TIROCINIO PROFESSIONALIZZANTE 1

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2020/2021)

Docenti

Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE (MED/48)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ore di attivita' frontale: 
300
Dettaglio ore: 
Lezione (300 ore)

Competenze e conoscenze da acquisire:
1. Analisi del servizio e del contesto di riferimento.
2. Osservazione: che cosa, come e perché?
3. La relazione educativa con l’utenza.
4. La relazione con gli operatori e con l’équipe.
5. La progettazione educativa.
6. Il core competence dell’Educatore Professionale.

1) Analisi del servizio e del contesto di riferimento.

 Che cosa analizzare di un’organizzazione: mission, contesto legislativo, storia del servizio, principi ispiratori, tipo di prestazione erogata e divisione del lavoro.
 Ruoli e funzioni in un’organizzazione.
 Strumenti dell’organizzazione: riunioni d’équipe, riunioni di staff, registri, modalità di passaggio delle comunicazioni, formazione e supervisione.
 La presa in carico: ingresso, percorso, dimissioni.
 Quali sono le realtà politiche, sociali e ricreative presenti sul territorio con le quali la struttura di tirocinio interagisce.
 Quali attività vengono promosse per favorire l’inclusione con il territorio.

2) Osservazione: che cosa, come e perché?

 Che cosa significa osservare.
 Perché si osserva (finalità).
 Come si deve osservare.
 Che cosa si osserva.
 Modalità di osservazione proprie del servizio, griglie, schede o altri strumenti.
 Approfondire l’osservazione del singolo.

3) La relazione educativa con l’utenza.

 Cos’è una relazione.
 Cosa definisce una relazione come educativa.
 Perché l’educatore lavora nella relazione.
 Riflessioni sulla “giusta distanza”. Rischi per l’operatore nella gestione della relazione educativa.
 Strumenti educativi nella gestione della relazione:
• attività: classificazione e definizione di attività (educative, riabilitative, animative ed assistenziali); su quali aspetti della persona lavora l’educatore (cura del sé, dell’ambiente di vita, autonomie personali e sociali, lavoro, tempo libero);
• il gruppo: osservazione della gestione del gruppo;Il ruolo del conduttore;
• il colloquio: osservazione e analisi del colloquio; il ruolo dell’operatore; la gestione della privacy.

4) La relazione con gli operatori e con l’équipe.

 Il gruppo, il gruppo di lavoro, l’équipe.
 A quale fine si lavora in équipe.
 Strumenti del lavoro in équipe.

5) La progettazione educativa.

 Lavorare per progetti: l’importanza dell’osservazione.
 Diverse tipologie di progetto: individuale, di attività, di servizio.
 Lavoro sui casi: lettura guidata delle storie; identificazione dei dati significativi; ricostruire un’anamnesi.

6) Il core competence dell’Educatore Professionale.

 Chi è l’Educatore Professionale.
 Quali ambiti di lavoro.
 Cosa si intende per lavoro educativo.
 L’educatore nella struttura di tirocinio.
 L’autosservazione: riconoscimento delle proprie emozioni; riconoscimento delle proprie qualità/fragilità che possono diventare competenze professionali e/o rischi per lo svolgimento del ruolo.

Flipped classroom
Service learning
Gruppi di supervisione con approccio learning story
webinar a confronto tra più aree per un approccio integrato

Colloquio con tutor ed esame scritto finale

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE