Università degli studi dell'Insubria

COMPLIANCE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. di erogazione 2015/2016
Insegnamento opzionale

 (A.A. 2015/2016)

Docenti

ROSSETTI ANTONIO
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
40
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore)

Il corso si propone di illustrare gli aspetti di rilievo della regolamentazione comunitaria/nazionale dettata per gli intermediari e i mercati finanziari, nonché l’impatto conseguente sui relativi modelli organizzativi e di business.
A tale fine verranno analizzati, anche attraverso esempi pratici, gli specifici aspetti di vigilanza legati allo svolgimento delle attività finanziarie e alla prestazione di servizi/attività di investimento.

E’ consigliata una buona conoscenza delle tematiche di “Economia Bancaria” e di “Economia dei Mercati Finanziari”.

- PRIMA PARTE: “GLI INTERMEDIARI FINANZIARI” – Prof. Antonio Rossetti (20 ore)
1. Descrizione delle finalità della regolamentazione di vigilanza sugli intermediari finanziari.
2. Declinazione delle disposizioni e modalità di applicazione presso banche e intermediari finanziari.
3. Impatti sull'organizzazione e sul business di banche e intermediari finanziari.
4. Ruolo e poteri delle Autorità di Vigilanza.

- SECONDA PARTE: “I MERCATI FINANZIARI” – Prof. Pasquale Munafò (20 ore)
1. Un inquadramento della regolamentazione dei mercati finanziari a livello nazionale ed europeo
2. Gli aspetti tipici di vigilanza legati alla prestazione di servizi/attività di investimento, anche attraverso casi concreti.
3. Gli aspetti tipici di vigilanza legati all'attività di distribuzione di prodotti finanziari, anche attraverso casi concreti.
4. Cenni alle nuove fattispecie di vigilanza in termini di “product governance” e “product intervention”.

- Tipologia delle attività didattiche
Lezioni frontali, durante le quali saranno rappresentate le tematiche del programma, anche attraverso l’ausilio di slides.

- Modalità di verifica dell’apprendimento
I docenti svolgeranno due distinte prove di esame relative a ciascuna parte del Corso e il voto finale sarà dato dalla media dei due voti (prima parte con prova orale e seconda parte con prova scritta).

PRIMA PARTE:
1. Slides.
2. Il sistema dei controlli interni - Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche Circolare Banca d’Italia n. 263, Titolo V°, cap. 7.
3. Governo societario - Disposizioni di vigilanza per le banche Circolare Banca d’Italia n. 285 Titolo IV, cap. 1.

SECONDA PARTE:
1. Slides
2. D. Lgs. 58/98 (Testo Unico della Finanza)
3. Regolamento Consob 11971/99 (“Regolamento Emittenti”)
4. Regolamento Consob 16190/2007 (“Regolamento Intermediari”)
5. Regolamento Consob 16191/2007 (“Regolamento Mercati”)
6. Documentazione aggiuntiva fornita e/o indicata dal docente

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Anno di corso: 2
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE