Centri di ricerca

Ai sensi dell’articolo 61 dello Statuto di Ateneo, il Centro di ricerca è una unità organizzativa diretta a favorire lo svolgimento di attività omogenee di ricerca da parte di docenti afferenti a uno o più Dipartimenti dell’Ateneo ovvero da questi ultimi e da docenti afferenti ad altre Università italiane od estere.

Afferenti al Dipartimento di Biotecnologie e scienze della vita - DBSV

Le competenze del centro nel tempo si sono estese dal rachide a tutto l’apparato locomotore. Per quanto concerne la ricerca, il filone principale è legato alla chirurgia vertebrale e protesica. Sono stati inoltre eseguiti studi sulla ricerca di base applicata alle necrosi avascolari della testa del femore, al dolore osteoarticolare cronico e relativi canali NMDAR e TRPV, alla chirurgia ortopedica in elezione e traumatologica di svariati distretti corporei. Oltre all’attività di ricerca, il CRIPCAL si occupa anche di attività didattiche rivolte a medici specialisti ed in formazione mediante l’organizzazione di seminari, workshop e corsi pratici. Per quanto riguarda l’aspetto dei finanziamenti si segnala che le attività del CRIPCAL sono garantite principalmente da stanziamenti erogati da aziende private a titolo di donazione.

Direttore: prof. Michele Francesco Surace
Web: https://cripcr.wordpress.com/

Promuove indagini in ambito archeologico e antropologico.

Direttore: prof.ssa Ilaria Gorini

Centro di riferimento per lo studio anatomico e la formazione chirurgica in ambito nazionale e internazionale.

Direttore: prof. Paolo Castelnuovo

Promuove e sviluppa l’etica clinica e la consulenza etica in ambito sanitario al fine di migliorare la cura delle persone.

Direttore: prof. Mario Picozzi
Vice Direttore: dott. Balbi Sergio
Web: https://crec.uninsubria.it

Promuove la ricerca, la formazione in itinere e l’approfondimento di tematiche d’indagine pedagogiche ed educative su area interdisciplinare e interuniversitaria.

Direttore: prof.ssa Jutta Maria Birkhoff

Il Centro di Ricerca in Neuroscienze dell’Università dell’Insubria è stato fondato nel 2003, con l’obiettivo di promuovere la ricerca nei campi attinenti alle Neuroscienze, e in particolare lo studio delle patologie funzionali e neurodegenerative del sistema nervoso con approcci di biologia cellulare e molecolare, biochimica, fisiologia, neurofarmacologia, neuroimmunologia e biologia dei sistemi.
Il Centro vuole anche costituire un punto di incontro tra i gruppi di ricerca dell’area biomedica e clinica presenti nell’Ateneo, favorendo lo scambio di conoscenze e la nascita di collaborazioni multidisciplinari.
Vocazione importante del Centro è la formazione dei giovani ricercatori operanti nei laboratori affiliati al Centro: a questo scopo vengono organizzate riunioni annuali dei laboratori di ricerca afferenti, i cui giovani collaboratori sono invitati a presentare e discutere comunicazioni sulle loro attività di ricerca.Inoltre, il Centro organizza seminari specialistici ed eventi divulgativi su tematiche neuroscientifiche, per diffondere la conoscenza dei meccanismi fisiologici e patologici nel sistema nervoso, e della ricerca di nuove vie per interventi terapeutici nel campo delle malattie neurologiche e psichiatriche.

Direttore: dott.ssa Lia Chiara Forti 
Web: https://cns.uninsubria.it

Afferenti al Dipartimento di Diritto, economia e culture - DiDEC

Afferenti al Dipartimento di Economia - DiECO

Afferenti al Dipartimento di Medicina e chirurgia - DMC

Direttore: prof.ssa Luigina Guasti

Direttore: prof.ssa Francesca Rovera

Direttore: prof. Antonio Spanevello
Vice Direttore: prof. Roberto De Ponti

Afferenti al Dipartimento di Medicina e Innovazione Tecnologica - DiMIT

Afferenti al Dipartimento di Scienza e alta tecnologia - DiSAT

Si tratta del centro più longevo del Dipartimento, pre-esistente anche all’Università dell’Insubria (già attivo come Università di Milano); coordina le ricerche sulla descrizione dinamica dei moti di sistemi non-lineari e complessi. I problemi considerati spaziano da sistemi fisici descritti dalla meccanica classica e quantistica, studiati sia dal punto di vista puramente teorico che numerico-sperimentale, con  risvolti applicativi, a volte significativi, a sistemi complessi di interesse delle scienze statistiche e sociali.

Direttore: prof. Giorgio Mantica
Web: http://www.dfm.uninsubria.it/complex/

Afferenti al Dipartimento di scienze teoriche e applicate - DiSTA

Afferenti al Dipartimento di Scienze umane e dell’innovazione per il territorio - DiSUIT

Il Centro si occupa di promuovere studi e ricerche, a carattere interdisciplinare e con metodologie innovative, nel campo della lingua e della linguistica storica e sincronica delle lingue europee e del bacino del Mediterraneo, in particolare dell’Inglese e dell’Italiano, e di lingue e culture di impatto globale (ad esempio lo spagnolo nella varietà latino-americana e la cultura argentina in particolare); nel campo della letteratura italiana e delle letterature straniere moderne, considerate anche nelle loro relazioni storico-culturali; si occupa altresì di tematiche relative all’interazione multi-etnica e multi-/inter-culturale e dei loro riflessi sui piani sociolinguistici e interlinguistici; si occupa anche di studiare la scienza della comunicazione (la comunicazione medico scientifica dei/nei paesi di lingua inglese in particolare) pure nell’interazione con i nuovi media e le nuove aree disciplinari e le forme di espressione e linguaggi artistici quali musica, teatro e danza. 

Direttore: prof.ssa Alessandra Vicentini

Il Centro è stato costituito nella primavera del 2019 come osservatorio permanente, dotato di una struttura scientifica in grado di monitorare, studiare e promuovere, in dialettica con studiosi italiani e stranieri, poli museali, fondazioni, archivi, istituzioni scolastiche ed enti pubblici e privati, la storia dell'arte contemporanea e post-moderna del territorio.

Direttore: dott. Massimiliano Ferrario

Il Centro ha lo scopo di promuovere la ricerca teorica e applicata, a carattere interdisciplinare e con metodologie innovative, nello studio del documento scritto, nella sua vasta accezione diacronica e diatopica, come oggetto di indagine e/o come fonte primaria di molteplici discipline scientifiche (quali quelle di ambito linguistico, epigrafico, filologico, paleografico, storico, archeologico, giuridico, artistico, archeometrico, informatico).
Nello specifico, sul piano del contenuto/signifié, gli indirizzi principali della ricerca sono incentrati sui complessi rapporti tra il “farsi” del fenomeno scrittorio e lo sviluppo culturale e sociale delle civiltà, tra la definizione della valenza del documento scritto in relazione a fenomeni storici e strutture socio-economiche e giuridiche.
Sul piano dell’espressione/signifiant l’attenzione della ricerca è vòlto agli sviluppi tecnici della tipologia scrittoria, e delle procedure di estensione materiale, alla varietà e alla gradazione qualitativa dei supporti, nonché ai legami tra testi ed elementi figurativi e decorativi.

Direttore: prof. Giulio Facchetti

Il Centro di ricerca sulle minoranze (CERM) ha lo scopo di promuovere e approfondire ricerche interdisciplinari sulla sociologia e sociolinguistica delle minoranze, favorendo sinergie tra competenze sociolinguistiche, glottodidattiche, sociologiche, storiche, pedagogico-educative e giuridiche. Primo nel suo genere, vuole fornire una lettura organica delle realtà minoritarie, delle dinamiche migratorie e della composizione delle collettività nei contesti di insediamento, adottando una visione inclusiva delle minoranze che ne sottolinei le potenzialità di capitale umano, crescita e sviluppo nei diversi territori.
Tra le attività del CERM rientrano iniziative formative e di aggiornamento nel campo delle tematiche di non-discriminazione e protezione delle lingue delle minoranze, di inclusione linguistica, sociale e culturale degli immigrati, di formazione in lingue minoritarie, della glottodidattica rivolta al mantenimento della madrelingua e dell’insegnamento dell’italiano lingua seconda per target di apprendenti appartenenti a specifiche minoranze.

Direttore: prof. Daniele Brigadoi Cologna
Web: http://cerm.uninsubria.it

Il Centro si occupa di promuovere studi e ricerche, a carattere interdisciplinare e con metodologie innovative, nel campo della filosofia e delle scienze umane e sociali, in particolare nell’Estetica, nella filosofia dell’arte e nel campo dell’immaginario collettivo e dei processi politico-giuridici, considerati anche nelle loro relazioni storico-culturali; si occupa altresì di tematiche relative agli studi culturali e dei loro riflessi sui dispositivi della visione; si occupa anche di studiare la scienza della comunicazione nell’interazione con i nuovi media e le nuove aree disciplinari e le forme di espressione e linguaggi artistici quali pittura, scultura, architettura, musica, danza, televisione, teatro e cinema.

Direttore: prof.ssa Micaela Latini
Web: www.ciragef.it