Università degli studi dell'Insubria

MULTILINGUISMO E MULTICULTURALISMO GIURIDICO

A.A. di erogazione 2016/2017

 (A.A. 2015/2016)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
DIRITTO PRIVATO COMPARATO (IUS/02)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
35
Dettaglio ore: 
Lezione (35 ore)

Il Corso monografico è dedicato studio dell’evoluzione dei diritti delle donne in Italia collocato nel più ampio contesto europeo, così come in alcuni altri ordinamenti giuridici extra-europei di riferimento (in particolare: Cina e India).

La prospettiva è quella dell’avvento della società multiculturale, in cui norme, istituti e tradizioni circolano con i flussi migratori.

Il corso mira dunque a proporre agli studenti un quadro di riferimento per quanto concerne i grandi temi dell’uguaglianza e della diversità sia da un punto di vista culturale che da un punto di vista giuridico, con particolare riferimento alle donne e al genere.

Prerequisiti: 

Per la frequentazione del corso non vi sono prerequisiti specifici.

Introduzione: Il diritto di fronte a stereotipi e pregiudizi

Parte I – L’evoluzione dei diritti delle donne nel quadro europeo

1.L’evoluzione dei diritti delle donne in Italia: dal codice del 1865 all’avvento della Prima guerra mondiale 2. L’adulterio e la donna italiana nella letteratura: Senso di Camillo Boito 3. Il Fascismo e il nuovo concetto di “mascolinità” e “femminilità” in Italia 4. La Costituzione del 1948 e il principio di uguaglianza: verso un’equiparazione tra uomo e donna 5. Le riforme degli anni ‘60 e ’70: verso un concetto di uguaglianza sostanziale 6. L’evoluzione dei diritti delle donne in Francia: Olympe de Gouges e Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina (1793) 7. Il Code civil e lo statuto della donna 8. Il Code Pénal e la rilevanza dell’adulterio 9. L’adulterio tra diritto e letteratura: “Madame Bovary” di Flaubert e “Thèrese Raquin” di Zola 10. Le prime conquiste e l’evoluzione dei costumi e della moda 11. L’introduzione del suffragio femminile 12. L’evoluzione dei diritti delle donne in Gran Bretagna: la situazione delle donne nel vigore del Marriage Act del 1753 12. Mary Wollstonecraft e I diritti delle donne (1792) 13. John Stuart Mill e L’ingiusta sottomissione delle donne (1869) 14. La situazione delle donne in Inghilterra nello specchio della letteratura: Daniel Dafoe (Moll Flanders, 1722) Jane Austen (Orgoglio e Pregiudizio, 1817) e Charlotte Brontë (Jane Eyre, 1847)

Parte II – L’evoluzione dei diritti delle donne in alcuni contesti extra-europei: il caso della Cina e dell’India

1.La donna in Cina. 2. Il diritto tradizionale cinese e il ruolo delle donne nella società. 3. Antiche pratiche e antiche tradizioni: i piedi fasciati e i matrimoni combinati 4. Le riforme del XX secolo 5. Mao e il principio di uguaglianza 6. La pianificazione familiare, la politica del figlio unico e il suo impatto concreto sulla società cinese: le figlie mancanti della Cina 1. La donna in India 2. Il diritto tradizionale indù, il sistema castale e il ruolo delle donne nella società 3. L’invasione Moghul e l’impatto del Raj britannico 4. I Matrimoni tra bambini e il Children’s marriage prohibition Act 5. Lo status delle vedove e l’Hindu widow remarriage Act 6. Le donne sparite e la disuguaglianza di genere: il dibattito riproposto da Amartya Sen

Parte III - La donna nella società multiculturale

1. La protezione della donna nel contesto internazionale: The Convention on the Elimination of All Forms of Discrimination against Women delle Nazioni Unite 2. La donna migrante nella società multiculturale 3. I “nuovi” reati culturali 4. Cultural defenses ed esimenti culturali 5. L’esperienza statunitense 6. L’esperienza canadese 6. L’esperienza europea

Tipologia delle attività didattiche

Il corso si svolge nel primo semestre ed è articolato in 35 ore di lezione.

La didattica del corso prevede, accanto alle lezioni teoriche volte ad illustrare gli argomenti del corso, la discussione di films, documentari ed altri materiali originali in modo da permettere quegli approfondimenti necessari per assumere un prospettiva critica nei confronti dell’intera materia.

Durante il corso verranno volta a volta segnalati e messi a disposizione sulla piattaforma elearning i materiali di studio (presentazioni power-point, sentenze rilevanti, articoli di dottrina e casi pratici) da discutere a lezione.

In particolare si segnalano i seguenti articoli:

Barbara Pozzo, Masculinity Italian Style, in NEVADA LAW JOURNAL Vol. 13, p. 585, 2013.
Doriane Lambelet Coleman, Individualizing justice through multiculturalism: The liberals dialemma, in COLUMBIA LAW REVIEW, vol. 96, p. 1093-1167, 1996.

Letture consigliate (obbligatorie per i non frequentanti):

Susan Moller Okin, Diritti delle donne e multiculturalismo, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2007.

Valeria Fraschetti, Sari in Cammino, Ecco perché l’India non è (ancora) un paese per donne, Roma, Alberto Castelvecchi editore, 2011.

Xinran, Le figlie perdute della Cina, Milano, Longanesi, 2011.

Modalità di verifica dell’apprendimento

Al termine del corso è previsto un esame orale su tutte e tre le parti del corso.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE