Università degli studi dell'Insubria

SOFTWARE QUALITY EVALUATION

A.A. di erogazione 2014/2015

Laurea Magistrale in INFORMATICA
 (A.A. 2014/2015)

Docenti

L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI (ING-INF/05)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi
Il corso illustra gli elementi concettuali e applicativi più importanti a riguardo della valutazione, stima e predizione della qualità di sistemi software. L'obiettivo primario è quello di fornire agli studenti le conoscenze necessarie alla definizione di piani di misura e alla loro introduzione in ambienti industriali. Gli studenti sviluppano inoltre la capacità di individuare i punti forti e i punti deboli delle varie proposte di tecniche di misura, valutazione e predizione delle qualità del software. analizzare progetti software esistenti, in modo da poterli valutare e se necessario modificare.
Al termine di questo corso lo studente:
- conosce i fondamenti concettuali della valutazione del software;
- conosce le misure e le tecniche di misurazione più rilevanti;
- è in grado di applicare correttamente la misurazione per valutare sistemi software e predirne le qualità.

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and under standing)
Al termine del corso lo studente possiede le conoscenze e le capacità di comprensione necessarie per saper analizzare un sistema software dal punto di vista delle sue qualità e saper discernere le tecniche e misure concettualmente più rigorose.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Al termine del corso lo studente è in grado di applicare sia i principi generali della misura del software sia specifiche tecniche ed è inoltre in grado di introdurre programmi di misura in organizzazioni software anche complesse.
Autonomia di giudizio
Al termine del corso lo studente ha sufficienti conoscenze per poter ben fondare il proprio giudizio a riguardo delle tecniche di misura esistenti, che non sono tutte né con solide basi teoriche, né di facile applicabilità, né di provata utilità pratica, e pertanto scegliere quali siano effettivamente rispondenti agli obiettivi degli specifici casi applicativi.

Modalità di verifica dell’apprendimento
Il grado di apprendimento viene verificato tramite una prova scritta e lo sviluppo di un progetto, svolto in autonomia dallo studente. Durante il corso sono previste due prove parziali il cui superamento comporta l’esonero dalla prova scritta.

Lo scopo della prova scritta (e delle prove parziali) è quello di verificare l’apprendimento e la comprensione degli elementi relativi alla valutazione delle qualità del software dal punto di vista teorico e applicato (su problemi di non elevata complessità). Le prove scritte (come le prove parziali) consistono di:
- esercizi per la verifica della comprensione e della conoscenza delle misure per i prodotti software;
- esercizi per la verifica della capacità di progettare piani di misura da utilizzare in ambienti industriali;
- domande per la verifica delle conoscenze degli aspetti più propriamente concettuali.

Lo scopo del progetto è di mettere alla prova le capacità e le conoscenze dello studente nella costruzione di modelli di stima delle qualità del software. La presentazione del progetto ha l’obiettivo di verificare le capacità comunicative sviluppate dallo studente, sia dal punto di vista tecnico e della terminologia sia dal punto di vista della capacità di saper trasmettere una visione completa e organizzata del lavoro effettuato.
Il voto della prova scritta (o delle due prove in itinere) è espresso in trentesimi, così come il voto del progetto. Il voto finale è determinato dal voto della prova scritta a cui viene applicata una variazione di al massimo tre punti derivante dalla valutazione del progetto.

È richiesta la conoscenza dei prodotti e semilavorati prodotti durante la costruzione del software.
È opportuna una buona conoscenza della lingua inglese scritta, che permetta la comprensione del materiale fornito dal docente e di quello disponibile in rete.

- Introduzione alla qualità del software; 2 ore di lezione.
- I modelli di qualità. Il modello di qualità ISO9126; 2 ore di lezione.
- Teoria della Misurazione; 4 ore di lezione.
- Tipi di misure: nominali, ordinali, a intervalli, proporzionali e assolute; 4 ore di lezione.
- Gli approcci assiomatici; 6 ore di lezione.
- Misure di prodotto; 10 ore di lezione.
- I Function Points; 6 ore di lezione.
- Il paradigma Goal/Question/Metric; 6 ore di lezione.
- Tecniche di analisi dei dati; 8 ore di lezione.

Le slide usate a supporto delle lezioni sono disponibili sul sito dell’e-learning dell’Università.
Sul sito dell’e-learning dell’Università sono anche disponibili link a siti e materiale di interesse.

Testi di riferimento:
- Fenton e Pfleeger, Software Metrics: A Rigorous and Practical Approach, 1998.
- Garmus e Herron, Function Point Analysis,2000.
- Wohlin et al., Experimentation in Software Engineering, 2000.
- Juristo e Moreno, Basics of Software Engineering Experimentation, 2001.