Università degli studi dell'Insubria

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE TURISTICHE

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea triennale in SCIENZE DEL TURISMO
 (A.A. 2015/2016)

Docenti

CONFALONIERI MARCO
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECS-P/08)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
55
Dettaglio ore: 
Lezione (55 ore)

Il corso si propone di indirizzare gli studi svolti in precedenza, ed in particolare il riferimento è al corso di Economia aziendale, nel settore specifico delle imprese turistiche e dei collegati aspetti di gestione e manageriali delle imprese in esso operanti, nonché dei rapporti con l’ambiente circostante.

Una prima parte del corso è dedicata allo studio dei concetti di base (domanda e offerta turistica) e agli attori pubblici e privati che operano nei vari segmenti (ricettività, ristorazione, trasporti, attrazioni turistiche) che compongono il mercato turistico.

Si esaminano poi i fenomeni integrativi propri dei principali ambiti turistici e le forme di crescita interna ed esterna tipiche.

Una seconda parte è dedicata all’esame della formazione dei prezzi e dei rapporti esistenti tra costi, prezzi e comportamento dei concorrenti nonché a tecniche come lo yield management e l’overbooking.

La terza parte è dedicata all’esame degli aspetti gestionali, delle ripercussioni economiche e dei tipici costi e ricavi nonché delle caratteristiche organizzative delle principali tipologie di imprese turistiche (alberghi e catene alberghiere, ricettività alternativa, tour operator e agenzie di viaggio, imprese crocieristiche e strutture congressuali).

La quarta ed ultima parte è dedicata ad aspetti propri del turismo sostenibile e a casi aziendali.

Le competenze che il corso intende sviluppare sono la capacità di leggere ed interpretare l’andamento del mercato al fine di adottare le scelte di gestione e la struttura organizzativa di un’impresa e la possibilità di poter sviluppare la capacità di gestire costi, prezzi e prenotazioni nell’ottica di massimizzare i ricavi e contenere i costi.

Manca solo il riferimento al tipo di competenze che il corso intende sviluppare (dico a ruota libera: capacità di leggere e interpretare l'andamento del mercato al fine di adattare le scelte di gestione e la struttura organizzativa di impresa all'ambiente economico in continua evoluzione; capacità di gestire prezzi e prenotazioni in un'ottica di ottimizzazione dei ricavi).Manca solo il riferimento al tipo di competenze che il corso intende sviluppare (dico a ruota libera: capacità di leggere e interpretare l'andamento del mercato al fine di adattare le scelte di gestione e la struttura organizzativa di impresa all'ambiente economico in continua evoluzione; capacità di gestire prezzi e prenotazioni in un'ottica di ottimizzazione dei ricavi).

I prerequisiti consistono nella conoscenza dei concetti di base dell’economia aziendale e di alcune elementari nozioni di matematica. Il superamento dell’esame di Economia aziendale è propedeutico all’esame di Economia e gestione delle imprese turistiche anche se non è obbligatorio.

I contenuti del corso sono, sinteticamente, i seguenti:

Domanda e offerta turistica;
I soggetti pubblici e privati operanti nel settore turistico.
L’azienda turistica.
Gli aggregati aziendali ( catene alberghiere, network, ecc.).
Aspetti gestionali e organizzativi delle impprese turistiche,
Redditività e principali indici delle aziende alberghiere e dei tour operator,
Costi e ricavi tipici delle imprese turistiche.
La determinazione dei prezzi.
Analisi degli investimenti.
Le principali caratteristiche del bilancio delle aziende del settore turistico,
Il turismo sostenibile.
L’albergo diffuso.
Case study.

M,CONFALONIERI, Economia, strategie e management delle aziende di produzione turistica, Giappichelli, Torino, 2011, M.CONFALONIERI, Le catene volontarie nel settore alberghiero, Giappichelli, Torino, 2001.

A scelta dello studente: A.BONINI, 5 case Histories nell’industria dell’ospitalità, F.Angeli, Milano, 1994 oppure M.CONFALONIERI, Il turismo sostenibile, Giappichelli, Torino, 2008.

Modalità di verifica dell’apprendimento

L’esame è scritto. I quesiti possono riguardare sia l’esposizione di concetti, definizioni sia esercizi numerici. La prova scritta è articolata in quattro domande di analogo peso nella valutazione finale. Complessivamente la prova scritta ha la durata di 60 minuti. Prima di comunicare gli esiti della prova scritta, il docente illustra agli studenti i criteri di correzione e valutazione, passando in rassegna le domande proposte.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE