CONTROLLO FARMACOLOGICO DELLA CRESCITA NEOPLASTICA

A.A. di erogazione 2014/2015

[%nome_esteso]
 (A.A. )
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
FARMACOLOGIA (BIO/14)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
56
Dettaglio ore: 
Lezione (56 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi

Conoscenza delle terapie farmacologiche in uso clinico per il trattamento dei tumori; Comprensione dei meccanismi alla base della trasformazione e crescita neoplastica e del razionale che sottende allo sviluppo dei nuovi farmaci; Conoscenza delle principali metodologie impiegate nello studio dei farmaci antitumorali e capacità di pianificazione di esperimenti in questo ambito; Capacità di effettuare ricerche bibliografiche e di sintetizzare le informazioni reperite in forma di presentazione orale e visuale.

Modalità di verifica dell’apprendimento
L'apprendimento viene verificato mediante colloquio orale sugli argomenti delle lezioni frontali del corso, accertando non soltanto le conoscenze acquisite dallo studente a proposito delle diverse classi di farmaci, ma anche la sua capacità di pianificare esperimenti appropriati per valutarne gli effetti e di ipotizzare nuove possibili modalità di intervento terapeutico; inoltre gli studenti, singolarmente o organizzati in gruppi di 2-3, dovranno preparare ed esporre davanti al docente e ai colleghi una presentazione PowerPoint sulle terapie dedicate a un particolare tipo tumorale (preventivamente individuato e concordato con il docente). La valutazione complessiva comporta l'attribuzione di un voto finale, espresso in trentesimi, basata sui seguenti criteri:
 Conoscenza delle terapie farmacologiche in uso clinico per il trattamento dei tumori;
 Comprensione dei meccanismi alla base della trasformazione e crescita neoplastica e del razionale che sottende allo sviluppo dei nuovi farmaci;
 Conoscenza delle principali metodologie impiegate nello studio dei farmaci antitumorali e capacità di pianificazione di esperimenti in questo ambito
 Capacità di effettuare ricerche bibliografiche e di sintetizzare le informazioni reperite in forma di presentazione orale e visuale.

Conoscenze di base per quanto riguarda la farmacologia generale, la biologia/biochimica cellulare e il processo di trasformazione neoplastica.

A) MODULO FRONTALE

1) Principi generali di chemioterapia antineoplastica
2) Terapie endocrine e immunoterapia dei tumori
3) Terapie antiangiogeniche e antivascolari
4) Terapie bersaglio-specifiche
5) Terapie bersaglio-specifiche già entrate nell’uso clinico
6) Terapie bersaglio-specifiche in corso di sperimentazione clinica
7) Nuovi concetti per lo sviluppo di terapie farmacologiche antitumorali

B) MODULO TEORICO-PRATICO
1) Modelli sperimentali per lo studio di farmaci anti-tumorali: modelli cellulari e test in vitro; modelli animali (cancerogenesi chimica; animali geneticamente modificati; xenotrapianti)
2) Modelli sperimentali per lo studio di farmaci in grado di inibire il processo metastatico: modelli in vitro (test della capacità migratoria e della capacità proteolitica); modelli in vivo (modelli “spontanei” e “sperimentali”)
3) Modelli sperimentali per lo studio di farmaci antiangiogenici: modelli in vitro su cellule endoteliali in coltura (modified Boyden chamber, fagokinetic track assay e test della formazione di tubi); modelli su espianti di organo (anello aortico); test sulla membrana corioallantoidea di pollo (CAM assay); modelli in vivo (vascolarizzazione corneale; matrigel plug; dorsal skinfold chamber assay)
4) Studi clinici nello sviluppo di farmaci oncologici: le fasi classiche della sperimentazione clinica; importanza della fase 0 nella sperimentazione di farmaci oncologici; trials clinici adattativi.

Il materiale didattico per questo corso è in continuo aggiornamento e consiste nelle slides che vengono presentate a lezione e in articoli inerenti gli argomenti trattati a lezione; tutto il materiale è a disposizione sulla piattaforma e-learning.