Università degli studi dell'Insubria

PROFILI CONTABILI INTERNAZIONALI E BILANCI BANCARI

A.A. di erogazione 2013/2014

 (A.A. 2012/2013)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ore di attivita' frontale: 
40
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore)

Il corso è strutturato in due parti. L'obiettivo principale della Parte A è trasmettere agli studenti le conoscenze necessarie a comprendere le caratteristiche di un bilancio redatto secondo gli Ias/Ifrs, con particolare riferimento alla composizione, struttura e contenuto degli schemi di bilancio e alle metodologie valutative proprie di questo set di principi contabili internazionali. Lo studente sarà in grado di analizzare un bilancio redatto secondo gli Ias/ifrs e individuare i principali determinanti della performance economico-finanziaria dell’impresa.
L'obiettivo principale della Parte B è fornire un’adeguata conoscenza della logica e della tecnica di costruzione del bilancio consolidato secondo i principi contabili nazionali e secondo gli Ias/Ifrs. Lo studente sarà in grado di analizzare e valutare l’informazione economico-finanziaria presentata nel bilancio consolidato redatto secondo i principi contabili nazionali (OIC) e secondo i principi contabili internazionali.

Il corso introduce i partecipanti alla lettura, comprensione e interpretazione del bilancio bancario, attraverso l’analisi dei principi contabili internazionali Ias/Ifrs che impattano sulla valutazione e sull’esposizione delle poste che maggiormente lo caratterizzano e della Circolare n. 262/2005 della Banca d’Italia. Lo studente sarà in grado di analizzare un bilancio bancario, nei momenti di riclassificazione degli schemi contabili e di costruzione dei principali margini e indicatori e comprendere i principali determinanti della performance economico-finanziaria della banca.

Prerequisiti: 

Il corso presuppone una buona conoscenza dei principi di base per la redazione del bilancio d’esercizio secondo i principi contabili nazionali
Il corso presuppone una buona conoscenza dei principi contabili internazionali Ias/Ifrs

L’evoluzione della normativa di riferimento; Finalità e principi generali di redazione del bilancio bancario
Forma, struttura e contenuto dello stato patrimoniale, del conto economico e del Prospetto della redditività complessiva
Il trattamento contabile degli strumenti finanziari secondo IAS 32, IAS 39, IFRS 7, IFRS 13:
- Definizione di strumento finanziario
- Distinzione tra passività e strumento di capitale
- La classificazione delle attività e delle passività finanziarie
- La rilevazione iniziale (valore di iscrizione iniziale e trattamento dei costi di transazione)
- Derivati incorporati (cenni)
- La riclassificazione delle attività finanziarie tra categorie
- La valutazione successiva all’iscrizione iniziale: criterio del costo ammortizzato e metodo dell’interesse effettivo; fair value; impairment delle attività finanziarie
- L’eliminazione contabile delle attività/passività finanziarie (cenni)
- La contabilizzazione delle operazioni di copertura (cenni)
- Le informazioni integrative da fornire nelle note al bilancio ai sensi dell’IFRS 7, con particolare riguardo alla gerarchia del fair value
L’analisi del bilancio bancario:
- La riclassificazione dello stato patrimoniale e del conto economico
- La costruzione/interpretazione dei principali margini e indicatori (di struttura, redditività, efficienza e solvibilità)

- Balestri G. (2011), Il bilancio bancario, HOEPLI
- Circolare Banca d’Italia n. 262/2005 (1° aggiornamento del 18 novembre 2009);
- IASB, International Accounting Standard 32 e 39; International Financial Reporting Standard 7 e 13.
- Materiale predisposto dal docente e disponibile sulla piattaforma e-learning Moodle: slide delle lezioni ed esercitazioni