Università degli studi dell'Insubria

APPLICAZIONI GIS AL MONITORAGGIO DELLA BIODIVERSITA'

A.A. di erogazione 2016/2017

 (A.A. 2014/2015)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ZOOLOGIA (BIO/05)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

L'obiettivo dell'insegnamento è quello di fornire le conoscenze teoriche e pratiche per un efficiente e consapevole utilizzo dei moderni strumenti di cartografia digitale (Sistemi Informativi Territoriali) nel contesto della pianificazione territoriale e conservazione delle risorse naturali.

Verranno forniti i fondamenti teorici su cui si basano sia la cartografia "classica" che la moderna cartografia digitale, per avviare lo studente all'utilizzo delle tecnologie GIS a problematiche reali, con particolare riferimento all'utilizzo di dati vettoriali e raster in contesti connessi alla gestione faunistica e alla biologia della conservazione.

Al termine del corso è atteso che lo studente abbia acquisito le seguenti capacità:
- conoscenza dei processi e dei paradigmi utilizzati nella produzione di cartografie;
- familiarità con le tecnoilogie e le metodologie correntemente utilizzate per la produzione e condivisione di informazioni geografiche;
- capacità di utilizzo di sistemi di posizionamento satellitare (GPS);
- capacità di organizzazione e trasposizione in termini cartografici (es. riporto in carta) di dati rilevati sul terreno;
- capacità di utilizzo in modo autonomo e produttivo di programmi applicativi per la produzione di cartografie, sia cartacee che digitali.

Conoscenze basilari di utilizzo di un personal computer, nozioni elementari di matematica e geometria analitica, concetti base di Zoologia, Botanica ed Ecologia. È necessaria la comprensione della lingua inglese, da impiegare per la lettura della necessaria documentazione tecnica e della manualistica.

Introduzione alla Cartografia Digitale

Introduzione ai Sistemi Informativi Territoriali: breve storia della cartografia, origine e storia dei Sistemi Informatvi Territoriali (GIS), definizioni e campi applicativi.

Il processo cartografico: dai dati alla mappa

Cartografia come strumento di comunicazione, cartografia “analogica” e digitale, differenze nel processo cartografico, nei paradigmi di comunicazione e nei modelli concettuali. Cartografia olistica (generale) e meristica (tematica).

Strumenti e tecniche cartografiche: concetti di astrazione, semplificazione, generalizzazione, scala, coregistrazione, legenda, taglio e sezionamento.

Tecniche di rappresentazione spaziale: percezione dello spazio, oggetti spaziali e oggetti cartografici, semplificazione, filtraggio delle informazioni.

Paradigmi cartografici: concetto di strato informativo, primitive grafiche e primitive geografiche, dimensionalità del dato, modello entità-attributi (o modello georelazionale).

I modelli di dati standard

Dati raster e dati vettoriali, georeferenziazione dei dati, proiezioni cartografiche e sistemi di proiezione. Fonti di dati tradizionali e neogeografia, il sistema GPS. Basi di dati relazionali.

I sistemi di riferimento standard

Il sistema di riferimento UTM, Il sistema di riferimento nazionale Gauss-Boaga, le Carte Tecniche Regionali.

Utilizzo di software GIS

Introduzione al software GIS, rassegna dei principali formati di dato, interfaccia grafica e a linea di comando. Il Sistema Informativo Territoriale Quantum GIS

Tecniche di analisi di dati spaziali

Classi di variabili (nominali, ordinali, per intervalli, razionali. Tecniche di digitalizzazione. Algebra della mappe, overlay topologico, modelli di costo, modelli dell'areale.Tecniche di restituzione cartografica. Linguaggio grafico e vestizione cartografica.

DeMers M. N. (2008) Fundamentals of Geographical Information Systems, 4th Edition. John Wiley & Sons. ISBN 978-0470129067

Dispense, slides e datasets per esercitazioni, oltre ad eventuali altri sussidi didattici messi a disposizione dello studente dal docente (sul sito e-learning).

Prova finale orale. L’esame orale verte su quesiti inerenti al programma del corso per definire la conoscenza e la capacità di comprensione (25%), la capacità di applicare conoscenza e comprensione a casi reali (25%), l’autonomia di giudizio (15%), le abilità comunicative (15%) e la capacità di apprendimento (20%).

DeMers M. N. (2008) Fundamentals of Geographical Information Systems, 4th Edition. John Wiley & Sons. ISBN 978-0470129067

Dispense, slides e datasets per esercitazioni, oltre ad eventuali altri sussidi didattici messi a disposizione dello studente dal docente (sul sito e-learning).

Orario di ricevimento

Il docente è sempre a disposizione per il ricevimento previo appuntamento via e-mail.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE