BIOTECNOLOGIE ANIMALI

A.A. di erogazione 2013/2014

 (A.A. 2013/2014)

Docenti

Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
ZOOCOLTURE (AGR/20)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
56
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore), Laboratorio (16 ore)

Conoscenze sulle applicazioni biotecnologiche nel settore delle produzioni animali e sulla produzione di organismi animali per l’estrazione di sostanze bioattive. Conoscenze in merito alla produzione e alla qualità degli alimenti di origine animale e dei loro prodotti di trasformazione.

Conoscenze di base di Zoologia, Fisiologia degli Animali Domestici e Biologia dello Sviluppo. Conoscenza delle basi dell’Etologia e del comportamento animale, di principi di alimentazione e nutrizione. E’ necessario che lo studente comprenda la lingua inglese, per leggere le diapositive del Docente, per comprendere testi e pubblicazioni fornite dal Docente e per comprendere testi di filmati proiettati nel corso delle lezioni.

Definizioni di Biotecnologie animali; Storia delle Biotecnologie animali; Biotecnologie animali tradizionali e moderne; 2 ore
- Le biotecnologie: un insieme di tecnologie; Le applicazioni delle varie tecnologie alle produzioni animali: Tecnologia Mab; T. delle colture cellulari; T. dei biosensori; T. dell’ingegneria proteica; T. del clonaggio e della clonazione; T. antisenso; T. microarray; T. bioinformatica; Tecnologie di bioprocessamento; Tecnologie dell’ingegneria genetica; Nanobiotecnologie. 2 ore
- Le applicazioni delle biotecnologie in tre settori principali; la cura della salute umana; l'agricoltura e la gestione dell'ambiente 6 ore
- Taxa animali d’interesse biotecnologico. Vertebrati d’interesse zootecnico: monogastrici (suini, pesci, specie avicole e cunicole), poligastrici (bovini e ovi-caprini). Cenni anatomo-morfologici e approfondimenti fisiologici. Digestione nei monogastrici e nei poligastrici; Processi digestivi microbici operati nel rumine; Batteri e protozoi presenti nel rumine; Regolazione ormonale della digestione gastrica e intestinale; Assorbimento intestinale dei glucidi, lipidi, proteine negli animali mono e poligastrici. Riproduzione animale e regolazione ormonale della riproduzione. Lattazione nei bovini e neglio ovi-caprini. 10 ore
- Cenni di storia delle produzioni lattiero-casearie, evoluzione delle abitudini alimentari antropiche e mutazioni genetiche che le hanno accompagnate; caratteristiche del latte e produzione di formaggi. 2 ore
- Addomesticamento degli animali; Accoppiamento selettivo, Inseminazione artificiale; Progeny testing, Embryo transfer, Ingegneria genetica e la clonazione animale; produzione di varie proteine terapeutiche per uso sulla specie umana nel latte di capre transgeniche o nelle uova di galline transgeniche; Bovini transgenici per la produzione di anticorpi policlonali; Pesci transgenici. 2 ore
- Animali transgenici: principali tecnologie e applicazioni nella ricerca biomedica. Produzione di animali transgenici a scopo biomedico; uso di vettori retrovirali, in particolare quelli lentivirali, una tecnologia altamente efficiente. Case study a dimostrazione della potenzialità di questi vettori- La generazione di una prole transgenica di un primate della famiglia dei cebidi, Callithrix jacchus tramite trasfezione di un vettore lentivirale contenente il gene per la EGFP in embrioni pre-impianto. 1 ore
- Produzione di zebrafish trasparente per lo studio dei tumori. Allevamento dello zebrafish trasparente, fasi di sviluppo degli embrioni, sequenziamento del genoma, utilizzo negli studi sulle cellule tumorali e sullo sviluppo dei tumori nell’organismo in vivo, cosa impossibile con altri modelli animali. Lo zebrafish Casper con mutazione del gene roy per lo studio del gene RhoC come attivatore del processo di metastasi dei tumori umani 1 ore
- Xenotrapianti e soluzioni biotecnologiche per evitare il rigetto negli xenotrapianti. La storia oscura degli xenotrapianti; Applicazioni degli xenotrapianti; Il rigetto e gli immunosopressori. I suini GTKO (knock out genico della galattosiltransferasi). 2 ore
- Allergie derivanti dal consumo del latte. Soluzioni biotecnologiche per superare l’allergenicità del latte bovino; intolleranza al latosio, allergia alle proteine del siero : le β-lattoglobuline Utilizzo della tecnica dell’RNA interference per ottenere latte privo di β-lattoglobuline. 2 ore
- La mastite nei bovini da latte cause e conseguenze; gli agenti eziologici della mastite nei bovini; danni alla produzione, spese sanitarie per la cura; Bovini OGM resistenti alla mastite Soluzione biotecnologica: produzione di bovini OGM che secretano la lisostafina resistenti alla mastite stafilococcica. 2 ore

-Animal Biotechnology, National Research Council of The National Academy press, Washington, 2002.
-Parentis S. Biotecnologie, Zanichelli editore.
- E. S. Hafez & B. Hafez, Riproduzione negli animali d'allevamento,libreriauniversitaria.it
- Ruggero Bortolami, Callegari Emilio,Begelli Viscardo, Anatomia e fisiologia degli animali domestici, Il Sole 24 Ore Edagricole
-Appunti del Docente
-Materiale didattico disponibile sul sito sito e-learning