Diritto canonico/Diritto comparato delle religioni

A.A. di erogazione 2020/2021

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2019/2020)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICO (IUS/11)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

Il corso intende fornire ai futuri operatori del diritto una conoscenza approfondita, da una parte, dell’ordinamento giuridico della Chiesa cattolica (diritto canonico); dall’altra, degli altri principali sistemi giuridici religiosi. L’obiettivo è quello, da un lato, di conoscere lo sviluppo del diritto della principale tradizione giuridica religiosa europea, fondamentale anche per la conoscenza del diritto secolare; dall’altro quello di comprendere il ruolo dei diritti religiosi all’interno del pluralismo giuridico tipico delle società globalizzate contemporanee.
Tale obiettivo verrà realizzato sia attraverso la conoscenza dei principali tratti caratteristici di queste tradizioni giuridiche (Knowledge and understanding) sia attraverso l’analisi della concreta applicazione di alcuni istituti giuridici religiosi all'interno delle dinamiche sociali (applying knowledge). Tali conoscenze consentiranno l'acquisizione di una capacità riflessiva volta all'analisi critica delle situazioni esaminate (making judgments). Infine, lo studente, grazie anche alla modalità orale della prova finale, apprenderà sia la comunicazione degli elementi principali delle fattispecie esaminate (communication) sia la necessità di una personale rielaborazione delle informazioni ricevute (learning skills).

Il corso si affianca a quelli di Diritto ecclesiastico, di Religioni e diritti e di Diritti umani costituendo un tassello importante per la formazione del giurista contemporaneo.

Il corso richiede una buona conoscenza del diritto costituzionale (sistema delle fonti in particolare), della Storia del diritto e della Filosofia del diritto. Particolarmente indicato a chi si interessa delle ricadute sociali, anche in chiave storica, filosofica e sociologica dei sistemi giuridici e delle loro relazioni. In ogni caso, per la specificità del corso stesso, verranno fornite tutte le nozioni indispensabile ad una sua efficace frequenza. Il corso è particolarmente consigliato per gli studenti di Diritto ecclesiastico e di Diritti Umani come complementare a programma ridotto nel caso abbiano scelto in precedenza Diritto ecclesiastico come esame ad 8 crediti.

Nell’a.a. 2020-2021 il corso affronterà, tra l’altro, le seguenti tematiche:
- Le origini del diritto canonico e le tappe verso la prima codificazione;
- I caratteri del diritto canonico medioevale
- L’affermazione del primato pontificio e il rapporto con la collegialità episcopale;
- I caratteri del diritto canonico “moderno”: l’incontro con il diritto secolare
- La svolta del Concilio Vaticano II e la sua recezione canonistica;
- Il paradigma matrimoniale: il matrimonio canonico prima e dopo il Concilio e le trasformazioni contemporanee;
- I caratteri generali dei diritti religiosi e le fonti del diritto ebraico, musulmano e hindu;
- Il matrimonio nei diritti ebraico, musulmano e hindu.

Nell’ a. a. 20-21 il corso si svolgerà “da remoto” nelle normali ore di lezione, in diretta streaming su Teams. Saranno altresì organizzati webinar monografici in lingua inglese con la partecipazione di relatori italiani e stranieri.

Prova orale preceduta da una prova scritta.
La prova scritta sarà costituita da un test a risposte chiuse (quindici domande per diciassette minuti con opzione una domanda visualizzata per volta). Il risultato 10/15 consentirà l’accesso alla prova orale su piattaforma Teams che sarà condotta secondo la modalità del cono rovesciato: una domanda generale, seguita da alcune domande più specifiche che aprono, a loro volta, ulteriori percorsi di approfondimento. La valutazione dell’apprendimento terrà conto dell’esattezza e qualità delle risposte, della padronanza nell’utilizzo della terminologia tecnico-giuridica nonché della capacità di giustificare, argomentando in modo persuasivo, le affermazioni e le opinioni.

- Appunti delle lezioni, Lezioni PP e altri documenti caricati su piattaforma e-learning

- Giuseppe Dalla Torre, Lezioni di diritto canonico, Giappichelli, Torino, ultima edizione

Gli studenti frequentanti che sostengono l'esame di Diritto canonico come esame facoltativo a 6 crediti sono esentati dalla prova scritta preliminare nonché dai capitoli VII, X e XI del manuale.

Per gli studenti NON frequentanti l'esame si sosterrà su:

- Giuseppe Dalla Torre, Lezioni di diritto canonico, Giappichelli, Torino, ultima edizione

- nonché un volume a scelta tra:

Carlo Cardia, Il governo della Chiesa, Il Mulino, Bologna, ultima edizione

Carlo Fantappiè, Introduzione storica al diritto canonico, Il Mulino, Bologna, ultima edizione

Paolo Moneta, La giustizia nella Chiesa, il Mulino, Bologna, ultima edizione

Questo insegnamento di otto crediti costituisce una alternativa, a scelta dello studente, dell'esame di diritto ecclesiastico.

Con programma ridotto può essere sostenuto anche come esame a sei crediti.

Il docente riceve previo appuntamento (da chiedersi tramite posta elettronica: alessandro.ferrari@uninsubria.it) su piattaforma Teams

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE