Università degli studi dell'Insubria

Prova finale

Alla prova finale sono attribuiti 48 CFU, che corrispondono ad un impegno di 8-10 mesi da parte dello studente. La tesi di laurea infatti rappresenta un impegnativo, di norma originale, lavoro di ricerca a carattere teorico, sperimentale o applicativo da parte dello studente che, assistito dal relatore, affrontera' tematiche di interesse per la comunita' scientifica con tecniche d'avanguardia. Il lavoro di tesi sara' presentato e discusso dal candidato davanti alla commissione di laurea, di norma integrata dal parere scritto di un esperto sul lavoro svolto (controrelatore). Verrà valutata la capacità di comprensione dell'argomento, l'inquadramento del problema analizzato in un contesto di ricerca più ampio, la capacità di applicare le conoscenze specifiche acquisite al problema posto e la capacità espositiva (chiarezza, rigore e coerenza).Il voto di laurea è determinato dalla media ponderata dei voti conseguiti nei singoli esami di profitto riportata in centesimi, che potrà essere incrementato dalla commissione di un valore compreso tra 0 e 15 punti, a seconda della qualità del lavoro, dell'autonomia dimostrata dallo studente, del grado di comprensione mostrato nella discussione del lavoro di tesi, della chiarezza espositiva; nonché del parere del relatore, dell'eventuale correlatore e del controrelatore. Qualora il punteggio sia superiore o uguale a 110 e qualora lo studente abbia conseguito almeno due lodi negli esami di profitto della laurea magistrale, la commissione potrà concedere la lode, su proposta del relatore e previo parere unanime dei componenti.