Università degli studi dell'Insubria

FISIOLOGIA UMANA 1

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea Magistrale Ciclo Unico 6 anni in MEDICINA E CHIRURGIA
 (A.A. 2015/2016)
Docenti
Anno di corso: 
2
Attivita' formativa capogruppo: 
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
60

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi
L’obiettivo del Corso di Fisiologia Umana è quello di fornire ai laureandi tutte le informazioni necessarie per comprendere le modalità di funzionamento delle cellule eccitabili, del sistema nervoso centrale, del sistema nervoso vegetativo ed il loro ruolo di integrazione della funzione dei diversi organi ed apparati dell’organismo umano in condizioni normali. Alla fine del Corso lo studente deve aver appreso la capacità di conoscere le funzioni specifiche del sistema nervoso e di comprendere il ruolo integrativo da questo svolto nel funzionamento coordinato degli altri sistemi dell'organismo umano.

Prerequisiti: 

Per sostenere l'esame finale di Fisiologia Umana è necessario, sulla base della propedeuticità prevista dal regolamento didattico, aver precedentemente superato gli esami di Anatomia Umana e di Biochimica

Contenuti e programma del corso
Elettrofisiologia cellulare. Potenziale di membrana a riposo. Potenziale d’azione. Refrattarietà. Propagazione del potenziale d’azione. Proprietà delle sinapsi. Mediatori chimici. Recettori postsinaptici. Potenziale postsinaptico eccitatorio ed inibitorio. Giunzione neuromuscolare.
Potenziale generatore e potenziale di recettore. Riflessi monosinaptici e plurisinaptici. Interneuroni. Caratteristiche generale dei riflessi. Sensibilità tattile e cinestesica. Fusi neuromuscolari. Organi muscolo-tendinei del Golgi. Via centrale della sensibilità tattile e cinestesica discriminata e indiscriminata. Sensibilità termica e dolorifica. Trasmissione centrale del dolore. Sistema antalgico centrale. Oppioidi endogeni.
Recettori dei canali semicircolari: e maculari. Riflesso vestibulo-oculare. Orecchio medio. Orecchio interno. Organo del Corti e recettori acustici. Vie centrali della sensibilità acustica e sua organizzazione tonotopica. L’occhio ridotto. Formazione delle immagini sulla retina. Difetti di rifrazione. Il riflesso pupillare. Curve di assorbimento luminoso di coni e bastoncelli. Adattamento al buio e alla luce. Organizzazione retinotopica della via centrale visiva. Sensibilità neuronale per i colori. Recettori gustativi e olfattivi.
L’unita neuromotoria. Fusi neuromuscolari. Riflesso flessorio ed estensorio crociato. Mantenimento della postura. Nistagmo. Coordinazione motoria. Vie afferenti, efferenti e circuiti corticali cerebellari. Ruolo del cervelletto nella coordinazione del movimento. Movimento volontario. Aree corticali motrici. Vie motrici cortico-spinali dirette e indirette. Cenno all’EEG. Dominanza emisferica. Centri del linguaggio. Ippocampo e memoria. Gangli della base. Ipotalamo. Controllo nervoso delle funzioni viscerali. Sistema limbico. Barriera ematoencefalica. ed ematoliquorale.. Formazione, circolazione e riassorbimento del liquor. Mediatori chimici nel sistema nervoso vegetativo. e sua azione sui rispettivi organi effettori.
Funzioni generali del sangue. Caratteristiche fisiche. Pressione osmotica. Velocità di sedimentazione. Ematocrito. Il plasma: elettroliti, proteine ed altri composti organici. Le soluzioni fisiologiche. Elementi corpuscolati del sangue. Emometria.
Muscolo e locomozione. Funzione motrice e frenante dei muscoli scheletrici. Elementi elastici e materia contrattile. Contrazione isometrica, isotonica e isovelocità. Scossa singola, clono, tetano. Diagramma forza-lunghezza. Diagramma forza-velocità. Diagramma forza – lunghezza dinamico.
Cuore. Autoritmicità e conducibilità del muscolo cardiaco. Potenziale di riposo e potenziale d’azione nelle cellule miocardiche indifferenziate. ECG . Controllo della funzione cardiaca. Meccanica cardiaca. Meccanismi valvolari. Pressione e volume ventricolare durante il ciclo cardiaco. Gettata cardiaca. Lavoro del cuore. Rendimento del cuore. Metabolismo cardiaco.
Sistema circolatorio. Distribuzione del volume di sangue Velocità, sezione e pressione media nei vari tratti. Caratteristiche meccaniche dei vasi. Legge di Laplace applicata ai vasi. Tensione passiva e attiva. Legge di Bernoully. Ipotensione ortostatica. Legge di Poiseuille. Moto laminare e turbolento. Onda sfigmica. Caratteri del polso. Distribuzione della pressione nei distretti del grande e piccole circolo. Velocità dell’onda sfigmica, tempo di circolo. Scambi di liquido e soluti tra capillari e tessuto interstiziale. Meccanismo di formazione della linfa. Sistema linfatico. Edema. Regolazione nervosa ed umorale della pressione arteriosa. Circolo polmonare. Circolo coronarico.

Tipologia delle attività didattiche

Lezioni frontali

Lezioni frontali

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L'esame finale si svolgera' al termine del CI di Fisiologia Umana 2 e comprenderà gli argomenti di entrambi i corsi. E' composto di una prova scritta con 40 domande a risposta multipla, il cui esito positivo (punteggio maggiore di 18/30) consentira' l'accesso alla prova orale. Il voto finale sara' dato dall'esito della sola prova orale

Testi e materiale didattico
AA.VV. – FISIOLOGIA UMANA – a cura di F.Grassi, D.Negrini, C.A. Porro - Poletto Editore, Milano
AA.VV. – FISIOLOGIA MEDICA - a cura di F. Conti - Casa Editrice Edi-Ermes, Milano
Guyton & Hall – FISIOLOGIA MEDICA – Elsevier-Masson
Monografie:
Kandel, Schwartz – Principles of neural science – Elsevier
AA.VV. - Neuroscienze - a cura di D.Purves, Zanichelli
J.B.West – Respiratory Physiology

Modalità di verifica dell'apprendimento

Una volta completati i corsi di Fisiologia Umana 1 e Fisiologia Umana 2, lo studente dovrà sostenere una prova, eseguita mediante supporto informatico (PC), che consiste in 40 domande a risposta multipla da risolvere in 1 ora. I quesiti, inerenti l'intero programma dei due Corsi, saranno volti a definire la conoscenza e capacità di comprensione (60%), la capacità di applicare conoscenza e comprensione (30%), e la capacità di apprendimento (10%) degli argomenti trattati nel corso.
Per superare la prova scritta lo studente deve ottenere un punteggio di 18/30; accede quindi alla prova orale che verte su 4 quesiti volti a definire la conoscenza e capacità di comprensione (30%), la capacità di applicare conoscenza e comprensione (60%), e la capacità di apprendimento (10%), degli argomenti trattati nei due Corsi di Fisiologia Umana 1 e 2.

-