Università degli studi dell'Insubria

Assegni di ricerca

Assegni di ricerca dipartimentali

Assegni di ricerca Junior e Senior

Bando 2019: finanziamento progetti di ricerca junior (fase I)

Selezioni rivolte a assegnisti junior (fase II)

Bando per assegnisti senior 2019

FAQ Assegni di ricerca

Chi può concorrere per l'attribuzione di un assegno di ricerca?

Dottori di ricerca, specializzati di area medica o titolari di laurea specialistica o di diploma di laurea vecchio ordinamento, purchè in possesso di un documentato curriculum scientifico-professionale nel settore scientifico connesso con l’attività di ricerca oggetto del bando. Verificare sempre gli esatti requisiti di accesso stabiliti dal singolo bando. 

Qual è la durata di un assegno di ricerca?

È collegata alla durata del progetto scientifico per il quale l’assegno stesso viene erogato. 

La durata minima del primo contratto è comunque stabilita in 12 mesi e quella massima in 36 mesi.

E' rinnovabile o prorogabile?

Per motivi legati al raggiungimento dei risultati previsti dal progetto di ricerca, è possibile prorogare il contratto fino ad un massimo di 6 mesi.

Inoltre, qualora si ritenga necessario proseguire ulteriormente con l’attività di ricerca, il contratto è rinnovabile per un minimo di 12 mesi.

La durata complessiva dei rapporti instaurati con il medesimo soggetto, compresi eventuali rinnovi/proroghe o assegni conferiti da Enti di ricerca/Atenei diversi, non può comunque essere superiore a sei anni, ad esclusione del periodo in cui l’assegno è stato fruito in coincidenza con il dottorato di ricerca, nel limite massimo della durata legale del relativo corso. 6. La durata complessiva dei rapporti instaurati con i titolari degli assegni di ricerca e dei contratti di cui all’articolo 24 della Legge 240/2010, intercorsi anche con atenei ed enti di ricerca diversi, con il medesimo soggetto non può in ogni caso superare i dodici anni, anche non continuativi. Ai fini della durata dei predetti rapporti non rilevano i periodi trascorsi in aspettativa per maternità o per motivi di salute, secondo la normativa vigente.

 

 

Dove posso visionare i bandi?

Oltre alla pagina “Ricerca- Assegni di Ricerca” del presente sito web, è possibile visualizzare i bandi sul sito del MIUR e sul portale europeo Euraxess (in inglese). 

A quale ufficio posso rivolgermi per maggiori informazioni?

All’ufficio o alla struttura indicati su ciascun bando.