DIRITTO PUBBLICO

A.A. di erogazione 2021/2022
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2021/2022)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO (IUS/09)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
75
Dettaglio ore: 
Lezione (60 ore), Esercitazione (15 ore)

Il corso ha per oggetto lo studio dell’organizzazione dei mezzi e dei fini dello Stato costituzionale, del sistema delle fonti del diritto, dell’ordinamento della Repubblica, dei diritti e doveri costituzionali, della giustizia costituzionale e delle autonomie territoriali.
L’obiettivo è di fornire allo studente gli strumenti necessari alla comprensione degli istituti fondamentali del diritto pubblico tanto nella dimensione orizzontale dei rapporti che intercorrono tra gli organi che alimentano la forma di governo quanto in quella verticale del modo di esercizio dei pubblici poteri nei confronti degli individui che ne sono i destinatari.
Il percorso didattico è incentrato sulla formazione di una comprensione non meramente nozionistica, ma critica dei fenomeni pubblicistici, anche al cospetto degli eventi politici contemporanei, da maturarsi innanzitutto in prospettiva storica, attraverso lo studio dell’evoluzione del costituzionalismo moderno e della parabola dei diritti dell’uomo. A questo scopo, tra l’altro, sono analizzate alcune dottrine democratiche e sociali (P. Calamandrei e G. Sartori) come chiave di lettura dell’equilibrio, sempre precario, tra diritti sociali e libertà civili, tra diritti di prestazione e diritti di astensione; equilibrio sintetizzato nel paradigma della proprietà privata, anello di congiunzione tra diverse — e, spesso, contrapposte — concezioni dello Stato moderno, che da diritto senz’altro inviolabile, nella società monoclasse, diviene diritto governato dalla funzione sociale, nella società pluriclasse.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Al termine dell’Insegnamento, lo studente sarà in grado di:
- Comprendere il concreto funzionamento del sistema istituzionale italiano
- Seguire con piena consapevolezza il dibattito politico e istituzionale in corso
- Esercitare i diritti costituzionalmente previsti
- Comprendere un testo giuridico
- Parlare il linguaggio del diritto.

Conoscenza della lingua italiana.

I. Il costituzionalismo moderno.
II. Forme di Stato e forme di governo. La Democrazia
III. Il sistema delle fonti del diritto.
IV. La forma di governo in Italia: Parlamento, Presidente della Repubblica, Governo.
V. Regioni ed enti locali.
VI. La magistratura.
VII. La giustizia costituzionale.
VIII. Diritti e doveri costituzionali.

A ciascun argomento saranno dedicate circa 4 ore.

Trenta ore di lezioni frontali.

Alle lezioni si affiancano esercitazioni e seminari di approfondimento su specifiche tematiche, finalizzati a consolidare la preparazione degli studenti in relazione agli istituti più qualificanti del diritto pubblico.

L’esame avrà ad oggetto le tematiche affrontate nei testi di riferimento e nei documenti pubblicati sulla pagina e-learning, con particolare attenzione agli argomenti approfonditi durante le lezioni.

In particolare, consisterà in una prova scritta, suddivisa in due parti: 30 domande a risposta chiusa e 1 domanda a risposta aperta. Il tempo complessivamente assegnato per lo svolgimento della prova (prima parte + seconda parte) sarà di 60 minuti.

Le valutazioni verranno espresse in trentesimi. Condizione per il superamento dell’esame sarà il raggiungimento della sufficienza (pari a 18/30) in entrambe le parti dell’esame (quiz e risposta aperta).
Il voto finale sarà determinato dalla media (arrotondata per eccesso) dei voti conseguiti nelle due parti dell’esame (qualora, si ribadisce, siano entrambe sufficienti).

Prima parte: risposte chiuse
Le risposte ai 30 quiz – per ciascuno dei quali sono previste 4 possibili soluzioni, delle quali una sola è esatta - verranno valutate secondo i criteri seguenti: risposta esatta, +1; risposta omessa, 0; risposta errata, -0,25.

Seconda parte: risposta aperta
La risposta alla domanda a risposta aperta sarà valutata in relazione alla padronanza del linguaggio giuridico ed alla capacità di comprensione della ragione giustificativa delle norme e della funzione degli istituti giuridici.

Non sono previste prove intermedie.

TESTI DI RIFERIMENTO
1. M. D’Amico, G. Arconzo, S. Leone, Lezioni di diritto costituzionale, FrancoAngeli, Milano, 2018; oppure, in alternativa, P. Caretti, U. De Siervo, Diritto costituzionale e pubblico, Giappichelli, 2020;
2. P. Calamandrei, Lo Stato siamo noi, Chiarelettere, Instant Book, Milano, 2011 (disponibile anche in e-book)
3. G. Sartori, La democrazia in trenta lezioni, Mondadori, Milano, 2008 (disponibile in diverse edizioni, anche e-book)

Ulteriori materiali di studio sono forniti sulla piattaforma e-learning del docente.

Il prof. Zuddas riceve il lunedì dalle ore 11.00 alle ore 12.00.
Eventuali variazioni saranno segnalate all'interno della pagina web docente.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO GENERALE

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO GENERALE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO GENERALE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO GENERALE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO GENERALE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: