Diritto canonico/Diritto comparato delle religioni

A.A. di erogazione 2020/2021

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA VA
 (A.A. 2019/2020)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICO (IUS/11)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

Obiettivo del corso è illustrare gli elementi fondamentali del diritto della Chiesa cattolica (diritto canonico) e di altri diritti religiosi (diritto islamico e diritto ebraico), evidenziando le caratteristiche peculiari dei diritti religiosi e il loro ruolo nel regolare la vita dei fedeli. L’analisi dei sistemi giuridici confessionali è oggi particolarmente rilevante per il corso di studi in giurisprudenza, dato il contesto di pluralismo religioso e culturale delle società odierne: i diritti religiosi, infatti, presentano caratteri diversi da quelli secolari, ma interagiscono sempre più spesso con i sistemi giuridici statuali, generando anche potenziali contrasti tra norme.

Lo studente deve quindi dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base dei caratteri fondamentali dei diritti confessionali e delle specificità e differenze dei diritti religiosi rispetto a quelli secolari. Inoltre, si intende offrire una conoscenza di come i diversi diritti religiosi regolano alcune tematiche rilevanti per la vita dei fedeli e per la loro interazione con i sistemi giuridici statuali (matrimonio, rapporti tra i sessi, regole religiose in ambito sanitario e alimentare).
Al termine del corso, lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito consapevolezza del contesto di pluralismo giuridico della società odierna nella quale convivono le diverse tradizioni religiose.

Le abilità da conseguire riguardano anche la capacità di operare comparazioni tra diversi sistemi giuridici, e quella di comprendere le diverse modalità di applicazione dei diritti religiosi e di quelli secolari.

Non ci sono propedeuticità.
Si richiede un interesse alla conoscenza di culture “Altre” e la flessibilità mentale per uscire dagli “schemi” della normatività “giuspositivistica” di matrice statualistica.

Nella prima parte del corso (6 ore circa) si analizzeranno le caratteristiche comuni dei diversi sistemi giuridici religiosi e le differenze con i sistemi giuridici secolari.
Nella seconda parte, si prenderanno in esame le strutture essenziali di ciascun diritto confessionale (fonti, evoluzione storica, principi fondamentali, 3-6 ore per ciascun sistema giuridico religioso).
Nella terza parte del corso (restanti ore) si prenderanno in considerazione le norme dei diritti canonico, ebraico e islamico relative all’appartenenza e all’organizzazione interna delle comunità religiose e ad alcuni particolari ambiti, rilevanti per la vita dei fedeli e per la loro interazione con i sistemi giuridici statuali (matrimonio, rapporti tra i sessi, regole religiose in ambito sanitario e alimentare).

Lezioni frontali, volte ad illustrare principi, istituti, concetti inerenti ai diversi temi trattati. È fortemente consigliata la partecipazione attiva attraverso interventi e domande. Le lezioni saranno coadiuvate dall’ausilio di materiali audio-video, presentazioni power point, tutti regolarmente caricati sulla piattaforma e-learning. Le lezioni potranno poi essere arricchite dal contributo di conoscenze e saperi specialistici offerti da ospiti provenienti da altre università. Nel caso di corso “da remoto” esso si articolerà alternando sia lezioni in Power Point Audio (caricate nella piattaforma e-learning insieme a materiali di approfondimento) sia lezioni “in diretta” attraverso Microsoft Teams, finalizzate soprattutto all’approfondimento ed alle domande relative ai temi trattati nelle lezioni registrate.

Tipologia di esame: orale (voto in trentesimi)
I criteri di valutazione sono: la correttezza delle risposte, la capacità di argomentare, sintetizzare, creare collegamenti e comparazioni tra sistemi giuridici, e leggere criticamente la realtà.

Per tutti (frequentanti e non frequentanti): Strumenti e percorsi di diritto comparato delle religioni, a cura di Silvio Ferrari, ed. il Mulino, Bologna 2019, oltre alle letture via via indicate durante le lezioni.

Il docente riceve su appuntamento, da concordare tramite e-mail, attraverso la piattaforma Microsoft Teams.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2021/2022

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE