Università degli studi dell'Insubria

TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE DI MASSA

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea triennale in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
 (A.A. 2015/2016)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE (L-ART/06)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72
Dettaglio ore: 
Lezione (72 ore)

L’obiettivo principale dell’insegnamento è di fornire conoscenza e capacità analitico/interpretativa dell'ecosistema mediale contemporaneo, con particolare attenzione per le grandi narrazioni sociali
Il corso prevede due aree di approfondimento:
•esposizione e trattazione degli strumenti di analisi e di interpretazione delle strutture testuale e dei prodotti appartenenti all’industria culturale e ai mezzi di comunicazione di massa;
•analisi specifica di singoli testi appartenenti a diversi media (fiction seriale, format televisivi e crossmediali, testo pubblicitario e testi brevi: videoclip, web series, digital advertising);
Dal punto di vista metodologico si farà riferimento alle più recenti evoluzioni della socio-semiotica e agli strumenti essenziali del marketing dell’audiovisivo.

Tra i risultati di apprendimento attesi si segnalano:
•capacità di collocamento del testo mediale all’interno del sistema socio-culturale e di valutazione del suo potenziale indiziario;
•capacità di analisi linguistica, narratologica ed enunciazionale del testo;
•capacità di inserimento del testo mediale all’interno di una prospettiva di marketing strategico.

Non sono richiesti prerequisiti

•Analisi testuali delle forme di comunicazione di massa: livello sintattico, semantico e pragmatico del testo;
•costruzione di immaginari ed enciclopedie di significato;
•analisi delle pratiche di discorsivizzazione sociale e di storytelling dei mezzi di comunicazione di massa;
•indiziarietà sociale del testo.

Gli obiettivi formativi verranno raggiunti attraverso la modalità delle lezioni frontali (per un totale di 72 ore), che prevedono:
•presentazione e discussione delle principali questioni teoriche;
•visione in aula e interpretazione dei testi mediali;
•analisi dei testi visionati con modalità laboratoriale;

Studenti frequentanti:
- prova scritta di analisi del testo audiovisivo + domande aperte sulle competenze acquisite a partire dai testi in bibliografia
- tesina di approfondimento (5-10 cartelle da 2000 caratteri) riguardante uno dei filoni presentati dal docente (da consegnare 1 settimana prima della data d’appello)

Studenti non frequentanti:
esame scritto a domande aperte sui testi presenti in bibliografia

Testi e materiale didattico
STUDENTI FREQUENTANTI
• V. Innocenti, G. Pescatore (a cura di), Le forme della nuova serialità televisiva, Bologna, Archetipolibri, 2008.
•L. Hutcheon, Teoria degli adattamenti. I percorsi delle storie fra letteratura, cinema, nuovi media, Armando, Roma 2011
•gli appunti delle lezioni fanno parte integrante del materiale d’esame
STUDENTI NON FREQUENTANTI
•H. Jenkins, Cultura convergente, Apogeo, Milano 2007
•F. Casetti, F. Di Chio, Analisi della televisione, Bompiani, Milano 1998
•A. Fiacco, Fare televisione. I format, Laterza, Bari 2013
•un testo a scelta tra:
•L. Hutcheon, Teoria degli adattamenti. I percorsi delle storie fra letteratura, cinema, nuovi media, Armando, Roma 2011
•S. Arcagni, Visioni digitali. Video, web e nuove tecnologie, Einaudi, Torino 2016
•V. Innocenti, G. Pescatore (a cura di), Le forme della nuova serialità televisiva, Bologna, Archetipolibri, 2008.
•D. Cardini, La lunga serialità televisiva, Carocci, Roma 2004.
•V. Innocenti, M. Perrotta (a cura di), Reality, factual, makeover. Lo spettacolo della trasformazione nella televisione contemporanea, Bulzoni, Roma 2013
•L. Barra, Palinsesto. Storia e tecnica della programmazione televisiva, Laterza, 2015

Modalità di verifica dell’apprendimento
STUDENTI FREQUENTANTI
•prova scritta di analisi del testo audiovisivo con domande aperte sulle competenze acquisite a partire dai testi in bibliografia
•tesina di approfondimento (5-10 cartelle da 2000 battute) riguardante uno dei filoni presentati dal docente (da consegnare 1 settimana prima della data d’appello)
•La valutazione dell’esame verrà formulata in trentesimi.
Ciascuna delle due prove riceverà una singola valutazione, la cui media comporrà il voto finale.
Per la prima prova (della durata di 1 ora, senza l’ausilio di libri o appunti), verrà valutata: ◦la capacità di applicare le competenze di analisi acquisite nel corso dell’anno
•la capacità di declinare il modello illustrato a lezione su un testo inedito
•la capacità di utilizzo critico delle categorie interpretative contenute nei testi in bibliografia
•Per la tesina di approfondimento verrà valutata la capacità di utilizzo critico delle categorie interpretative contenute nei testi in bibliografia.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prova scritta (della durata di 1 ora, senza l’ausilio di libri o appunti), a domande aperte sui testi presenti in bibliografia; si valuterà la conoscenza dell’argomento, la capacità espositiva, la capacità di analisi critica.

per ulteriori informazioni rivolgersi al docente via mail: andrea.bellavita@uninsubria.it

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE