Università degli studi dell'Insubria

BIODIVERSITA' E SISTEMATICA VEGETALE

A.A. di erogazione 2015/2016

 (A.A. 2014/2015)

Docenti

BRUSA GUIDO
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
BOTANICA SISTEMATICA (BIO/02)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
80
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore), Esercitazione (20 ore), Laboratorio (20 ore)

OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO E RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Il corso si propone di fornire le conoscenze di base relative alla diversità biologica, alla sistematica, con approccio evolutivo e filogenetico, del mondo vegetale in modo da fornire le abilità necessarie allo sviluppo di competenze indispensabili quali il riconoscimento delle differenti tipologie di piante (da livelli generali, quali le divisioni, fino alle principali famiglie) e di analisi della componente vegetale dell’ambiente naturale, utilizzando un approccio critico rispetto sia alle problematiche scientifiche che alle metodologie di analisi ed intervento. A tal fine, gli argomenti del corso sono stati individuati e selezionati in funzione della loro importanza per lo studio e l’applicazione delle tematiche trattate e fornendo agli studenti un’esauriente casistica di esempi pratici, di metodologie di osservazione e studio delle problematiche prescelte. In particolare sarà enfatizzata l’importanza degli elementi filogenetici ed evolutivi e degli adattamenti ecologici delle piante nel corso della loro evoluzione con la progressiva capacità di colonizzare gli ambienti terrestri, e sarà enfatizzato la capacità di effettuare il riconoscimento delle principali categorie sistematiche, con importanti implicazioni dal punto di vista applicativo e fornendo agli studenti una base conoscitiva che permetterà loro di affrontare le tematiche dei successivi insegnamenti relativi alla botanica ed all’ecologia vegetale. Le esercitazioni saranno finalizzate all’applicazione diretta da parte degli studenti delle conoscenze acquisite durante il corso. Tali conoscenze saranno poi impiegate dagli studenti stessi per la realizzazione dell’erbario, che costituirà un momento formativo di grande importanza per l’applicazione in pratica degli elementi teorici affrontati durante lo svolgimento del corso e per l’acquisizione di specifiche competenze pratiche relative al riconoscimento delle specie. Tali competenze, infatti, risulteranno indispensabili a livello pratico ai fini professionali in campo ambientale. Inoltre, nel corso delle ore di esercitazione saranno realizzate una o due uscite didattiche sia sul territorio (per l’osservazione diretta delle specie vegetali nell’ambiente naturale), che presso orti e giardini botanici. In tal modo gli studenti acquisiranno capacità e conoscenze sia teoriche che pratiche e applicative.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO
L’esame sarà solamente finale e orale con valutazione della conoscenza del programma del corso con l’assegnazione di un voto finale. Per poter accedere all’esame è obbligatorio presentare l’erbario individuale ed ottenere la sua approvazione da parte del docente.

Gli studenti che accedono a questo corso dovrebbero possedere conoscenze relative alla biologia vegetale generale.

CONTENUTI E PROGRAMMA DEL CORSO
Il corso è finalizzato alla conoscenza della diversità degli organismi vegetali e della loro attuale sistemazione in uno schema tassonomico basato su criteri evolutivi e filogenetici, con particolare riferimento alla comprensione dell’evoluzione naturale delle diverse strutture e del valore adattativo di queste in relazione alla loro funzione ed al riconoscimento delle principali entità tassonomiche (famiglie, generi e specie) di importanza sistematica, economica ed ambientale.
In particolare:
Definizioni e principi di: tassonomia delle piante, caratteri sistematici e regole di nomenclatura, concetto di speciazione e principali modalità riproduttive delle piante. Organizzazione della diversità vegetale dei principali gruppi sistematici eucariotici in chiave evolutiva secondo approcci cladistici e filogenetici.
H. lezione: 2; h. esercitazione: 0.
Procarioti (Prokaryota)
-Cianobatteri (Cyanobacteriophyta).
H. lezione: 2; h. esercitazione: 0.
Eucarioti (Eukaryota)
Analisi della diversità vegetale degli organismi vegetali eucarioti dalle Alghe alle Angiosperme.
-Alghe Eucariotiche: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia; Heterocontophyta; Rhodophyta; Chlorophyta.
H. lezione: 6; h. esercitazione: 0.
- Funghi: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia: Oomycota, Eumycota.
H. lezione: 4; h. esercitazione: 0.
- Licheni: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia: Ascolicheni, Basidiolicheni, Deuterolicheni.
H. lezione: 2; h. esercitazione: 0.5.
- Briofite: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia: Anthocerotopsida, Marchantiopsida, Jungermanniopsida, Bryopsida.
H. lezione: 4; h. esercitazione: 0.5.
- Pteridofite: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia: Psilotopsida, Lycopodiopsida, Equisetopsida, Pteridopsida.
H. lezione: 4; h. esercitazione: 0.5.
Spermatofite: caratteristiche generali di Gimnosperme ed Angiosperme.
- Gimnosperme: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia: Coniferophytina (Gynkgoopsida, Pinopsida) e Cycadophytina (Cycadopsida e Gnetopsida).
H. lezione: 4; h. esercitazione: 1.
- Angiosperme: principali caratteristiche morfologiche, livelli di organizzazione, modalità di riproduzione, ecologia. Tassonomia: Magnoliopsida e Rosopsida (Dicotiledoni), Liliopsida (Monocotiledoni). Cenni alla conoscenza delle principali famiglie di angiosperme con riferimento ad importanti specie presenti nella flora italiana: Ranunculaceae, Caryophyllaceae, Fagaceae, Betulaceae, Ulmaceae, Rosaceae, Fabaceae, Aceraceae, Apiaceae, Salicaceae, Brassicaceae, Ericaceae, Oleaceae, Scrophulariaceae, Lamiaceae, Asteraceae, Liliaceae, Poaceae, Orchidaceae, Cyperaceae.
H. lezione: 12; h. esercitazione: 2.5.
Sono inoltre analizzati i principali gruppi di Gimnosperme ed Angiosperme , con particolare riferimento alla flora italiana. Saranno effettuate l’identificazione delle specie attraverso l’uso di chiavi analitiche, il campionamento ed essicazione ai fini della preparazione di essiccati per erbario

TESTI E MATERIALE DIDATTICO:
Le slide del corso verranno resi disponibili durante lo svolgimento del corso al termine delle lezioni frontali relative ad ogni specifico argomento trattato.
Il libro di testo consigliato è: Strasburger. Trattato di Botanica. Volume 2: Sistematica e Geobotanica. Antonio Delfino Editore

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE