Gentile studente,

il giorno 27 aprile 2021, per migliorare le prestazioni di PagoAtenei, è stato pianificato un intervento nella fascia oraria 00:00 - 11:00  che comporterà un fermo del servizio.
Se non si presenteranno problemi imprevisti, potrebbe protrarsi tra un minimo di due ore e un massimo di 4 ore.

Nel periodo di fermo servizio non sarà possibile comunicare con il Nodo dei Pagamenti né per la generazione di Posizioni Debitorie, né per l'avvio di transazioni di pagamento immediato e/o attivato presso PSP, né per la ricezione di notifiche di pagamento attivato presso PSP.

Ci scusiamo per il disagio

Da mercoledì 14 a venerdì 30 aprile 2021 compresi non sarà possibile utilizzare l’aula Studio sita in Manica Lunga, a causa di attività di manutenzione.

Si segnalano che alcune funzioni della suite U-GOV stanno presentando alcuni problemi. Il malfunzionamento è attualmente sotto analisi. Seguiranno dettagli e tempistiche di risoluzione.

Graduatoria definitiva per gli iscritti al primo anno della laurea magistrale e gli iscritti ai corsi di dottorato e specializzazione

L’Ufficio Diritto allo Studio e servizi agli studenti rende noto che con Decreto AC Repertorio n. 292/2021 del 09/04/2021 è stata approvata e pubblicata la graduatoria definitiva per l’assegnazione delle borse di studio  e del servizio di ristorazione A.A. 2020/2021 per gli iscritti al primo anno della laurea magistrale e gli iscritti ai corsi di dottorato e specializzazione (Bando di concorso per l’assegnazione dei benefici per il diritto allo studio universitario).
L’esito della graduatoria definitiva è disponibile nell’area riservata dello studente richiedente il beneficio nell’ Area Servizi Web Diritto allo studio.

Si segnala una campagna di phishing proveniente dall’indirizzo silvio.raffo@virgilio.it. L’oggetto è spesso “Posso contare su di te” e il testo richiede aiuto per il rientro dall’estero. Si tratta di un tentativo di phishing che deve essere ignorato. 

 
Qualora riceveste un messaggio di questo tipo, dovete cestinarlo immediatamente senza cliccare su nessuno dei link eventualmente contenuti e soprattutto senza fornire le vostre credenziali di accesso ai servizi.
Nel caso che ciò inavvertitamente fosse avvento vi invitiamo a cambiare con la massima urgenza la password di accesso ai servizi
  
Si invita a prestare particolare attenzione alle comunicazioni che si ricevono e si ricorda che è fondamentale osservare scrupolosamente le seguenti regole basilari:   

  • Attenzione agli allegati: file con estensione “.doc” “.xls” “.zip” “.gz” “.htm” “.exe” sono potenziali veicoli di attacco. Se non siete sicuri del mittente e dell’allegato, non effettuate alcuna azione sull’email ed informate il vostro System Administrator della probabile minaccia
  • Non considerate sicuro nessuno dei vostri contatti. Se vi arriva una mail che sembra strana o che non vi aspettate, anche da qualcuno con cui si interagisce abitualmente, non apritela e, se possibile, contattate telefonicamente il mittente per una conferma. Spesso i Cyber Criminali analizzano il traffico mail e si spacciano per contatti conosciuti, o più semplicemente l’azienda del Vostro contatto potrebbe essere sotto attacco   
  • Controllate il testo dell’e-mail prima di effettuare azioni (le e-mail malevole molte volte sono scritte in un italiano non corretto e sgrammaticato)
  • Se il sistema ha classificato una mail come SPAM (cioè lo ha messo in POSTA INDESIDERATA), molto probabilmente è SPAM. Non rilasciate (e non inoltrate) mail che il sistema ha bloccato, ma verificate direttamente con il presunto mittente se sia una mail legittima e, in caso affermativo, fatevela inviare nuovamente. Qualora anche il nuovo invio fosse classificato come SPAM è necessario far verificare al mittente la tipologia degli eventuali allegati e il testo della comunicazione: i sistemi di protezione della piattaforma di posta Microsoft 365 impediscono l’invio di allegati contenenti codice eseguibile o di messaggi che hanno caratteristiche simili a quelle di messaggi già classificati e conosciuti come malevoli.   
  • Controllate sempre i Link. Evitare di cliccare sui link presenti nelle mail prima di aver spostato il puntatore del mouse sopra il link (attendendo qualche secondo apparirà il contenuto del link), per verificare che il collegamento sia effettivamente quello che dice di essere
  • Non effettuare navigazione su siti internet se non espressamente legata al proprio ambito lavorativo    
  • Si ricorda che nessuno in Ateneo vi chiederà mai le credenziali personali di accesso a qualsivoglia sistema via e-mail  Numerosi casi di phishing (furti di credenziali) avvengono proprio tramite richieste di questo tipo.