LABORATORIO DI IGIENE AMBIENTALE ED OCCUPAZIONALE APPLICATA

A.A. di erogazione 2020/2021

Laurea Magistrale in SCIENZE AMBIENTALI
 (A.A. 2020/2021)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
MEDICINA DEL LAVORO (MED/44)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
60
Dettaglio ore: 
Lezione (36 ore), Esercitazione (24 ore)

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso intende fornire agli allievi le competenze necessarie ad effettuare la valutazione del rischio dei lavoratori e della popolazione generale esposti a pericoli di natura chimica, fisica e biologica, nonché di programmare verifiche sperimentali per la valutazione del rischio per definire le azioni migliorative.
Il corso si prefigge inoltre di fornire allo studente conoscenze approfondite riguardo la valutazione del rischio per l’uomo e per l’ambiente, le conoscenze relative ai principali agenti di rischio e ai principali metodi di studio per la loro valutazione in un contesto di valutazione del rischio (campionamento, analisi e valutazione dell’esposizione) ai fini della tutela della salute umana e dell’ambiente. Infine, attraverso esercitazioni di laboratorio, si intende trasmettere le conoscenze pratiche utili all’impostazione di campagne di monitoraggio dell’esposizione ad agenti di rischio negli ambienti di vita e di lavoro.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:
1. riconoscere e descrivere le varie tipologie di agenti di rischio (chimico, fisico e biologico) e la loro classificazione
2. conoscere i riferimenti normativi di settore e saperli consultare
3. pianificare una campagna di monitoraggio dell’esposizione ad agenti di rischio e partecipare all’esecuzione di campagne di monitoraggio ambientale
4. saper valutare i rischi legati all’esposizione ad agenti chimici, fisici e biologici per minimizzarli con opportune misure di gestione del rischio

È utile, per la comprensione del corso, conoscere i fondamenti teorici dell'Igiene Ambientale ed Occupazionale, come i principali agenti di rischio
per la salute umana. È raccomandata la frequenza del corso di Igiene Ambientale e Occupazionale Applicata. Sono inoltre molto utili basi di Biologia generale, di Fisica, Chimica inorganica ed organica e Chimica dell’ambiente. Si intende assodata la comprensione della lingua inglese scritta.

Agenti di rischio: Approccio metodologico alla valutazione dell’esposizione con monitoraggio ambientale, con metodi di stima e con monitoraggio biologico [4 ore]

Agenti di rischio Chimico: Tecniche e strumentazione utile al monitoraggio di agenti chimici aerodispersi (particolato e fibre; gas e vapori). Strumenti a lettura diretta - con esempi [ 10 ore]

Agenti di rischio fisici: Strumenti e tecniche di misura di agenti di rischio fisici- con esempi [10 ore] :
- rumore
- microclima
- vibrazioni meccaniche
- radiazioni (Ionizzanti/Non-Ionizzanti e ROA)(**solo nuovo ordinamento)
- campi elettromagnetici (**solo nuovo ordinamento)

Campionamento e analisi di agenti biologici [6 ore] (**solo nuovo ordinamento)

Modelli di stima dell'esposizione e algoritmi di stima del rischio [2 ore]

Applicazione modelli di esposizione di Tier 1 e 2 in ambito CSR REACH e per la valutazione dell'esposizione [2 ore]

Analisi di casi studio [6 ore]:
- Caso Studio 1 : Agenti di rischio chimico emergenti - esposizione occupazionale e ambientale a nanoparticelle ingegnerizzate; metodi probabilistici di valutazione del rischio
- Caso studio 2: Agenti di rischio fisico - misure di rumore vibrazione nel comparto agricolo
- Caso Studio 3: Agenti Biologici - verifica dell’efficienza di abbattimento della carica microbiologica mediante utilizzo di un apparato fotocatalitico in automezzi adibiti al trasporto pubblico (+ contaminazione indoor)

Esercitazioni in laboratorio con attività pratiche dimostrative delle principali metodologie di monitoraggio ambientale e tecniche analitiche per agenti di rischio chimici e fisici [24 ore]:

- Esercitazione 1: Determinazioni qualitative e quantitative degli asbesti mediante microscopia ottica a contrasto di fase e diffrattometria-X per polveri;
- Esercitazione 2: Campionamento e determinazione gravimetrica del particolato atmosferico,
- Esercitazione 3: Misura del rumore con fonometro integratore, misura delle vibrazioni meccaniche con accelerometro + Misure di microclima con centralina e calcolo di PMV e WBGT (ambienti moderati), IREQ (ambienti freddi) e WBGT (ambienti caldi)
- Esercitazione 4: Utilizzo di algoritmi di stima del rischio e di modelli di stima dell'esposizione in casi pratici
- Esercitazione 5: Approcci statistici alla valutazione dell'esposizione occupazionale per via inalatoria mediante confronto con valori limite e applicazione su dati reali (UNI 689:2019 e approccio probabilistico)" (**solo nuovo ordinamento)
- Esercitazione 6: industriali: approccio semplificato alla stima delle concentrazioni a livello del suolo e identificazione degli effetti non significativi (**solo nuovo ordinamento)

Didattica frontale, con supporto di slide. La didattica sarà erogata in teleconferenza, alternando la presenza in aula tra le sedi di Como e Varese.
Per tutti gli argomenti vengono presentati casi studio e casi reali.
Lezioni frontali con esempi pratici e casi studio
Le lezioni frontali affiancano ad un approccio teorico robusto la discussione di casi studio. Nel corso delle lezioni il docente incoraggia costantemente l’interazione con gli studenti, attraverso momenti di discussione e analisi condivisa delle tematiche presentate, al fine di stimolare e sviluppare la capacità di analisi critica e di fare correlazioni interdisciplinari.
Saranno inoltre condotte esercitazioni di laboratorio, al fine di trasmettere le conoscenze pratiche utili all’impostazione di campagne di monitoraggio dell’esposizione ad agenti di rischio negli ambienti di vita e di lavoro.

La verifica è articolata in una prova finale. Per superare la prova, lo studente dovrà dimostrare adeguata conoscenza teorica degli argomenti trattati, capacità di realizzare calcoli e capacità di esporre in maniera appropriata le conoscenze acquisite. Nelle risposte si valuterà positivamente la completezza e la sintesi nella presentazione degli argomenti anche utilizzando schemi, grafici e illustrazioni.
Il superamento dell’esame è legato all’esito positivo (valutazione minima di 18 trentesimi)
Più nello specifico: la prova orale, della durata di circa 30 minuti, si compone di tre differenti tipologie di quesiti tesi ad accertare: 1) capacità di presentare in modo completo un argomento (o parte di un argomento) trattato nel corso; 2) capacità di rispondere in modo sintetico e preciso ad una richiesta specifica; 3) capacità di utilizzare le conoscenze e le abilità acquisite al fine di analizzare problematiche trattate esplicitamente nel corso.

Testo di riferimento: nessuno

Slide lezioni: scaricabili dal sito e-learning
Durante il corso verranno segnalati articoli e altro materiale integrativo scaricabili dal sito e-learning oppure a disposizione nelle biblioteche di Ateneo. Verranno inoltre fornite e messe a disposizione su piattaforma e-learning le dispense del corso in formato pdf

Il Docente è a disposizione in aula prima e dopo le lezioni e nel suo ufficio (DiSAT, Piano -1 Edificio Anello di via Valleggio 11, Como), previo appuntamento mediante richiesta via e-mail (andrea.spinazze@uninsubria.it)