Università degli studi dell'Insubria

ECONOMIA DEL TURISMO

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea triennale in SCIENZE DEL TURISMO
 (A.A. 2014/2015)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi
Il corso si propone di fornire gli strumenti analitici, gli schemi logici e il quadro informativo, utili per comprendere l’agire dei consumatori di servizi turistici, delle imprese e dei pubblici operatori nell’ambito del settore turistico. Come dettagliato nella sezione sui “Contenuti e programma del corso”, l’insegnamento è suddiviso in tre parti. La prima parte esamina le dimensioni economiche del settore turistico attraverso l’analisi delle principali statistiche pubblicate dall’ISTAT, dalla Banca d’Italia, dall’Osservatorio Nazionale del Turismo, dall’Eurostat e dalla World Tourism Organization (UNWTO). L’obiettivo è quello di mettere in condizione lo studente di ricercare, esaminare e valutare criticamente in modo autonomo i dati statistici, nonché di elaborarli in base alle finalità prescelte sotto forma di tabelle o grafici. La capacità di leggere e interpretare i fenomeni turistici costituisce un tipo di competenza trasversale a tutte le figure professionali che il corso di studio intende formare. La seconda parte del programma è dedicata allo studio dei concetti di base dell’economia del turismo e in particolare il funzionamento dei vari segmenti (ricettività, ristorazione, trasporti, attrazioni turistiche) che compongono il mercato turistico all’interno di una destinazione. Si tratta di temi “generali” di economia del turismo che, pur non fornendo competenze specifiche di tipo operativo utili in ambito professionale, arricchiscono il bagaglio culturale dei futuri operatori turistici. Ad aspetti specifici e di tipo operativo è invece dedicata la terza parte del corso, nella quale si prendono in esame alcune tecniche di “revenue management” nella gestione temporale delle prenotazioni e delle strategie di prezzo da parte delle imprese della ricettività e dei trasporti. L’obiettivo è quello di esporre i principi e le tecniche sottese alle strategie volte all’ottimizzazione dei ricavi, fornendo così conoscenze utili allo svolgimento di una consapevole gestione delle vendite in alberghi di medie o grandi dimensioni e in compagnie di trasporto passeggeri.

I prerequisiti consistono nella conoscenza dei concetti di base dell’economia politica e di alcune nozioni di matematica e di statistica elementare. Il superamento dell’esame di Economia Politica è propedeutico all’esame di Economia del Turismo. Non è obbligatorio, ma utile, aver superato l’esame di Statistica sociale.

Contenuti e programma del corso
Nozioni introduttive, definizioni, statistiche.
L’economia del turismo. Definizioni di turismo e di turista; tipologie di “turismi”. Eterogeneità e pluralità del prodotto turistico. Le misure del fenomeno turistico: arrivi, presenze, numero degli esercizi ricettivi. La spesa turistica. La matrice della mobilità: turismo domestico e turismo internazionale. Turismo e bilancia dei pagamenti. Il peso del turismo nell’economia nazionale e internazionale. Il conto satellite del turismo. L’occupazione nel settore turistico.
Economia delle “destinazioni”.
La “destinazione” come fulcro del sistema turistico. La domanda turistica. La politica di prezzo della destinazione. Prezzo, presenze e qualità del prodotto turistico. Interazione fra grado di affollamento della località turistica e presenze nella destinazione. Il coordinamento delle attività nella destinazione. La varietà del prodotto turistico nella destinazione. Le fasi di sviluppo della destinazione.
Le imprese di produzione di servizi: struttura dei costi e politiche di prezzo.
Le imprese della ricettività. Le imprese di trasporto. La gestione delle attrazioni turistiche. Caratteristiche e condizioni per l’applicabilità delle tecniche di “revenue management”. Segmentazione del mercato e politiche di prezzi differenziati. Discriminazione temporale dei prezzi: tecniche “first minute” e “last minute”. La gestione delle prenotazioni. La tecnica dello “overbooking”. La differenziazione del prodotto turistico. L’informazione asimmetrica nel mercato turistico. Il ruolo della pubblicità nel turismo.

Il corso prevede 50 ore di lezioni frontali, interamente impartite dal docente titolare del corso. Discussione in aula di tabelle e grafici sulle statistiche del turismo. Analisi di case study in tema di revenue management.

L’esame è scritto. I quesiti possono riguardare sia l’esposizione di concetti, definizioni, teorie economiche, sia la costruzione e l’illustrazione di grafici. Complessivamente la prova scritta ha la durata di 90 minuti. Gli studenti che riportano una votazione sufficiente nella prova scritta accedono ad un breve colloquio orale attraverso il quale si perfeziona la valutazione finale. Prima di comunicare gli esiti della prova scritta, il docente illustra agli studenti i criteri di correzione e valutazione, passando in rassegna le domande proposte.
L’esame è volto a valutare innanzitutto capacità di ragionamento economico e un minimo rigore analitico sui temi oggetto del corso, nonché proprietà di linguaggio e abilità comunicative.

Testi e materiale didattico
Candela Guido e Paolo Figini. Economia del Turismo e delle Destinazioni, McGraw-Hill, Milano (seconda edizione 2010). Indicazioni dettagliate sui paragrafi del manuale da studiare per la preparazione dell’esame sono fornite nella “Scaletta delle lezioni” disponibile presso la piattaforma e-learning del corso, dove si possono scaricare anche ulteriori materiali didattici.

Il docente riceve gli studenti in ufficio presso la “manica lunga”, 1° piano, chiostro di S.Abbondio, secondo il calendario esposto in bacheca e sul sito web del Dipartimento. Per appuntamenti o per richieste di informazioni si può contattare il docente via e-mail all'indirizzo umberto.galmarini@uninsubria.it

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE