Università degli studi dell'Insubria

Etica & Ricerca

I Progetti di Ricerca e l'Etica

Auto-valutazione degli aspetti etici di un progetto di ricerca

Ambito biomedico: sperimentazione e etica

Normativa sulla sperimentazione e l'etica clinica

Benessere animale e Ricerca

FAQ

Quali vincoli deve rispettare un progetto di ricerca per poter impiegare animali a scopi scientifici?

I requisiti essenziali di un progetto di ricerca che preveda nelle procedure l’utilizzo di animali a fini scientifici ed educativi sono stabiliti dal D.lgs 26/2014. Per procedura si intende qualsiasi uso, invasivo o non invasivo, di un animale ai fini sperimentali o ad altri fini scientifici dal risultato noto o ignoto, o ai fini educativi, che possa causare all'animale un livello di dolore, sofferenza, distress danno prolungato equivalente o superiore a quello provocato dall'inserimento di un ago secondo le buone prassi veterinarie. Ciò include qualsiasi azione che intende o può determinare la nascita o la schiusa di un animale o la creazione e il mantenimento di una linea di animali geneticamente modificata con fenotipo sofferente in queste condizioni. È esclusa dalla definizione la soppressione di animali con il solo fine di impiegarne gli organi o i tessuti. Per progetto si intende invece un programma di lavoro con un preciso obiettivo scientifico che prevede il ricorso a una o più procedure, a partire dalla preparazione della prima procedura fino a quando non occorrono ulteriori interventi o osservazioni ai fini del progetto in corso.

Le procedure possono essere eseguite unicamente per:

  1. ricerca di base;
  2. ricerca applicata o traslazionale che persegue uno dei seguenti scopi: a. profilassi, prevenzione, diagnosi o cura delle malattie, del cattivo stato di salute o di altre anomalie o dei loro effetti sugli esseri umani, sugli animali o sulle piante; b. valutazione, rilevazione, controllo o modificazioni delle condizioni fisiologiche negli esseri umani, negli animali o nelle piante; c. benessere degli animali e miglioramento delle condizioni di produzione per gli animali allevati a fini zootecnici;
  3. realizzazione di uno degli scopi di cui alla lettera b) nell'ambito dello sviluppo, della produzione o delle prove di qualità, di efficacia e di innocuità dei farmaci, dei prodotti alimentari, dei mangimi e di altre sostanze o prodotti;
  4. protezione dell’ambiente naturale, nell’interesse della salute o del benessere degli esseri umani o degli animali;
  5. ricerca finalizzata alla conservazione delle specie;
  6. insegnamento superiore o formazione ai fini dell'acquisizione, del mantenimento o del miglioramento di competenze professionali;
  7. indagini medico-legali

Per maggiori informazioni si veda la pagina “Requisiti e iter autorizzativo” del Ministero della Salute