Università degli studi dell'Insubria

METODOLOGIE ED ETICA DELLA RICERCA

A.A. di erogazione 2014/2015

 (A.A. 2014/2015)
Docenti
CROSIGNANI PAOLO
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
MEDICINA LEGALE (MED/43)
Crediti: 
4
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
32
Dettaglio ore: 
Lezione (16 ore), Esercitazione (16 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi

 Addestrare al ragionamento etico in situazioni di lavoro e ricerca in ambito biomedico. Le abilità ricercate come obiettivo e promosse dal corso consistono nelle seguenti: individuare
il problema morale, giustificare la propria valutazione alla luce di princìpi, regole, visioni del mondo e teorie etiche, comporre una divergenza in seno all' equipe, riconoscere la presenza di fattori storico-culturali all’interno delle pratiche di studio scientifico e applicazione tecnica, acquisizione di un linguaggio idoneo allo svolgimento di un dialogo costruttivo, comprensione e interpretazione degli eventi narrativi rilevanti in un contesto socio-istituzionale.

Modalità di verifica dell’apprendimento
Una conversazione orale individuale col docente consentirà di valutare il grado di apprendimento sia in ordine al contenuto teorico del corso, sia in merito alla capacità di espressione linguistica e di dialogo interdisciplinare, sia in riferimento all’elasticità nell’interpretazione di casi e situazioni caratterizzati da criticità.Ad ogni studente verranno sottoposte inoltre alcune domande con risposte a scelta multipla sugli argomenti
epidemiologici illustrando le risposte preparate e le motivazioni delle risposte giuste e sbagliate. Il voto finale sarà espresso in trentesimi

Prerequisiti: 

Non sono richieste particolari conoscenze.

Definizione di bioetica (obiettivi e metodo), di biologia, di ricerca, di applicazione; la verità al malato e al soggetto di sperimentazione; segreto professionale (differenza tra trasmissione e rivelazione); eutanasia e trattamenti eccessivi; sperimentazione clinico-farmacologica; consenso informato; aborto; statuto dell'embrione; procreazione assistita; giustizia nelle allocazioni biomediche; trapianti d'organo; definizioni di morte e morte cerebrale; la consulenza etica; diritti degli animali; clonazione e test genetici; uso di cellule staminali embrionali; il paziente islamico ed ebreo; dialogo etico tra diverse figure professionali (biologi, medici, infermieri, odontoiatri, amministratori, psicologi, ecc.); bioetica, narrazione e cinema; vaccini e temi di sanità pubblica; il biologo in burn out: etica in psicoterapia, psichiatria e psicoanalisi.
Epidemiologia descrittiva e misure correlate. Misure di associazione. Studi epidemiologici di coorte e caso-controllo. Screening. Epidemiologia dei tumori umani
Le lezioni frontali affronteranno la maggior parte di questi temi, mostrando la metodologia d’apprendimento e rinviando lo studente all’acquisizione personale degli altri contenuti, lungo vie d’approfondimento consigliate in aula

Paolo Cattorini, Bioetica. Metodo ed elementi di base per affrontare problemi clinici, Ed. Elsevier, Milano, 4 ed. , 2011; Paolo Cattorini, Bioetica e cinema, Ed. FrancoAngeli, Milano, 2° ed. 2006; P. Cattorini, La libertà del cervello, Neuroscienze, etica e cinema, Bologna, Dehoniane, 2013; T.L. Beauchamp – J.F. Childress, Princìpi di etica biomedica, Firenze, Le Lettere, 1999; P. Dalla Torre, a cura di, Cinema contemporaneo e questioni bioetiche, Roma, Studium, 2010; S. Shapshay, Ed., Bioethics at the Movies, Baltimore, The Johns Hopkins Univ. Press, 2009; D. Neri, La bioetica in laboratorio, Roma-Bari, Laterza, 2005; G. Boniolo-P. Maugeri, a cura di, Etica alle frontiere della medicina, Milano, Mondadori, 2014.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: q