Università degli studi dell'Insubria

Lo spazio mediterraneo: religioni, economie e culture

A.A. di erogazione 2016/2017

 (A.A. 2015/2016)
Anno di corso: 
2
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50

Il corso intende offrire una panoramica storico-geopolitica ed economica dello spazio mediterraneo mettendo in rilievo l’influsso del dato religioso e culturale sullo sviluppo economico e gli scambi tra le due rive del Mediterraneo.
Il corso si dividerà in due parti, svolte congiuntamente tra loro: una prima parte del corso sarà dedicata al rapporto tra situazione economica e “primavere arabe”. La sottolineatura del ruolo giocato dal fattore economico negli sviluppi religiosi, culturali e politici dei Paesi a maggioranza musulmana del Mediterraneo avrà lo scopo, in un’epoca assai segnata da una conflittualità di impronta ideologica, di fornire agli studenti una panoramica articolata della complessità delle problematiche alla base della globalizzazione contemporanea e degli stessi flussi migratori mediterranei.
La seconda parte del corso si concentrerà sullo sviluppo economico e finanziario dell’Islam, con lo scopo di comprendere la complessità e le peculiarità e di un sistema, differente dal modello occidentale, con cui gli operatori economici del mondo “globale” oggi costantemente interagiscono.
Il corso intende fornire allo studente le chiavi di lettura adeguate per la comprensione dello scenario mediterraneo contemporaneo con particolare attenzione ai rapporti tra economia, politica e religione.
Lo studente dovrà acquisire consapevolezza della complessità e reciproca inter-dipendenza dei fattori in gioco nonché della natura plurale ed in continuo mutamento dello spazio geopolitico considerato.

La frequenza a precedenti corsi di economia è consigliata, ma non obbligatoria.

Nella Prima Parte si illustreranno i fattori demografici, economici, culturali, politici e religiosi alla base delle cd. “primavere arabe” e si esaminerà il rapporto tra economia e religione con particolare attenzione alle carte costituzionali dei Paesi a maggioranza musulmana della sponda Sud del mediterraneo.

Nella Seconda Parte si illustreranno le principali differenze economico-finanziarie che caratterizzano le economie dei Paesi Islamici rispetto a quelli occidentali. Particolare rilevanza verrà attribuita all’Islam e lo sviluppo economico finanziario; alla banca islamica e al mercato dei capitali islamici; ed infine verrà trattato il microcredito, che nasce musulmano ma non fondamentalista.

Tesina scritta su tema da concordare entro la prima metà del corso.

Il corso richiede la frequenza obbligatoria accertata mediante la raccolta di firme. Sulla piattaforma e-learning verranno caricati, al momento opportuno, presentazioni power-point, articoli di dottrina, sentenze e casi pratici per la discussione.
o la prima metà del corso.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: Comune

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: Comune

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: Comune

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: Comune