Università degli studi dell'Insubria

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. di erogazione 2013/2014

Laurea triennale in ECONOMIA E MANAGEMENT
 (A.A. 2012/2013)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
60
Dettaglio ore: 
Lezione (60 ore)

Il corso fornisce gli elementi di conoscenza di base con riferimento alla funzione, alla struttura e ai contenuti operativi essenziali dei mercati e degli intermediari finanziari nonché alle caratteristiche funzionali e agli elementi di costo e rendimento dei principali strumenti finanziari.
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di comprendere e rappresentare:
- Le differenti funzioni dei mercati e degli intermediari finanziari e i fattori di complementarietà tra di essi;
- Le principali caratteristiche distintive delle tipologie dei contratti finanziari (bancari, assicurativi e previdenziali, di mercato) e la loro capacità di essere risposta alle esigenze di risparmiatori e imprese;
- I contenuti operativi e le fonti di redditività e di costo di banche, compagnie di assicurazione e altre tipologie di imprese finanziarie specializzate (società di gestione del risparmio, intermediari creditizi specializzati, società mercato);
- Le motivazioni e gli obiettivi della regolamentazione e della vigilanza su intermediari e mercati.

Prerequisiti: 

Una comprensione dei contenuti del corso è facilitata dalla conoscenza di elementi di micro e macroeconomia, di matematica finanziaria, di diritto privato e commerciale e di management.

PARTE I - IL SISTEMA FINANZIARIO: FUNZIONI, STRUTTURA, INTERMEDIARI, MERCATI E REGOLAMENTAZIONE
1. Articolazione e funzioni degli intermediari e dei mercati finanziari
1.1. Contratti, intermediari e mercati finanziari: i concetti di base
1.2. I saldi finanziari dei macrosettori
1.3. Tipologie di intermediari finanziari
1.4. Le funzioni generali del sistema finanziario
1.5. La funzione di collegamento tra operatori e di intermediazione
1.6. La funzione creditizia
1.7. La funzione di copertura e gestione dei rischi
1.8. Gli intermediari come sistema e le funzioni macroeconomiche: funzione monetaria, funzione creditizia, trasmissione della politica monetaria. Il sistema dei pagamenti
2. Gli intermediari bancari e il sistema bancario.
2.1 La funzione di produzione di una banca e struttura di base del suo bilancio
2.2 I modelli di banca. Banca universale, banca specializzata, gruppi polifunzionali
2.3 La struttura del sistema bancario in Italia e la sua evoluzione
3. Gli intermediari assicurativi e previdenziali e il mercato assicurativo e della previdenza integrativa
3.1 La funzione di produzione di un intermediario assicurativo e la struttura di base del suo bilancio
3.2 Gli intermediari assicurativi e la dimensione del mercato assicurativo in Italia
3.3 I fondi pensione e la previdenza
4. La securities industry e i mercati
4.1 La relazione tra intermediari e mercati
4.2 I principali mercati e il loro funzionamento
4.3 Le società di intermediazione mobiliare e le società di gestione del risparmio
4.4 I fondi comuni di investimento
5.. La regolamentazione degli intermediari e dei mercati finanziari
5.1 Le motivazioni della vigilanza sugli intermediari finanziari e su quelli bancari.
5.2 Organi di controllo e modalità di divisione del lavoro
5.3 Obiettivi e principali strumenti di vigilanza
5.4 Trasparenza e strumenti di tutela del consumatore di servizi finanziari
PARTE II- LA DOMANDA DI PRODOTTI E SERVIZI FINANZIARI E I CONTRATTI FINANZIARI
6. Elementi di base della valutazione degli strumenti finanziari
6.1.Il valore della moneta nel tempo
6.2 Capitalizzazione e attualizzazione
6.3 Il rischio finanziario e cenni alla sua misurazione
6.4 Rischi puri e elementi di base nel calcolo assicurativo
7. Il fabbisogno di prodotti e servizi finanziari delle famiglie e le forme tecniche
7.1 I servizi di pagamento e gli strumenti di pagamento
7.2 I servizi di investimento
7.3 I servizi di gestione del risparmio
7.4 I servizi assicurativi e previdenziali
7.5 I finanziamenti per il consumo e per l’abitazione
8. Il fabbisogno di prodotti e servizi finanziari delle imprese e le forme tecniche
8.1 Merito di credito e criteri di valutazione. L’istruttoria di fido
8.2 La gestione dei pagamenti e della liquidità
8.3 Lo smobilizzo di crediti commerciali
8.4 Il finanziamento degli investimenti
8.5. La raccolta di capitale di rischio
8.6.Capitale di debito, mercati e soluzioni per le piccole e medie imprese

Testo obbligatorio: R. Locatelli (cura di), Economia degli intermediari finanziari, testo “Create”, Mc. Graw Hill, ed. 2013 (selezione capitoli di Nadotti-Porzio-Previati, Economia degli Intermediari Finanziari 2013 e Munari, Strumenti finanziari e creditizi, 2011 editi da Mc Graw Hill). Le parti da studiare saranno di volta in volta indicate a lezione.
Il materiale didattico (lucidi utilizzati nel corso delle lezioni) e letture e documentazione di riferimento vengono messi a disposizione nella piattaforma di e-learning del corso, con il procedere delle lezioni. I lucidi sono resi disponibili di volta in volta prima della lezione relativa.
NON SONO PREVISTE NÉ AUTORIZZATE DISPENSE O APPUNTI DELLE LEZIONI.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE