Università degli studi dell'Insubria

I MERCATI FINANZIARI

A.A. di erogazione 2014/2015

Laurea Magistrale in ECONOMIA, DIRITTO E FINANZA D’IMPRESA (EDIFI) (A.A. 2014/2015)
Docenti
Anno di corso: 
1
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
80

Mod. 1 - Economia dei Mercati Finanziari
Il Corso si propone di illustrare il ruolo dei mercati finanziari, dei fattori istituzionali e degli intermediari finanziari; inoltre focalizza l’attenzione sugli strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, derivati finanziari) e sul processo di negoziazione.
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di conoscere e comprendere la regolamentazione e le principali variabili economico-finanziarie utili ai fini della valutazione degli strumenti finanziari.
I risultati dovranno essere valutati dallo studente per comprendere la validità delle decisioni di investimento.

Mod. 2 - Metodi Matematici per la Gestione Aziendale
Obiettivo del corso è acquisire le conoscenze metodologiche e gli strumenti quantitativi per la valutazione di attività finanziarie in condizioni di incertezza. Utilizzando alcune nozioni fondamentali di calcolo delle probabilità, si descriverà il Teorema di valutazione in assenza di opportunità di arbitraggio e si approfondiranno i modelli di pricing delle principali tipologie di strumenti finanziari in un contesto risk-neutral. Attraverso l’analisi di case-studies si approfondirà l’utilizzo dei modelli teorici introdotti nella risoluzione di problemi concreti di valutazione finanziaria.

Prerequisiti: 

Mod. 1 - Economia dei Mercati Finanziari
Non sono previsti espliciti pre-requisiti. Una buona conoscenza delle tematiche di base di Economia degli Intermediari Finanziari è tuttavia consigliata.
Il presente programma è destinato esclusivamente agli studenti che non hanno già sostenuto l'esame di “Economia dei mercati finanziari”, “Economia del mercato mobiliare A” (o esami sostanzialmente equivalenti) nel Corso di Laurea Triennale. In caso contrario, lo studente deve fare riferimento al programma di “Economia dei mercati finanziari - Corso avanzato”, che sarà messo a disposizione del docente.

Mod. 2 - Metodi Matematici per la Gestione Aziendale
Nessuno

Mod. 1 - Economia dei Mercati Finanziari
1.Le funzioni del mercato mobiliare.
2.Mercato primario e secondario dei titoli.
3.Le forme organizzative dei mercati.
4.Organismi di controllo e regolamentazione del mercato mobiliare: i riflessi sulla struttura organizzativa dei mercati.
5.Tassonomia, funzioni economiche e caratteristiche tecniche degli strumenti finanziari.
6.Metodologie di valutazione degli strumenti finanziari.
7.Motivazioni della quotazione in Borsa degli strumenti finanziari. Organizzazione e struttura operativa dei principali mercati regolamentati italiani: le modalità di contrattazione; i sistemi di liquidazione e garanzia.
8.Le attività e il ruolo degli intermediari finanziari sul mercato mobiliare:
8.1.i servizi:
a)l'intervento degli intermediari nelle operazioni di mercato primario (aumenti di capitale, collocamento dei titoli, offerte pubbliche di azioni);
b)i servizi di negoziazione offerti mediante sistemi di negoziazione tradizionali ed alternativi;
c)i servizi di consulenza e di gestione dell’investimento in titoli: la gestione individuale dei patrimoni mobiliari (GPM) e la gestione collettiva del risparmio (fondi di investimento);
8.2.regole di comportamento, caratteristiche operative e tipologie degli intermediari mobiliari e degli investitori istituzionali.
9.Un’analisi dei dati riferiti al mercato mobiliare italiano.

Tipologia delle attività didattiche:
L’insegnamento verrà erogato su complessive 40 ore di didattica frontale, di cui circa il 25% sotto forma di esercitazioni (all’interno del monte-ore complessivo).
Non sono previste forme di didattica integrativa.

Mod. 2 - Metodi Matematici per la Gestione Aziendale
1.Il Teorema fondamentale di valutazione delle attività finanziarie:
a.Concetti base di calcolo delle probabilità
b.Teorema fondamentale di valutazione delle attività finanziarie in ambito discreto e continuo;
c.Misura di probabilità real world e misura di probabilità risk neutral;
d.Martingale e misure di probabilità: misura martingala equivalente, scelta del numerario;
e.Valutazione risk neutral vs real world: valutazione di azioni e obbligazioni;

2.Gli strumenti derivati:
a.Principali tipologie di strumenti finanziari derivati su azioni, obbligazioni e tassi: opzioni, futures, swap;
b.Modelli di pricing degli strumenti derivati: alberi binomiali, processo di Wiener e Lemma di Itò, modello di Black-Scholes, modello di Black;
c.Modelli di struttura a termine dei tassi di interesse.

3.Case studies:
a.Strategie di copertura in derivati
b.Calcolo dell’Economic Capital (MCEV) in ambito assicurativo
c.Determinazione del profilo rischio rendimento dei prodotti non – equity (Regolamento Emittenti Consob, Direttiva Ucits IV)

Tipologia delle attività didattiche:
Lezioni frontali di illustrazione della teoria, applicazioni pratiche / case studies eventualmente in laboratorio di informatica.

Mod. 1 - Economia dei Mercati Finanziari
Il materiale didattico obbligatorio è il seguente:
1. AA.VV., Il nuovo Come si legge il Sole 24 Ore, Ed. 2011, cap. 7 (Il mercato valutario).
2. Banca d'Italia, Relazione annuale 2011, Roma maggio 2012, capp. 14, 15, 16, 17 (solo il paragrafo “L’attività degli intermediari non bancari”), 18. Il testo si può scaricare dal sito internet:
http://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/relann/rel12/rel12it
3. FERRARI A. – GUALANDRI E. – LANDI A. – VEZZANI P., Il sistema finanziario: funzioni, mercati e intermediari, Giappichelli, Torino, 2012: cap. I, cap. II (par. 5 e 6); cap. V, cap. VI (par. 1 e 4).
4. USELLI A., Dispensa di Economia del Mercato Mobiliare A, Ed. 2013-14, disponibile sulla pagina web del docente

Altro materiale obbligatorio (slide delle lezioni, esercitazioni e materiali di approfondimento) sarà progressivamente reso disponibile on line sulla piattaforma di e-learning.
Nessun altro materiale didattico (dispense, riassunti, ecc.) è autorizzato dal Docente.

Modalità di verifica dell’apprendimento
L’esame si compone esclusivamente di una prova finale scritta, della durata di un’ora e mezza, articolata in 5 domande teoria a risposta aperta.
Ai fini del superamento dell’esame è necessario conseguire una valutazione di almeno 18/30esimi.
Non è prevista né possibile alcuna integrazione orale
Lo studente che consegue nella prova scritta un punteggio inferiore a 15/30 non può sostenere l’esame nell’appello successivo della medesima sessione di esami.

Mod. 2 - Metodi Matematici per la Gestione Aziendale
- John Hull, Opzioni Futures e Altri Derivati, Pearson Prentice Hall
- Ufficio Analisi Quantitative Consob, Un approccio quantitativo risk-based per la trasparenza dei prodotti non equity, Quaderno di Finanza Consob n. 63 – Aprile 2009
- CESR, CESR’s guidelines on the methodology for the calculation of the synthetic risk and reward indicator in the Key Investor Information Document, CESR / 10-673, Luglio 2010
- Dispense ed articoli indicati dal docente e a disposizione sul sito del docente

Modalità di verifica dell’apprendimento:
Prova scritta consistente in domande di teoria ed esercizi numerici per verificare l’apprendimento dei modelli e delle tecniche di valutazione trattate nel corso. La prova scritta si suddivide in tre parti ciascuna valutata fino a 10/30 per un massimo di 30/30.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI