Università degli studi dell'Insubria

GIORNALISMO E MEDIA

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento opzionale

Laurea triennale in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE (L-ART/06)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

L’obiettivo è la conoscenza del giornalismo nella sua pratica attuale e passata. Lo studente imparerà a trattare una notizia, nelle sue varie forme e attraverso i vari media. Lo studente, al termine del corso, dovrebbe essere in grado di sentirsi idealmente a suo agio in una redazione giornalistica, con esempi che arrivano dalla pratica quotidiana della professione. Riconoscere una notizia e una fake news, saper scrivere e doppiare un testo, con attenzione alle dimensioni legate ai diversi media e alla dizione, non essere spaesati di fronte a una clip video, a come deve essere girata e montata, o a come si deve stare in video, dalla conduzione di un programma a uno stand up, per finire alla telecronaca sportiva e alle sue regole.

Nessuno

Ogni lezione partirà esaminando i fatti di cronaca del giorno, con una rassegna stampa dei principali quotidiani mondiali, per approfondire e capire, in modo interattivo, cosa sia una notizia. Si passerà poi, secondo un preciso percorso, ad affrontare i vari media che hanno caratterizzato e caratterizzano la nostra società, con particolar attenzione alla radio e, soprattutto, alla televisione.
Dal telegrafo senza fili di Marconi alla web radio, dalla Rca alle radio pirata e libere, il ruolo del rock’n roll nella sopravvivenza della radio nel momento dell’avvento della tv.
La prima televisione, le differenze tra il mondo americano e quello europeo, i contenuti della Rai agli esordi negli anni cinquanta.
L’informazione tv negli Stati Uniti, l’anchorman e il cinegiornale italiano
Grammatica e sintassi delle immagini, le riprese video, il montaggio e quello che non si vede dentro una clip
La neotelevisione con l’avvento delle tv private negli anni settanta, talk show e ” infotainment”
Tv verità e reality show, differenze e finzione
Un servizio giornalistico televisivo, come si costruisce e come si realizza
Figure retoriche e dizione, qualcosa da dimenticare e qualcosa da non dimenticare
Media events e telecronache, soprattutto sportive, con gli errori da evitare

Il corso prevede 48 ore di lezioni frontali, divise in 12 giornate, tutte impartite dal docente titolare del corso. Ogni lezione avrà momenti di discussione, di confronto come in una realtà redazionale-giornalistica. E’ previsto l’utilizzo di filmati e di materiale didattico come quotidiani, riviste, documenti, clip.

L’esame si svolgerà in forma orale sui contenuti del corso. Verrà valutata anche la capacità di approfondire un tema, di collegare diversi aspetti, di ragionare partendo da un caso pratico. I non frequentanti si baseranno sul testo previsto.

I linguaggi della radio e della televisione. Teorie, tecniche, formati. Di Enrico Menduni. Manuali Laterza (Prima edizione 2006)
Il docente si riserva di indicare eventuale materiale supplementare durante le lezioni

Il docente riceve gli studenti ogni mercoledì da marzo a giugno alla fine delle sue lezioni o per appuntamento. Contattare francesco.pierantozzi@skytv.it , anche per ulteriori informazioni

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE