DIRITTO PROCESSUALE PENALE PROGREDITO

A.A. di erogazione 2018/2019

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2014/2015)
Anno di corso: 
5
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Como - Sant'Abbondio
Settore disciplinare: 
DIRITTO PROCESSUALE PENALE (IUS/16)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50

L’obiettivo del corso è mettere a fuoco i problemi epistemologici giuridici ed etici coinvolti nel giudizio penale, problemi che emergono a tutto tondo dal raffronto tra verità reale, verità processuale e verità mediatica
Il diritto delle prove penali delinea un microsistema costituito da norme di garanzia, il cui studio verrà
svolto alla luce delle norme costituzionali e delle convenzioni internazionali sui diritti umani.
L’attenzione posta ai principi fondamentali e ai problemi epistemologici sottesi all’accertamento penale mira a valorizzare, nello studente, la capacità di risolvere i problemi giuridici con la piena consapevolezza delle scelte di valore implicate in ogni singola decisione.
L’approccio interattivo che caratterizza il corso tende a promuovere la capacità dello studente di comunicare, con un linguaggio giuridico appropriato, le proprie conoscenze e le proprie conclusioni.
Il confronto con i casi giurisprudenziali può sviluppare nello studente specifiche abilità in ordine alla applicazione delle conoscenze acquisite in contesti concreti.

-

Modelli processuali e procedimento probatorio. Il diritto delle prove (lessico struttura funzione, disposizioni generali). I singoli mezzi di prova e di ricerca della prova. Il dibattimento quale sede privilegiata di formazione della prova.
La logica del giudizio e gli strumenti del corretto ragionamento. La logica del giudice e il suo controllo in cassazione.
Il “trial by media”. Interferenze tra degenerazioni della cronaca giudiziaria e degenerazioni del sistema processuale.
Diritto delle prove penali e nascente diritto europeo.

Le tradizionali lezioni frontali saranno integrate da approfondimenti di taglio seminariale, caratterizzati dalla partecipazione attiva degli studenti, con particolare riferimento all’analisi di atti processuali e di casi giurisprudenziali.
Gli studenti sono invitati a frequentare le lezioni in possesso di un codice penale e di un codice di procedura penale cartacei e aggiornati.

L’esame si svolge in forma orale, con attribuzione di un voto finale in trentesimi, rapportato alle competenze dimostrate dallo studente in ordine alla conoscenza del programma, all’impiego di un linguaggio giuridico appropriato, alla capacità di argomentazione secondo canoni logici.

P. TONINI, Manuale di procedura penale, ed. Giuffrè, ultima edizione ( per l’edizione 2017: Parte II, Capitoli III, IV, V, Principi generali sulla prova, I mezzi di prova, I mezzi di ricerca della prova; Parte III, Capitolo V, Il giudizio di primo grado).
E. AMODIO, Estetica della giustizia penale Prassi media fiction, ed Giuffrè, 2016
R. KOSTORIS, Procedura penale europea, ed Giuffrè, ultima edizione (per l’edizione 2017: Parte I, Capitolo I, Diritto europeo e giustizia penale; Parte IV, Capitolo III, Ricerca e formazione della prova)

E’ indispensabile la consultazione di un codice penale e di un codice di procedura penale aggiornati.

-

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 5
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 5
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 5
Curriculum: PERCORSO COMUNE