Università degli studi dell'Insubria

BASI E TECNICHE DI IMMUNOLOGIA

A.A. di erogazione 2017/2018

Laurea triennale in SCIENZE BIOLOGICHE
 (A.A. 2015/2016)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
PATOLOGIA GENERALE (MED/04)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
52
Dettaglio ore: 
Lezione (44 ore), Laboratorio (8 ore)

Il corso di Basi e Tecniche di Immunologia ha come obiettivo primario l’apprendimento dei fondamenti della disciplina in modo che lo studente possa in seguito proficuamente approfondire la sua formazione nel settore. Inoltre almeno un quinto del corso è finalizzato a illustrare i principali approcci sperimentali e tecnologici in immunologia ed altri settori disciplinari affini. L’apprendimento degli approcci sperimentali è ulteriormente supportato da un esercitazione di laboratorio compresa nei 6 CFU totali del corso. Lo studente al termine del percorso formativo sarà in grado di orientarsi nella complessità delle risposte immuni, in particolare riferimento all’immunità innata e al ruolo delle varie popolazioni linfocitarie. Queste conoscenze sono di fondamentale importanza per accedere allo studio della moderna immunopatologia.

Prerequisiti: 

Per seguire proficuamente le lezioni frontali lo studente deve essere già in possesso di nozioni base di citologia, istologia, genetica e biologia molecolare. Per questo insegnamento non ci sono vincoli di propedeuticità

Introduzione
-ematopoiesi
-leucociti, immunofenotipo, classificazione CD
-apoptosi e necrosi
-risposte innate ed acquisite, memoria immunologica

Immunoglobuline struttura e funzioni
-strategie di studio della struttura molecolare delle Ig
-Fab e Fc,
-le proprietà effettrici delle cinque classi Ig
a)neutralizzazione di tossine, virus batteri
b)opsonizzazione e promozione della fagocitosi
c)attivazione della via classica del complemento
d)attraversamento della barriera placentale
e)trasporto attraverso gli epiteli mucosali e secrezione
f)presenza su cellule B mature
g)induzione della degranulazione delle mastcellule e rilascio istamina
h)antibody Dependent Cell Cytotoxicity ADCC
-la diversità delle Ig: esperimento di Tonegawa e cenni struttura dei geni codificanti le Ig
-teoria della selezione clonale

tecniche immunologiche
-apteni e carrier
-uso degli adiuvanti in immunizzazione
-tecnica di selezione degli ibridomi di Milstein in terreno HAT
-screening monoclonali, ELISA etc

MHC, TCR e cellule NK
-MHC-I e MHC-II divisione delle “aree di competenza”, comparti cellulari. Distribuzione tissutale
-MHC-I e MHC-II organizzazione genica, polimorfismo, aplotipo
-MHC-I e MHC-II struttura molecolare, binding di peptidi
-significato biologico del polimorfismo MHC
-significato clinico del polimorfismo MHC
-TCR cenni organizzazione genica
-concetto di antigene, epitopi B e T
-biochimica della processazione e presentazione dell’antigene
-ruolo del polimorfismo MHC nella restrizione da MHC
-strategie di escape dalla presentazione dell’antigene da parte dei patogeni
-cross-talk tra cellule della risposta acquisita APC:Th, Th:B, Th:CTL
-cellule NK, recettori inibitori ed attivatori

Network delle citochine
-citochine aspetti generali
-proprietà biologiche della principali citochine coinvolte nelle risposte acquisite: IL2, IL4, IL-10, IL12, IFNg
-il paradigma TH1/TH2.
-modalità di studio delle citochine signature TH1 e TH2: ELISA e immunofluorescenza intracitoplasmatica
-risposte acquisite protettive: patogeni intracellulari (micobatterio della tubercolosi in particolare) TH1, parassiti elminti TH2

Organi linfoidi secondari, linfonodi e milza.
-la biologia delle chemochine, recettori accoppiati a G-proteins
-ruolo delle chemochine e dei loro recettori nell’infezione da HIV
-la biologia delle cellule dendritiche (DC) ruolo dei recettori chemochinici nell’homing dei mDC nei LN, CCR7
-il ruolo fondamentale del costimolo (II segnale) nella fase di priming
-adiuvanti nelle vaccinazioni e costimolo
-il ruolo della DC nell’infezione da HIV, viremia e conta T CD4 nel paziente HIV positivo
- cenni gli organi linfoidi secondari, lifonodi e milza. Circolazione ematica e linfatica.

Timo (tolleranza centrale) e tolleranza periferica
-anatomia del timo, involuzione nell’adulto
-tolleranza periferica, importanza del costimolo

Risposta innata/infiammazione
-concetti generali infiammazione e immunità innata
-risposta innata, barriere. Peptidi anti-microbici, biodisponibilità del ferro etc.
-complemento, le tre vie di attivazione
-recettori della risposta innata, pattern recognition PAMP e PRR.
-MBP e altri PRR equivalenti ad anticorpi primitivi
-TLR e NOD, distribuzione nella cellula, ligandi, trasduzioni del segnale, attivazione di NF-kB

Il modulo di esercitazione di laboratori
(0.5 CFU, 8h) consta di una esercitazione a) lisi mediata da complemento di un bersaglio cellulare opsonizzato con anticorpi specifici per un antigene di superficie, lettura al microscopio ottico b)lisi mediata da complemento di E coli opsonizzata con siero umano, lettura crescita residua batterica allo spettrofotometro e test CFU over night

22 lezioni, 44 ore corrispondenti a 5.5 CFU. Un esercitazione di laboratorio, 8 ore corrispondente a 0.5 CFU.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La verifica finale consiste di una prova orale.

Il docente indica cinque testi di immunologia che trattano la materia a un diverso livello di approfondimento.
1. Tak Mak Fondamenti Immunologia Zanichelli
2. Kuby Immunologia UTET
3. Janeway Immunobiologia Piccin
4. Abbas Immunologia Cellulare e Molecolare Elsevier
5. Parham Il Sistema Immunitario EdiSES
Lo studente opera una scelta tra i testi in base alle sue inclinazioni e un possibile futuro utilizzo di questo materiale didattico nel proseguo degli studi. Inoltre le diapositive del corso sono rese disponibili sulla piattaforma E-learning.

Il docente è contattabile attraverso la casella di posta elettronica per chiarimenti in merito al contenuto della materia e le modalità di esame. La sede di incontro è lo studio del docente presso la sezione di Busto Arsizio.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: BIOMEDICO

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 3
Curriculum: BIOMEDICO

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 3
Curriculum: BIOMEDICO