Università degli studi dell'Insubria

SCIENZA E FANTASCIENZA NEI MEDIA E NELLA LETTERATURA

A.A. di erogazione 2016/2017

 (A.A. 2015/2016)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA (M-FIL/02)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
64
Dettaglio ore: 
Lezione (64 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi
Il corso si propone innanzitutto di fornire allo studente una conoscenza di base della storia della letteratura, del cinema e del fumetto di fantascienza.
In secondo luogo, si intende fornire allo studente gli strumenti e gli stimoli che gli consentano di sviluppare una capacità di comprensione critica dei rapporti tra scienza e fantascienza all’interno dei mezzi di comunicazione di massa, dove oggi le due cose vengono sempre più spesso confuse, il che è particolarmente importante in relazione alla comunicazione scientifica, ma anche alla comunicazione in quanto tale, data l’importanza sempre crescente che scienza e tecnologia sono destinate ad avere all’interno della nostra società.
In terzo luogo, si intende dare allo studente una prima introduzione alla conoscenza del lavoro nel campo dell’editoria di fantascienza.
Infine, allo scopo di consentire allo studente di sviluppare meglio le sue capacità critiche e di autonomia di giudizio, è previsto un lavoro di ricerca personale sulle tematiche esposte nel corso, da concordare e da svolgere a stretto contatto col docente, che sarà parte integrante dell’esame finale.

Non sono richiesti particolari prerequisiti, anche se è certamente utile aver seguito il corso di Filosofia della Scienza della Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione. In ogni caso, a lezione verranno fornite tutte le informazioni necessarie per permettere agli studenti una corretta valutazione del rapporto tra scienza e fantascienza.

Contenuti e programma del corso
1) Parte istituzionale
In questa prima parte verrà esposta un’introduzione alla storia della fantascienza e alle principali tematiche e problematiche ad essa relative. Anche se le linee di fondo saranno sempre le stesse, ogni anno potranno esservi accentuazioni differenti a seconda del tema monografico scelto.
2) Parte monografica
La seconda parte del corso sarà dedicata ad un tema specifico, che cambierà ogni anno, relativo alla letteratura, al cinema, alla televisione o al fumetto di fantascienza, attraverso il quale sarà possibile approfondire il rapporto tra le tematiche proprie della narrativa di fantascienza e quelle della scienza reale, nonché le problematiche relative a una corretta comunicazione scientifica, che sappia avvalersi, ove opportuno, anche di suggestioni tratte dalla fantascienza, senza tuttavia mai confondere i due ambiti.
3) Parte professionalizzante
La terza parte del corso, infine, sarà dedicata all’editoria di fantascienza e avrà lo scopo di approfondire gli aspetti legati più direttamente al lavoro in tale campo, attraverso l’esame di alcune esperienze editoriali significative, sia nell’ambito della letteratura che del fumetto.

Tipologia delle attività didattiche
L’attività didattica si svolgerà per mezzo di lezioni frontali. Qualora le disponibilità di bilancio lo consentano, vi saranno inoltre momenti addizionali di approfondimento, costituiti da visite guidate a centri di ricerca scientifica e/o conferenze, eventualmente svolti anche in collaborazione con esperti appositamente invitati, che dovranno essere individuati di anno in anno.
A supporto dell’esposizione del docente verranno utilizzate presentazioni in formato PowerPoint e, qualora ciò sia utile in relazione al tema della parte monografica, film, documentari e altri materiali video, tra cui anche riprese effettuate dal docente durante congressi scientifici internazionali a cui ha personalmente partecipato.
È inoltre previsto (sempre compatibilmente con le esigenze di bilancio) che durante alcune lezioni intervengano personalità significative dell’editoria di fantascienza per alcuni momenti di dialogo con gli studenti a proposito della loro professione.
Infine, il docente è disponibile per alcuni momenti di ripasso al di fuori dell’orario di lezione (da concordare con gli interessati), specialmente, benché non esclusivamente, a beneficio di chi non può frequentare.

Testi e materiale didattico
Dispense e diapositive in formato PowerPoint, che verranno rese disponibili a lezione e sulla piattaforma E-learning dell’Ateneo insieme ad un elenco di libri consigliati.
Il materiale per le ricerche verrà in parte fornito dal docente e in parte dovrà essere reperito dagli studenti. In particolare, saranno disponibili in permanenza, sia sotto forma di DVD che in streaming sul sito dell’Insubria, le registrazioni integrali del ciclo di 13 conferenze tenute, in parallelo al corso del 2013-2014, da alcuni tra i massimi esperti italiani di fantascienza, che toccano tutti gli aspetti e i temi fondamentali della fantascienza, dalla letteratura al cinema, dall’illustrazione, al fumetto, dal confronto con la scienza reale agli aspetti filosofici e religiosi.
Eventuali altri filmati utilizzati durante il corso o ritenuti utili per il lavoro di ricerca verranno forniti sempre sotto forma di DVD e/o resi disponibili in streaming sul sito dell’Insubria, a seconda di quale delle due modalità apparirà più pratica.

Modalità di verifica dell’apprendimento
L’esame è orale e si svolgerà in un’unica sessione alla fine del corso. Allo scopo di favorire lo sviluppo della capacità critica e dell’autonomia di giudizio dello studente, nonché la sua capacità di collaborare e dialogare costruttivamente con gli altri, la parte principale dell’esame consisterà in un lavoro di ricerca fatto in gruppi di 2-5 persone diretto ad approfondire uno dei temi trattati nel corso, che dovrà essere previamente concordato con il docente. Prima dell’esame ciascun gruppo dovrà consegnare al docente un breve riassunto del lavoro svolto, la cui approvazione è necessaria per potersi iscrivere all’appello. In ogni caso l’esame resta individuale, per cui non è ammesso che solo alcuni parlino a nome di tutti: di conseguenza, ciascuno dei componenti del gruppo dovrà presentare una parte della ricerca di dimensione approssimativamente equivalente. È ammesso l’uso di filmati, immagini e quant’altro, purché in quantità ragionevole, ovvero tale da non determinare un eccessivo allungamento dell’esposizione, che dovrà essere di durata compresa tra i 10 e i 20 minuti a testa. Una ricerca individuale anziché di gruppo è consentita in presenza di adeguate motivazioni e previo accordo con il docente. Se il lavoro di ricerca nel suo complesso verrà giudicato insufficiente, il gruppo dovrà migliorarlo e presentarlo nuovamente ad un successivo appello. Se invece verrà giudicato positivamente, alla presentazione svolta da ciascun candidato seguiranno alcune domande sugli altri temi trattati nel corso per completare l’esame e stabilire il voto finale da attribuire a ciascuno dei componenti del gruppo.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE