Università degli studi dell'Insubria

ANTROPOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento opzionale

Laurea triennale in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE (M-DEA/01)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Conoscenza esauriente dei contenuti proposti e del lessico disciplinare; pertinenza nell’uso degli elementi metodologici propri della disciplina nell’ambito di analisi e studi di carattere multidisciplinare; capacità d’integrare gli strumenti scientifici dell’antropologia culturale nell’ambito dell’argomentazione critica; conoscenza dei problemi, delle fonti e delle metodologie essenziali per la ricerca sul campo nelle scienze umane.

Prerequisiti: 

L'insegnamento non richiede propedeuticità. Per una migliore comprensione degli argomenti che saranno trattati nella parte monografica è suggerito un preventivo sommario ripasso dei momenti salienti della storia del Giappone, per il quale si può utilmente consultare una voce enciclopedica on-line.

1. Introduzione alla teoria e alla storia del pensiero antropologico
1a. Ambiti, obiettivi e metodologie dell’Antropologia culturale
1b. Il concetto di «cultura»: definizioni descrittive, storiche, normative, psicologiche e genetiche; psicologia e cultura
1c. Definizione dei concetti di «antropologia» «etnologia», «etnografia» e «folklore»; egemone vs. subalterno
1d. Rapporti e interazioni fra cultura e «ambiente» e fra cultura e «società»; i gruppi e gli aggregati
1e. L’«individuo» e la cultura: percezione, cognizione, emozione, motivazione, personalità, ethos
1f. Etnocentrismo e relativismo culturale: èmico vs. ètico; il sistema locale di classificazione
1g. Il concetto di «etnia»; gli etnicismi; definizione dei principali lemmi del dizionario degli etnicismi: le etnoscienze, l’etnostoria, l’etnomedicina.

2. L’analisi dei fenomeni culturali
2a. L’approccio olistico; il sistema ideologico e il sistema espressivo; la visione del mondo
2b. Tratto, complesso e area culturale; la classificazione linguistica dei popoli
2c. La stratificazione sociale; il genere; il matrimonio e i sistemi di parentela; il clan, la casta;
2d. I fenomeni di acculturazione; il modello di scambio semplice, il modello classico, la globalizzazione; il meticciato; le modalità dell’acculturazione: dall’integrazione all’assimilazione;
2e. I sistemi alimentari e i sistemi economici; lavoro, scambio e dono
2f. Il potere; l’autorità; la legittimità; le organizzazioni e le istituzioni
2g. I sistemi di credenze, il mito, il rito, la religione
2h. La creatività e il gioco

3. Introduzione alle fonti e alla ricerca sul campo
3a. Le fonti orali; la tradizione; le fonti sonore e visive; le fonti scritte
3b. L’approccio etnografico: forma, parola, funzione, significato, valore, contesto
3c. L’intervista antropologica; la scelta degli informatori e le altre metodologie di base della ricerca antropologica

4. La comunicazione
4a. Le forme della comunicazione verbale e non-verbale
4b. Il linguaggio e le sue componenti
4c. Le relazioni tra lingua e cultura; la sociolinguistica
4d. Gli attori culturali e i contesti della comunicazione

5. Parte monografica (case study 1): Primitivismo e primitivismi
5a. I «primitivismi»: il primitivismo cronologico, il primitivismo culturale e il Primitivismo artistico
5b. «L’armamentario primitivista»
5c. Le «arti primitive» secondo gli artisti, gli antropologi e gli intellettuali fra Otto e Novecento
d. I temi ideologici ed espressivi del Primitivismo (1900-1970): un punto di vista antropologico

6. Parte monografica (case study 2): la fotografia dell’esotismo e la Scuola di Yokohama
6a. Comunicare l’altro per raccontar se stessi
6b. L’immagine del Giappone nella cultura occidentale fra Otto e Novecento
6c. La Scuola di Yokohama.

Lezione frontale di carattere induttivo (step by step), confermata sia dallo scambio d’opinioni ed esperienze dei partecipanti, sia nel confronto riassuntivo con il docente sui temi trattati. La metodologia didattica è orientata affinché ciascuno studente frequentante sia in grado di produrre autonomamente un documento finale di lavoro (paper) e si avvale dell’ausilio di sussidi di carattere multimediale e di esercitazioni guidate sul campo.
L’articolazione dell’insegnamento è di carattere intensivo, con alternanza di lezioni introduttive e verifiche dei contenuti.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame conclusivo verterà sui contenuti sopra sinteticamente descritti, eventualmente aggiornati sulla base degli argomenti effettivamente trattati.
La preparazione dell’esame richiede lo studio dei testi fondamentali, dei testi di approfondimento e degli schemi e appunti di lavoro che sono forniti agli studenti sul Portale di e-learning dell’Università degli Studi dell’Insubria. Si tratta di dispense, presentazioni multimediali e altri materiali didattici, periodicamente aggiornati, la cui conoscenza è parte integrante del programma d’esame.
Gli studenti frequentanti potranno sostenere uno o più test scritti di verifica intermedia delle conoscenze e delle metodologie, di cui sarà tenuto conto nella prova finale d’esame. Su motivata richiesta dello studente, la prova d’esame potrà essere svolta, oltre che in italiano, anche in una delle seguenti altre lingue: francese, inglese, portoghese, spagnolo.

1. Schultz Emily A. & Lavenda Robert H., Antropologia culturale, trad. it., Zanichelli, Bologna 2015. Terza edizione italiana. ISBN 978-88-08-15131-5.
2. Campione Francesco Paolo & Messina Maria Grazia, Je suis l’autre. Picasso, Giacometti e gli altri. Il Primitivismo nella scultura del Novecento, Electa, Milano 2018. ISBN 978-88-918-2069-3
3. Campione Francesco Paolo, La Scuola di Yokohama. La fotografia nel Giappone dell'Ottocento, Giunti (Esovisioni/9), Firenze 2015. ISBN 978-88-09-82686-1.

La Lista ragionata dei testi consigliati è a disposizione sul Portale di e-learning, per chi volesse approfondire autonomamente uno o più argomenti trattati durante le lezioni.
L’accesso alle riviste scientifiche è possibile dal Portale di e-learning.
Eventuali aggiornamenti del presente documento saranno comunicati nella homepage del docente o sul Portale di e-learning.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE