Università degli studi dell'Insubria

LETTERATURA ITALIANA

A.A. di erogazione 2015/2016

Laurea triennale in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (A.A. 2015/2016)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72
Dettaglio ore: 
Lezione (72 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi

L’insegnamento, che pertiene a uno degli ambiti essenziali del percorso formativo, intersecando la pratica linguistica al suo sviluppo storico e alle peculiarità proprie del concetto di qualità e di valore, ha in primo luogo l'obiettivo di rendere espliciti tali nessi concettuali, insistendo sulla lettura diretta dei testi, sulla loro interpretazione e sul loro inquadramento storico e ideologico.
Tra i risultati attesi si segnala soprattutto l'attivazione di adeguati schemi critici, con l'appropriazione delle complesse metodologie dell'analisi testuale (dalla retorica alla linguistica), che mirino a cogliere lo sviluppo dei fatti letterari nel loro rapporto con i fenomeni artistici e filosofici paralleli

Modalità di verifica dell’apprendimento
L’esame consiste in un colloquio orale teso all'accertamento dell’acquisizione, della corretta comprensione e della capacità di rielaborazione dei contenuti del corso, secondo l'impianto sincronico ad essi pertinente.
Il manuale, le ulteriori letture previste dal programma e il materiale didattico disponibile sulla piattaforma e-learning consentono la formulazione di domande tese a verificare la conoscenza dell’argomento, la capacità espositiva, la capacità di analisi critica dei contenuti.
Il voto viene stabilito sulla base dell’esattezza e della qualità delle risposte (70%), nonché dell’abilità comunicativa e della capacità di motivare adeguatamente affermazioni, analisi e giudizi nel corso del colloquio (30%).

Prerequisiti: 

Trattandosi di corso del primo anno, il riferimento al curriculum universitario è limitato di fatto all'insegnamento delle materie storiche e storico-artistiche del primo semestre. In generale, si suppone quindi prerequisito essenziale del corso l'insegnamento della storia della letteratura italiana nel triennio finale della scuola superiore, con un'essenziale competenza di elementi di analisi linguistica e retorica.

• Il concetto di tradizione; la letteratura delle origini e Dante.
• Dante: il poeta dello stilnovo e il poeta della Commedia.
• La tradizione petrarchesca in Italia e in Europa fra Tre e Cinquecento.
• L'italiano lingua della poesia; la poesia per musica fino al Settecento (cenni).
• La rivoluzione romantica.
• Leopardi e le teorie del Romanticismo europeo.
• Il Simbolismo e la scoperta dell'interiorità.
• Fine secolo: la letteratura e le nuove scienze.

Testi e materiale didattico
L’esame richiede l'inquadramento storico del concetto di "tradizione" letteraria da Dante alla rivoluzione romantica, quindi la conoscenza delle linee generali dello sviluppo della storia letteraria italiana nell’Ottocento e nel Novecento.
Più precisamente, è richiesto l’inquadramento storico-critico dei principali movimenti letterari (Romanticismo, Scapigliatura, Verismo, Decadentismo, Futurismo, Ermetismo, Neorealismo, ecc.), e la conoscenza del profilo culturale e biografico, sia pure in forma sintetica, dei maggiori autori; opportuna la lettura diretta di alcuni tra i loro testi più rappresentativi.
Per la preparazione, viene consigliato di servirsi di una buona storia-antologia del Triennio.
In aggiunta, è da preparare la lettura integrale di un romanzo significativo dell'Otto o Novecento (a scelta tra: Verga, I Malavoglia; Mastro-don Gesualdo; Pirandello, Il fu Mattia Pascal; L’esclusa; I vecchi e i giovani; Svevo, Senilità; Una vita; Deledda, Canne al vento; Elias Portolu; Palazzeschi, Il codice di Perelà; Le sorelle Materassi; Moravia, Gli indifferenti; La ciociara; Buzzati, Il deserto dei Tartari; Lussu,Un anno sull’altopiano; Carlo Levi, Cristo si è fermato ad Eboli; Gadda, La cognizione del dolore; Quer pasticciaccio brutto de via Merulana; Cassola, Fausto e Anna; Il taglio del bosco; Pratolini, Metello; Le ragazze di San Frediano; Viani, Parigi; Tozzi, Con gli occhi chiusi; Pavese, La casa in collina; La luna e i falò; Primo Levi, Se questo è un uomo; La chiave a stella; Malaparte, Kaputt; La pelle; Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno; Il barone rampante; Se una notte d’inverno un viaggiatore; Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo; Vittorini, Il garofano rosso; Uomini e no; Conversazione in Sicilia; Brancati, Don Giovanni in Sicilia; Bianciardi, La vita agra; Alvaro, Gente in Aspromonte; Flaiano, Tempo di uccidere; Pasolini, Ragazzi di vita; Sciascia, Il giorno della civetta; Il consiglio d’Egitto; L’affaire Moro; Morselli, Roma senza papa; Dissipatio H. G.; Santucci, Orfeo in paradiso; Il velocifero; Bufalino, Diceria dell’untore). Le slide del Corso, in formato PowerPoint, saranno disponibili sul sito e-learning alla conclusione delle lezioni.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2012/2013

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2011/2012

Anno di corso: 1
Curriculum:

A.A. 2010/2011

Anno di corso: 1
Curriculum: