Università degli studi dell'Insubria

LINGUAGGI AUDIOVISIVI

A.A. di erogazione 2015/2016

Laurea triennale in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (A.A. 2013/2014)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE (L-ART/06)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi:

L’insegnamento si propone di fornire gli strumenti conoscitivi attraverso cui apprendere le nozioni necessarie per comprendere sia l'organizzazione di un evento audiovisivo, sia l’esperienza della divulgazione giornalistico-informativa degli eventi tramite la comunicazione tradizionale (ufficio stampa) e quella on line.
Tra i risultati di apprendimento attesi si segnalano pertanto:
capacità di collocamento dell’evento audiovisivo all’interno del sistema socio-culturale
capacità di valutare l’evento audiovisivo
capacità di inserire l’evento audiovisivo nel sistema di divulgazione giornalistico-informativa.

MODALITA' DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO
Esiste il solo esame finale, che accerta l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità attese tramite lo svolgimento di una prova scritta della durata di 1 ora senza l'aiuto di appunti o libri. La prova scritta consiste di 4 quesiti, 3 comuni a tutti i candidati e un quarto distinto tra studenti frequentanti e studenti non frequentanti. Il quarto quesito per studenti frequentanti riguarda uno dei film visti e discussi durante le ore di lezioni. Il quarto quesito per studenti non frequentanti riguarda il testo “Barricate di carta: “Cinema&Film”, “Ombre rosse”, due riviste intorno al 68”. Ciascuno dei quesiti verrà valutato in trentesimi. Il voto finale dell'esame equivarrà alla media dei punteggi dei 4 quesiti.

Prerequisiti: 

Non è previsto alcun prerequisito.

Studio del rapporto tra cinema, ideologia e storia nell'Italia degli anni 70, con particolare riferimento all'evoluzione dell’associazionismo cinematografico, al fenomeno dei cineclub e all'attività delle arene estive e dei festival tematici. Studio di modelli di rassegne e festival cinematografici Il modello conversazionale dei cineforum: teoria e prassi. Cambiamenti culturali e sociali nell’approccio ai film.

PER STUDENTI FREQUENTANTI:
Claudio Bisoni, Gli anni affollati: la cultura cinematografica italiana (1970-79), Carocci
Alberto Tovaglieri, LA DIROMPENTE ILLUSIONE - Cinema italiano e Sessantotto, Rubettino

PER STUDENTI NON FREQUENTANTI:
Alberto Tovaglieri, LA DIROMPENTE ILLUSIONE - Cinema italiano e Sessantotto, Rubettino (esclusi i capitoli 9, 10 e 13: è richiesta la visione e la conoscenza dei film: “I pugni in tasca” di Marco Bellocchio, “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” di Elio Petri, “La cagna” di Marco Ferreri, “La classe operaia va in paradiso” di Elio Petri e “Buongiorno, notte” di Marco Bellocchio)
Gianni Volpi, Alfredo Rossi, Jacopo Chessa (a cura di), Barricate di carta: “Cinema&Film”, “Ombre rosse”, due riviste intorno al 68, MIMESIS Cinema edizioni: tutto fino a pagina 53 poi i seguenti paragrafi: “Riflessione prima sui metalinguaggi critici”; “Appunti su una teoria del film permanente”; “Sugli anni di Ombre rosse e Cinema&Film”, “Le immagini necessarie”; “Alla ricerca del positivo”.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2012/2013

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2011/2012

Anno di corso: 3
Curriculum:

A.A. 2010/2011

Anno di corso: 3
Curriculum: