Università degli studi dell'Insubria

Prova finale

Per essere ammessi alla prova finale lo studente deve avere acquisito tutti i crediti delle attività formative pianificate nel piano degli studi e previsti dall’ordinamento didattico, ed aver superato tutti gli esami di profitto, le idoneità, compresi quelli relativi all’attività di tirocinio.
La prova finale (6 CFU) è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale. La prova finale, con valore di esame di Stato abilitante all'esercizio della professione di Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico si compone di due momenti di valutazione:
• PROVA PRATICA - lo studente dovrà dimostrare, nella situazione proposta, le abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale.
Al voto della prova pratica espresso in trentesimi viene assegnato il seguente punteggio:
- da 18/30 a 21/30 = 1 punto
- da 22/30 a 24/30 = 2 punti
- da 25/30 a 27/30 = 3 punti
- da 28/30 a 30/30 = 4 punti
- da 30/30 e lode = 5 punti
• REDAZIONE E DISSERTAZIONE DI UN ELABORATO DI TESI - lo studente, con l'ausilio di supporto informatico, illustrerà il contenuto dell'elaborato inerente alla tematica professionale scelta.
La valutazione della tesi sarà basata sui seguenti criteri:
- livello di approfondimento del lavoro svolto
- contributo critico dello studente
- accuratezza della metodologia adottata per lo sviluppo della tematica.
Al voto della tesi viene assegnato il seguente punteggio:
• da 0 fino ad un massimo di 3 punti per tesi compilativa
• da 0 fino ad un massimo di 6 punti per tesi sperimentale
La prova finale s’intende superata con il conseguimento dell’idoneità della prova pratica.
Il punteggio finale di Laurea sarà così formato:
• media ponderata rapportata a 110 dei voti conseguiti negli esami curriculari
• somma delle valutazioni ottenute nella prova pratica e nella discussione della Tesi.
La Commissione può attribuire un punto ulteriore, nell’ambito del punteggio finale, ai candidati che abbiano partecipato con esito positivo ai programmi Erasmus/Socrates.
La lode può essere attribuita al candidato che consegue un punteggio maggiore o uguale a 110 e che abbia conseguito almeno una lode negli esami curriculari sostenuti.