Università degli studi dell'Insubria

STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA

A.A. di erogazione 2015/2016

 (A.A. 2015/2016)

Docenti

Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
STORIA MODERNA (M-STO/02)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
64
Dettaglio ore: 
Lezione (64 ore)

OBIETTIVI DELL' INSEGNAMENTO E RISULTATI DELL' APPRENDIMENTO ATTESI

L’insegnamento si propone di analizzare le relazioni internazionali fra i Paesi europei all’interno del processo d’integrazione del vecchio continente contestualizzando nel processo storico mondiale l’azione a favore degli Stati uniti d’Europa.
Verrà quindi messa in luce la complessità dei fattori che hanno contribuito al processo di costruzione europea. Contemplando la creazione di nuove statualità, questo processo coinvolge la società civile e l’articolata fenomenologia dei suoi comportamenti economici, politici, sociali, culturali, religiosi. L’intreccio tra culture politiche nazionali da un lato e ideali europeisti e federalisti dall’altro, il ruolo giocato da intellettuali e personalità politiche, la funzione d’iniziativa svolta dai movimenti, l’attività di governi e diplomazie: sono tutti aspetti che hanno determinato, con modalità diverse, la formazione dell’acquis communitaire che va compreso e interpretato.
Tra i risultati di apprendimento attesi si segnalano pertanto la capacità di applicare e di interpretare le conoscenze accumulate al fine di maturare una maggiore comprensione delle dinamiche europee e delle relazioni politiche e culturali internazionali per porsi all’interno del mondo della comunicazione con capacità cognitive adeguate.
Uno specifico seminario verrà dedicato al ruolo delle autonomie locali all’interno del processo d’integrazione europea che non si può non intendere in senso federale.
Un secondo seminario verrà dedicato al processo che ha portato all’elezione a suffragio universale diretto del Parlamento europeo (1957-1979)

Gli insegnamenti del curriculum triennale, in particolare delle aree linguistiche, storiche e di comunicazione scientifica, costituiscono il patrimonio concettuale essenziale per affrontare i temi proposti nel corso

Il corso si articola in due parti:
1. La parte istituzionale si preoccupa di analizzare l’evoluzione del federalismo dal mondo romano al Sistema europeo degli Stati.
2. La parte monografica si occuperà della storia dell’integrazione europea dalla prima guerra mondiale al Trattato di Lisbona con particolare riferimento alla costituzione dei movimenti comunalisti fra le due guerre e al ruolo svolto dagli enti locali all’interno del processo d’integrazione europea.

E’ richiesta la preparazione dei seguenti testi:

Capitoli selezionati da:
1. B. Olivi, R. Santaniello, Storia dell’integrazione europea, Bologna, Il mulino, 2005
2. F. Zucca, Le relazioni internazionali degli enti locali. Dai gemellaggi al Comitato delle Regioni: cinquant'anni di storia dell'integrazione europea, Piero Lacaita Editore, Manduria-Bari-Roma, 2013

Da Piattaforma e-learning i seguenti file:
a)Alpi nella storia europea
b) Manifesto di Ventotene
c) Modelli regioni europee
d) Autonomie locali nell’Unione Europea
e) Seminario
f) La politica internazionale delle autonomie locali. Un contributo per una diversa storia dell’Integrazione europea
g) Dalla conferenza dei poteri locali al CdR.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE