Università degli studi dell'Insubria

PRINCIPI DI FARMACOLOGIA GENERALE E MOLECOLARE

A.A. di erogazione 2017/2018
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in SCIENZE BIOLOGICHE
 (A.A. 2015/2016)

Docenti

Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
FARMACOLOGIA (BIO/14)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
54
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore), Esercitazione (6 ore), Laboratorio (8 ore)

Il corso intende fornire conoscenze sulla farmacocinetica (assorbimento, distribuzione, biotrasformazione, escrezione dei farmaci) e farmacodinamica (interazioni farmaco-recettore), cioè degli elementi di base per la comprensione dei meccanismi d’azione dei farmaci e delle cinetiche che ne regolano la presenza nell’organismo.
Al termine del corso ci si attende che lo studente sia in grado di:
1. dimostrare competenze teoriche e operative dei principi di farmacocinetica;
2. comprendere le procedure metodologiche e strumentali per la studio dell’interazione farmaco-recettore e delle risposte farmacologiche;
3. conoscere i principali bersagli molecolari dei farmaci.

Per seguire con profitto il corso bisogna avere una buona preparazione di biochimica ed aver superato l’esame di fisiologia

Modulo frontale (5 CFU, 40 ore)
- Introduzione alla Farmacologia. Definizione di farmaco, breve storia della farmacologia. Ricerca preclinica e sviluppo di nuovi farmaci. Metodologia della sperimentazione clinica dei farmaci.
- Farmacocinetica. Assorbimento e vie di somministrazione dei farmaci. Distribuzione dei farmaci. Il metabolismo e l’eliminazione dei farmaci.
- Le proteine come bersaglio dei farmaci. Farmaci ed enzimi. Farmaci e sistemi di trasporto. Farmaci e canali ionici
- Generalità e proprietà dei recettori. Caratteristiche dell’interazione farmaco-recettore. Farmaci agonisti e antagonisti. Aspetti qualitativi e quantitativi delle risposte ai farmaci: analisi delle curve dose/risposta. Relazione fra interazione farmaco recettore e risposta: teoria dell’occupazione. Modificazioni della teoria dell’occupazione. Teoria dell’efficacia e dell’attività intrinseca. Recettori costitutivamente attivi e agonisti inversi
- Metodi di studio dei recettori: gli studi di binding.
- Le classi recettoriali. Farmaci e recettori canale. Farmaci e recettori accoppiati a G proteine. Farmaci e recettori tirosin chinasici. Farmaci e recettori intracellulari/intranucleari.

Modulo pratico(1 CFU, 6 ore di esercitazioni e 8 ore di laboratorio)
Saranno allestite tre diverse attività pratiche in cui gli studenti verranno divisi in gruppi di lavoro.
Prima attività: gli studenti, utilizzando dati di binding recettoriale presenti in laboratorio, procederanno a calcolare la curva di Scatchard per valutare la Kd e la Bmax attraverso l’utilizzo di specifici software di analisi.
Seconda attività: gli studenti parteciperanno alla simulazione di uno studio preclinico volto alla valutazione dell’attività ansiolitica di nuovi composti, comprensivo dell’analisi dei risultati.
Terza attività, articolata su due giornate: studio dell’effetto di un composto antagonista non competitivo del recettore dell’NMDA sull’espressione di “immediate early genes” in specifiche aree cerebrali attraverso metodiche di immunoistochimica.

Il corso prevede lezioni frontali (5 CFU) ed esercitazioni di laboratorio (1 CFU).
Nelle ore di lezione frontale, il trattamento degli argomenti è svolto con l’ausilio di presentazioni proiettate in aula, che saranno rese disponibili sulla piattaforma e-learning.
Il modulo di Laboratorio Didattico si terrà nei laboratori informatici o sperimentali della sede di Busto Arsizio. Si richiede l’utilizzo del camice da parte degli studenti per la terza attività di laboratorio. Si ricorda agli studenti che la frequenza dei laboratori didattici è obbligatoria e che è consentita l’assenza solo per un numero di ore non superiori al 25% dello svolgimento del programma didattico di laboratorio.

L'apprendimento viene verificato mediante esame scritto basato su 3 domande, una volta a testare la conoscenza degli aspetti della farmacocinetica, una volta a verificare la conoscenza delle basi quantitative dell’interazione farmaco-recettore ed una specificatamente dedicata alla descrizione all’interazione molecolare/cellulare tra i farmaci ed uno dei bersagli proteici descritti nel corso.
La votazione finale sarà espressa in trentesimi.

Come testo guida viene suggerito: F. Clementi e G. Fumagalli “ Farmacologia generale e molecolare” IV edizione aggiornata EDRA

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE