MICROBIOLOGIA AMBIENTALE APPLICATA

A.A. di erogazione 2020/2021

Laurea Magistrale in SCIENZE AMBIENTALI
 (A.A. 2020/2021)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
MICROBIOLOGIA AGRARIA (AGR/16)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
56
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore), Laboratorio (16 ore)

Coerentemente con i profili professionali e gli obiettivi formativi specifici del Corso di Studio, l’insegnamento ha l’obiettivo di riprendere brevemente le nozioni di microbiologia generale, al fine di poter trattare in maniera approfondita:
1) argomenti di ecologia microbica e di microbiologia ambientale applicata nell’ambito della biodiversità e sostenibilità ambientali
2) del ruolo dei microrganismi nella conservazione, tutela e risanamento dell'ambiente, in un contesto interdisciplinare.
L’attività di laboratorio (16 ore) ha lo scopo di integrare le lezioni frontali e di fornire la conoscenza di base delle principali tecniche microbiologiche.

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:
- riconoscere l’importanza della biodiversità microbica e delle potenzialità microbiche nell'ambito ambientale;
- applicare le conoscenze acquisite nella gestione di aspetti legati al ruolo dei microrganismi nei loro habitat naturali e nelle tecnologie microbiche impiegate nei processi di biorisanamento e recupero ambientale e nell'ambito della sostenibilità ambientale;
- comprendere l’importanza di un approccio di analisi multiplo che preveda l’impiego di diverse metodologie di studio delle comunità microbiche ambientali;
- applicare le nozioni acquisite alle problematiche emergenti ambientali trattate nell'ambito del corso di studio;
- usare un corretto linguaggio scientifico ed abilità comunicativa nell'ambito della microbiologia ambientale applicata;
- discutere tematiche relative all'impiego dei microrganismi per l’ambiente sulla base della recente letteratura scientifica internazionale.

Si intendono assodate nozioni di base di biologia, chimica ed ecologia. Non sono previste propedeuticità.

Diversità dei microrganismi procariotici. (2 ore)
Sistematica molecolare ed evoluzione microbica. (2 ore)
Tecniche di laboratorio per l’analisi della crescita batterica. (2 ore)
Diversità metabolica nei procarioti. (3 ore)
Ricombinazione genica nei batteri. (2 ore)
Ecologia microbica: studio delle comunità microbiche nei loro ambienti naturali. (2 ore)
Gli habitat microbici e ruolo dei microrganismi nei principali cicli biogeochimici degli elementi (2 ore).
Importanza delle interazioni microbiche della rizosfera per il risanamento ambientale. (3 ore)
La depurazione delle acque. (3 ore)
Il biorisanamento di ambienti contaminati. (3 ore)
Il compostaggio. (2 ore)
La biolisciviazione di metalli. (2 ore)
Microrganismi e produzione di energia e biocombustibili. (2 ore)
Microrganismi e beni culturali: biodeterioramento e biorisanamento di manufatti lapidei. (4 ore)
Casi studio e discussione di articoli scientifici su specifici argomenti trattati. (6 ore)

È previsto 1 CFU (16 ore in totale) di laboratorio durante il quale verranno illustrate tecniche microbiologiche tradizionali per la determinazione di microrganismi in campioni ambientali, sulle superfici e nell'aria di ambienti confinati.

Il corso si basa su 40 ore di lezioni frontali (in videoconferenza Como e Varese) e 16 ore di laboratorio per un totale di 56 ore. Per tutti gli argomenti trattati vengono presentate slide con contenuti, immagini e schemi, scaricabili dal sito e-learning. All’inizio delle lezioni, su richiesta degli studenti, il docente fornirà chiarimenti e approfondimenti dei temi trattati nelle precedenti lezioni. Sarà inoltre possibile chiedere chiarimenti in qualsiasi momento durante le lezioni.
Durante le attività di laboratorio gli studenti lavoreranno in piccoli gruppi e verrà fornito un protocollo delle varie esperienze da seguire sotto il controllo del docente.

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso una prova orale finale ed il voto è espresso in trentesimi. Il superamento dell’esame è legato all’esito positivo (valutazione minima di 18 trentesimi).
Per superare la prova, lo studente dovrà dimostrare; i) adeguata conoscenza e comprensione degli argomenti trattati mediante la capacità di mostrare un approccio critico alla materia; ii) capacità di collegare gli argomenti teorici trattati a lezione con richiami alle esperienze pratiche affrontate nelle ore di laboratorio; iii) chiarezza di espressione delle nozioni apprese; e iv) padronanza di un linguaggio scientifico proprio del campo della microbiologia ambientale applicata.

Di seguito vengono riportati i testi ai quali il docente fa riferimento per i contenuti dell’insegnamento e per il materiale didattico fornito come slide:
Biavati e Sorlini. Microbiologia generale e agraria, CEA, Zanichelli, 2012.
Madigan et al. Biologia dei microrganismi, Pearson, 2016.
Wessner et al. Microbiologia, Zanichelli, 2015.
Slide pdf caricate in piattaforma e-learning.
Consultazione di articoli scientifici, da recente letteratura internazionale, sul ruolo dei microrganismi nelle tecnologie microbiche applicate all'ambiente ed ai beni culturali.

Il docente riceve su appuntamento via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica:
Elisabetta.Zanardini@uninsubria.it
sede DiSAT,
Via Valleggio 11, Como
Tel 031 2386477

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 1
Curriculum: RISCHIO CHIMICO
Anno di corso: 1
Curriculum: CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA BIODIVERSITA'
Anno di corso: 1
Curriculum: RISCHIO GEOLOGICO

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE