Acquacoltura: Fondazione Cariplo finanzia progetto MYSUSHI

20 Aprile 2016
Acquacoltura: Fondazione Cariplo finanzia progetto MYSUSHI

Nell'ambito dei progetti Fondazione CARIPLO per la ricerca scientifica, “Integrated research on industrial biotechnologies 2015”,  è stato attribuito alla professoressa Genciana Terova del Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita (DBSV) dell'Università degli Studi dell'Insubria, un finanziamento di 285.000 euro.

Il progetto, “Microalgae and Yeasts SUStainable fermentation for HIgh quality fish feed formulation” (MYSUSHI), vede coinvolta l'Unità di Ricerca in Biotecnologie Animali ed Acquacoltura del DBVSV precedentemente coordinata dal professor Marco Saroglia.

L'obiettivo è quello di produrre acidi grassi polinsaturi a lunga catena di tipo omega-3 (n-3 LCFAs), da utilizzare nell'alimentazione del pesce in allevamento intensivo in sostituzione dell'olio di pesce divenuto ormai una risorsa oceanica limitata e sempre più costosa.

MYSUSHI è stato presentato in collaborazione con il gruppo di ricerca in Biotecnologie dell'Università Bicocca di Milano, professoressa Paola Branduardi e professor Massimo Labra, e si svolgerà nell'arco di tre anni sviluppando tecniche di fermentazione e test su pesci allevati presso l'azienda ittica sperimentale pilota del Dipartimento.

Il progetto MYSUSHI contribuirà a sviluppare tecnologie atte a coprire un fabbisogno di n-3 LCFAs che ha ormai raggiunto un deficit su scala mondiale di quasi un milione di tonnellate. La possibilità di introdurre nella catena alimentare nuove sorgenti di n-3 LCFAs, consentirà una maggiore disponibilità di questo prezioso nutriente, indispensabile nella dieta umana.

 

Autore: Ufficio Stampa, Relazioni Esterne e Marketing - Gabriella Lanza
Ultima modifica: Mercoledì, 20 Aprile, 2016 - 11:12