ATLETICA LEGGERA: TEORIA, TECNICA E DIDATTICA

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in Scienze Motorie
 (A.A. 2020/2021)

Docenti

DANZI SILVANO
BALSAMO GIUSEPPE
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Base
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE (M-EDF/02)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
4
Ore di attivita' frontale: 
40
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore)

Questo insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi Formativi del Corso di Studi in Scienze Motorie fornendo allo studente conoscenze e competenze teoriche e pratiche relative all’atletica leggera.
Gli allievi arriveranno a conoscere i regolamenti, gli aspetti principali della tecnica esecutiva e le nozioni basilari di metodologia e didattica relative alle tre discipline sportive considerate.
Il corso consentirà loro, inoltre, di acquisire le competenze fondamentali necessarie per operare sul campo organizzando in modo funzionale ed efficace lezioni e sedute di allenamento.
Si attendono quindi in generale, risultati di apprendimento sia nell’ ambito delle competenze didattiche e delle abilità pratico-organizzative, sia nell’ambito delle conoscenze di tipo regolamentare, tecnico e metodologico.
Al termine dell’insegnamento lo studente sarà in grado di:
1. discutere i principi tecnici di base delle specialità dell’atletica leggera;
2. operare sul campo, proponendo con opportune progressioni di esercitazioni le diverse specialità dell’atletica leggera, con particolare attenzione alla corsa veloce, alla corsa con ostacoli, al salto in lungo ed in alto, al getto del peso e al lancio del giavellotto;
3. illustrare gli aspetti generali dell’atletica leggera,
4. analizzare la tecnica e la biomeccanica fondamentale dei gesti proposti negli sport di riferimento;
5. utilizzare in modo adeguato la terminologia specifica del settore della pallacanestro, atletica e ginnastica artistica;
6. progettare e costruire percorsi di apprendimento differenziati in base all’età e agli obiettivi (ludico, agonistico e pre-agonistico) negli sport di riferimento,
7. utilizzare materiale bibliografico per approfondire specifiche tematiche.

Gli allievi dovranno possedere un adeguato livello di sviluppo degli schemi motori di base e delle capacità condizionali e coordinative.

Parte teorica:
• suddivisione delle specialità;
• programma gare per le categorie;
• regolamenti. modello tecnico e generalità sulla didattica e metodologia di insegnamento ed allenamento delle varie discipline;
• differenze tra allenamento giovani e atleti evoluti;
• mezzofondo: test da campo, principali metodiche di allenamento per le varie specialità.

Parte pratica:
• pre atletismo: esercizi di mobilità generale e specifica,
• esercitazioni di potenziamento, andature tecniche anche con piccoli attrezzi;
• velocità: andature tecnica di corsa, didattica e tecnica dell’accelerazione e della partenza dai blocchi;
• cambi di staffetta;
• ostacoli: progressione didattica, andature ed esercizi tecnici;
• salto in lungo e salto in alto: tecnica e didattica;
cenni sul triplo e sulla tecnica e didattica dei balzi nelle varie forme;
• lanci: getto del peso e lancio del giavellotto, conoscenza disco

Le attività didattiche sono organizzate nei seguenti modi:
• lezioni teoriche in aula con visione di slides e filmati e relativo commento utile ad evidenziare i punti fondamentali della tecnica e della didattica relativa alle varie specialità. Alcuni approfondimenti sono anche dedicati alla metodologia dell’allenamento per quanto concerne gli aspetti più semplici e significativi;
• lezioni pratiche sul campo con illustrazione delle progressioni didattiche relative alle specialità principali: velocità-ostacoli, staffette, salto in lungo ed in alto, getto del peso e lancio del giavellotto. Agli alunni e alle alunne verranno proposti anche gli aspetti fondamentali dei regolamenti dell’atletica leggera;
• lezioni a distanza, con utilizzo della piattaforma Teams, relative agli aspetti teorici e, grazie all’utilizzo di adeguati supporti video, relativi agli aspetti tecnico-didattico-metodologico.

Nel corrente Anno Accademico 2020- 2021, l’esame del corso Integrato si svolgerà con un colloquio orale, in presenza oppure a distanza con utilizzo della piattaforma teams, in cui verranno discussi Project- Works relativi alle tre discipline oggetto del corso (per accertare le competenze didattico – organizzative) e saranno rivolti alcuni quesiti specifici (per accertare le conoscenze tecniche e regolamentari).
Il punteggio attribuito al candidato sarà determinato per il 50% dalla discussione del Project Work e per il 50% dalla valutazione delle risposte date ai quesiti posti dai docenti.

La procedura di verifica dell’apprendimento sarà invece articolata diversamente nel caso in cui, terminata l’emergenza sanitaria, si ritorni a svolgere una normale attività caratterizzata anche da lezioni pratiche sul campo proposte a tutti gli allievi per un monte ore adeguato.
In tale situazione gli allievi saranno valutati durante le lezioni pratiche per quanto riguarda la loro capacità di eseguire i gesti fondamentali delle tre discipline e tale valutazione potrà arrivare ad assegnare fino a 15 punti e svolgeranno, poi un esame scritto e/o orale che assegnerà i rimanenti 15 punti.

Per l’Atletica leggera la valutazione pratica verterà su prove inerenti al programma degli insegnamenti:
• corsa velocità metri 60
• corsa ad ostacoli metri 60
• salto in lungo
• salto in alto
• getto del peso
• lancio del giavellotto.
In ogni specialità il massimo della valutazione sarà di 5 punti attribuiti in base alle prestazioni e secondo tabelle che si differenziano tra ragazzi e ragazze. Il punteggio ottenuto sarà poi espresso in quindicesimi.

CORRERE, SALTARE, LANCIARE
Guida IAAF per insegnare l’Atletica leggera

MANUALE DELL’ ISTRUTTORE DI ATLETICA LEGGERA
Editore: Centro studi FIDAL

I docenti possono essere contattati attraverso posta elettronica dell’Ateneo e piattaforma Teams.