Università degli studi dell'Insubria

Presentato il progetto SmartItaly Goal per l'innovazione urbana

Giovedì, 13 Dicembre 2018

La professoressa Roberta Pezzetti, Direttore del Centro di Ricerca interdipartimentale SMARTER e docente di International Business presso il Dipartimento di Economia, ha presentato ieri, 12 dicembre, il progetto SmartItaly Goal lanciato da ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile) nell’ambito della Riunione Plenaria della Fondazione Cluster Smart Cities & Communities Lombardia svoltasi presso la sede di Regione Lombardia.

 

“Il progetto nazionale è finalizzato a promuovere ed a guidare i processi di trasformazione in città intelligenti dei nostri contesti urbani attraverso l’avvio di progetti di riqualificazion in chiave Smart City e Smart Land nel quadro di una strategia condivisa di respiro nazionale volta a supportare le  PA e tutti gli attori dell’innovazione  che intervengono su scala urbana e territoriale”  afferma la Docente.

 

“SmartItaly Goal nasce dalla volontà di ENEA e dei soggetti promotori del progetto di rispondere ad una precisa esigenza:   strutturare e guidare  il passaggio dalla discussione teorica sulla Smart City alla sua applicazione pratica nei Comuni italiani, stimolando un percorso condiviso di convergenza concettuale, metodologica e tecnologica con riferimento alle modalità di riorganizzazione, trasformazione e innovazione degli attuali processi gestionali delle infrastrutture pubbliche strategiche per lo sviluppo in chiave Smart di città, territori e servizi ai cittadini”, ricorda ancora la Professoressa Pezzetti.

 

SmartItaly Goal si colloca e sviluppa all’interno del più ampio Progetto ESPA «Energia e sostenibilità per la Pubblica Amministrazione (ES-PA) – Migliorare le competenze delle PA regionali e locali sui temi dell’energia”- finanziato da PON-GOV 2014-2020

 

Sotto il profilo operativo, il progetto promuove e coordina l’attivazione di Tavoli di Lavoro su temi o obiettivi specifici finalizzati alla elaborazione di un set di  “strumenti operativi” da proporre alle PA quali tool di riferimento per la progettazione in chiave “smart” di interventi di innovazione e di rigenerazione urbana, territoriale e sul fronte dei servizi ai cittadini, stimolando nel contempo l’avvio di innovativi parternariati pubblico-privato. “Tali strumenti nel loro insieme consentiranno l’elaborazione di Linee Guida per l’avvio di processi nazionali di Smart City e la definizione di una Roadmap nazionale per l’avvio di interventi riqualificativi caratterizzati da pacchetti di “strumenti/procedure” standard volti a favorire la replicabilità dei modelli e dei processi; tale processo di colloca in linea con le migliori prassi europee e internazionale ma è contestualizzato rispetto alle peculiarità, non solo dimensionali ma anche urbanisico-architettoniche, delle citta e dei comuni italiani anche di piccola e piccolissima dimensione” afferma la Docente.

 

La professoressa Pezzetti  è tra i soggetti promotori del Progetto SmartItaly Goal ed è membro della “cabina di regia” del progetto nazionale in rappresentanza del Centro SMARTER insieme ai seguenti attori istituzionali:

- Presidenza del Consiglio dei Ministri
- PON Governance e capacità istituzionale 2014/2020
- PON Metro
- Consip
- Agenzia per l’Italia digitale
- Aster Innovazione attiva
- ANCI Emilia Romagna
- Confindustria Nazionale
- Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica
- Comune di Livorno
- Energiamedia
 

L’Ateneo dell’Insubria è socio del Cluster Smart Cities & Communities dal 2017, nell’ambito del quale è rappresentato dalla Prof.ssa Pezzetti

“Il Centro di Ricerca SMARTER contribuirà attivamente al perseguimento degli obiettivi del progetto nazionale attraverso l’attivazione di Tavoli di Lavoro tematici su temi che richiedono un approccio multidisciplinare, mettendo a frutto le competenze scientifiche dei quattro Dipartimenti dell’Ateneo afferenti al Centro e stimolando la partecipazione attiva ai tavoli di primari attori pubblici e privati dei processi di innovazione urbana e territoriale”, afferma la Docente.

I docenti e gli attori industriali ed istituzionali interessati a ricevere ulteriori informazioni sul progetto ed a proporre Tavoli di Lavoro su temi specifici, in linea con le finalità e la policy del progetto, possono mettersi in contatto con la Professoressa Pezzetti all’indirizzo: roberta.pezzetti@uninsubria.it

 

Ultima modifica: Giovedì, 13 Dicembre, 2018 - 15:52