Università degli studi dell'Insubria

ANATOMIA COMPARATA

A.A. di erogazione 2016/2017
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in SCIENZE BIOLOGICHE
 (A.A. 2015/2016)

Docenti

CATTANEO ANNA GIULIA
PIRRONE CRISTINA
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA (BIO/06)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Presentazione
Il corso comprende sia lezioni frontali in aula, sia esercitazioni con l’ausilio di preparati istologici. Lo studio è volto all’apprendimento e al riconoscimento dello schema corporeo nelle diverse classi dei Vertebrati.
Obiettivi formativi
Acquisizione di una visione integrata delle fasi dello sviluppo embrionale e degli aspetti morfologici, strutturali ed evolutivi.
Conoscenze di alcuni aspetti applicativi della disciplina, p.es. in materia medico-legale, biotecnologica e funzionale.

Prerequisiti: 

L’esame di Citologia ed Istologia è propedeutico, pertanto non dovranno accedere all’esame gli studenti che non abbiano ancora superato tale prova.

PROGRAMMA delle LEZIONI
• Argomenti introduttivi: evoluzione del phylum dei Cordati, assi corporei e simmetria dei Vertebrati, metodi di studio dell’anatomia comparata, aspetti evolutivi e di sviluppo (evo-devo). Definizione di omologia e similarità di strutture anatomiche. Aspetti riproduttivi, con particolare riguardo alle variazioni del numero di cromosomi, alla determinazione del sesso e ai tipi di riproduzione presenti nei Vertebrati.
• Sviluppo embrionale: organismi anamni e amnioti, tipi di uova, fecondazione, l’induttore primario e lo sviluppo precoce dell’embrione, lo stadio filogenetico, sviluppo di organi e strutture oggetto di studio successivo.
• Tegumento: barriera di contatto e comunicazione con l’ambiente esterno, organo di difensiva e di offesa. Gli annessi cutanei.
• Scheletro mineralizzato dei Vertebrati: esoscheletro, endoscheletro, tessuto osseo e metameria. Lo scheletro assiale e lo scheletro appendicolare: evoluzione e adattamenti funzionali.
• Muscolatura: tipi di tessuto muscolare e proprietà. Metameria della muscolatura scheletrica, funzione meccanica. La placca neuro-muscolare.
• Apparato respiratorio: evoluzione di branchie, polmoni e strutture omologhe. Scambi gassosi attraverso organi non specificamente deputati alla respirazione.
• Sangue, linfa e vasi: ematopoiesi, angiogenesi e vasculogenesi. Il problema della sede dell’ematopoiesi nei Vertebrati privi di scheletro osseo.
• Apparato cardiovascolare: evoluzione del cuore da un’arteria tubulare pulsante a organo con quattro camere complete. Importanza di due circolazioni, polmonare e sistemica, distinte.
• Apparato gastroenterico e grandi ghiandole digestive: sviluppo ed evoluzione di tubo digerente, fegato e pancreas.
• Apparato escretore: il rene e le vie escretrici, origine e sviluppo.
• Apparato riproduttivo, maschile e femminile. Aspetti delle sviluppo e differenziazione della gonade primitiva indifferenziata, tipi di ovaio e di testicolo, con aspetti della maturazione dei gameti. Differenziazione della vagina nei Mammiferi, maturazione dei gameti. L’apparato genitale maschile e femminile.
• Sistema endocrino: asse ipotalamo-ipofisi, tiroide, surrene, pancreas endocrino, funzioni endocrine del tubo digerente.
• Sistema nervoso centrale: la cefalizzazione, sviluppo dell’encefalo, il midollo spinale e le sue funzioni.
• Sistema nervoso periferico: nervi sensitivi e motori.
• Sistema nervoso autonomo: controllo delle funzioni viscerali da parte di sue sistemi antagonisti: il simpatico e il parasimpatico. Sito dei gangli.
• Organi di senso: sviluppo di sistemi di comunicazione con l’ambiente esterno e altri organismi.
• Presentazione di software per la ricostruzione “in silico” di fossili e modelli anatomici tridimensionali.
PROGRAMMA DELLE ESERCITAZIONI (dr.ssa Cristina Pirrone)
Visione e presentazione dei seguenti preparati istologici, specifici per la materia:
1. Cute (Anfibi, Mammiferi); annessi cutanei (scaglie e penne)
2. Muscoli metamerici (Pesci); muscolo scheletrico (Rettili e Mammiferi)
3. Branchie (Pesce Teleosteo); polmoni (Anfibi, Rettili, Mammiferi)
4. Sangue: Pesci, Anfibi, Mammiferi
5. Apparato gastroenterico: lingua (Anfibi, Mammiferi); stomaco (Rettile, Uccello, Mammifero), intestino (Anfibi, Mammiferi)
6. Apparato escretore: rene (Rettili, Mammiferi)
7. Sistema nervoso: sezione di colonna vertebrale (Condroitti, Mammifero)
8. Apparato riproduttivo maschile: gamete e gonade (Pesci, Mammiferi), epididimo, vescicola seminale e prostata (Uomo).
9. Apparato riproduttivo femminile: gonade (Insetti, Uccelli, Mammiferi), tube uterine, placenta, utero e vagina (Mammiferi)
10. Larve di Anamni.

Nelle ore di lezione frontale il trattamento degli argomenti è svolto con l’ausilio di presentazioni proiettate in aula, con un’ampia iconografia, in larga misura tratte dal testo adottato per il corso. Saranno illustrati software per la ricostruzione di modelli anatomici in formato 3D.
Le esercitazioni si svolgeranno con l’ausilio di microscopi e di preparati istologici, ai quali ciascuno studente avrà accesso. Verrà così a formarsi un’esperienza personale, che permetterà il riconoscimento di organi e strutture in organismi animali appartenenti a gruppi diversi.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L'esame sarà in forma scritta e comprenderà:
1. il riconoscimento e la descrizione di strutture anatomiche da illustrazioni presentate a lezione o nelle esercitazioni. Saranno sottoposte due immagini.
2. la descrizione dei caratteri generali e delle principali variazioni nei Vertebrati di una struttura anatomica tra quelli in programma.
3. un argomento di carattere generale (es. metodi di studio per l'Anatomia Comparata; tipi di uova, modalità di determinazione del sesso e simili).
Per gli studenti iscritti negli anni precedenti all'A.A. 2016-2017 sarà possibile scegliere la modalità di esame orale, che sosterranno in una sessione separata.

• Anatomia Comparata, a cura di V. Stingo. edi.ermes. (alcune copie disponibili nella biblioteca di Medicina e di Scienze, nella sede di via J-H. Dunant, 3)
• Le diapositive utilizzate per le lezioni e una breve descrizione del materiale delle esercitazioni saranno rese disponibili in formato .pdf sul nuovo portale di e-learning. Il materiale sarà aggiunto via via che gli argomenti saranno stati trattati.
I testi consigliati negli anni precedenti sono sempre validi, ma in parte non più in commercio, o in lingua inglese.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE