MATEMATICA PER L'ECONOMIA E LA FINANZA

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in ECONOMIA E MANAGEMENT
 (A.A. 2019/2020)
Anno di corso: 
2
Partizione: 
Cognomi A-G
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
130

L’insegnamento introduce lo studente ai concetti fondamentali della probabilità e come queste si possano applicare ai vari fenomeni aleatori in ambito economico-finanziario. Inoltre, il corso fornisce le conoscenze di base della matematica finanziaria. Alla fine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di:
a) Costruire contratti finanziari di uso corrente, quali contratti di leasing, credito al consumo e ammortamenti;
b) Determinare alcuni indicatori legali connessi a contratti finanziari, quali TAN, TAEG, ISC, TIR e verificare il rispetto della soglia di usura;
c) Valutare la convenienza di alcune operazioni finanziarie secondo i più accreditati criteri di scelta che permettono la massimizzazione del profitto in un dato orizzonte temporale;
d) Analizzare in modo critico criteri di scelta incoerenti con l’obiettivo di massimizzare il profitto nell’orizzonte temporale fissato;
e) Determinare corsi e rendimenti dei principali titoli a reddito fisso normalmente usati in finanza, calcolandone la duration e determinando la sottostante struttura per scadenze dei prezzi e dei tassi;
f) Applicare il calcolo delle probabilità a problemi di carattere manageriale e finanziario.

Per accedere all’esame è necessario avere superato l’esame di Matematica.

I principali argomenti trattati sono:
• Probabilità: diversi approcci alla definizione ed allo studio.
• Esperimenti aleatori, eventi, probabilità, Teorema di Bayes.
• Numeri aleatori: distribuzione di probabilità e loro momenti.
• Valore atteso e varianza di una trasformazione lineare (affine) di un vettore aleatorio.
• Capitalizzazione e attualizzazione: regimi finanziari, leggi finanziarie in una e due variabili.
• Contrattualistica finanziaria standard: ammortamenti, leasing e rateazioni. • Indicatori legali di onerosità: TAN, TAEG, ISC.
• Valutazioni finanziarie non aleatorie.
• Struttura per scadenza dei tassi d'interesse e titoli a reddito fisso.
• Immunizzazione finanziaria.

Il corso si svolgerà con lezioni frontali nelle quali saranno discussi gli argomenti teorici ed i metodi di soluzione degli esercizi. Durante le lezioni potranno essere assegnati esercizi sia per lo studio individuale sia da risolvere in aula.
Saranno previste delle esercitazioni durante il semestre, volte ad acquisire dimestichezza con i concetti teorici e consolidare la preparazione dello studente.

Come da disposizioni di Ateneo e fino a diverse indicazioni, nell’a.a. 2020/21 l’esame sarà svolto da remoto. L’esame svolto a distanza verrà effettuato su apposita piattaforma di Ateneo (e-learning) e potrà essere sostenuto in due modalità.
Prova generale.
Al termine del corso, durante le sessioni d’esame saranno organizzate delle prove sull’intero programma del corso.
Durante la prova generale (a distanza) è consentito l’uso della calcolatrice, di manuali e appunti.
La prova è divisa in due parti, atte a valutare le capacità di calcolo, la conoscenza della terminologia ed i principali enunciati esposti durante il corso, le capacità analitiche sviluppate dello studente.
La prova potrà essere sostenuta in due modalità:
Parte 1 – Quiz
La prima parte dell’esame si svolgerà nella forma di Quiz erogato attraverso la piattaforma e-learning. Lo studente dovrà rispondere a 6 domande a risposta multipla o con risposta numerica in 20 minuti. Rispondendo correttamente ad almeno 4 domande gli studenti saranno ammessi alla seconda parte dell’esame. In caso contrario l’esame sarà terminato e la prova sarà valutata insufficiente. Non è prevista penalizzazione per le risposte errate. Ogni risposta corretta vale 2 punti.
Parte 2 – Esame scritto
La seconda parte sarà costituita da due esercizi, eventualmente costituiti di più quesiti. Ogni esercizio vale fino ad un massimo di 10 punti.
Lo studente avrà a disposizione 40 minuti per risolvere gli esercizi su un foglio di carta con penna nera e caricare un’immagine leggibile dell’elaborato nella piattaforma e-learning. Ulteriori precisazioni su come creare e caricare le soluzioni degli esercizi saranno rese disponibili sulla pagina e-learning del corso.
L’esame è superato se la somma dei punteggi ottenuti nelle due parti è non inferiore a 18 (diciotto), con un minimo di 8 (otto) punti nella prima parte. Punteggi superiori a 30 danno diritto alla lode.

Prove parziali.
Al termine del primo ciclo di lezioni, nella settimana di interruzione della didattica, e al termine del corso nel mese di dicembre, saranno organizzate due prove parziali inerenti principalmente gli argomenti della parte di corso appena conclusa.
La prima prova parziale avrà durata pari a 40 minuti, è valutata 16 punti ed è composta 12 da brevi quesiti in forma di quiz (domanda a scelta multipla) inerenti le capacità di calcolo e la conoscenza delle principali definizioni e concetti teorici affrontati a lezione. Gli studenti saranno ammessi alla seconda prova parziale se il punteggio conseguito nei quiz è maggiore o uguale a 6.
La seconda prova parziale è suddivisa in due parti. La prima parte della prova, valutata 6 punti, è composta da brevi quesiti in forma di quiz (domanda a scelta multipla). Lo studente deve conseguire almeno 4 punti affinché sia possibile accedere alla seconda. La seconda parte della prova, valutata 10 punti, è composta da esercizi più complessi, nei quali è richiesto allo studente di utilizzare in modo consono le capacità di calcolo ed i risultati teorici presentati nel corso per fornire la soluzione ai quesiti proposti. Non è previsto un punteggio minimo per questa parte.
Anche la seconda prova parziale è superata conseguendo almeno 6 punti.
L’esame è superato se sono superate entrambe le prove parziali e la somma dei punti ottenuti è non inferiore 18 (diciotto). La lode è attribuita ad una somma maggiore di 30.
Studenti affetti da DSA: Gli studenti affetti da DSA sono tenuti a contattare il servizio disabili (servizio.disabili@uninsubria.it) per definire il Progetto Formativo individualizzato da trasmettere al titolare del corso entro 10 giorni da ogni appello d’esame che si intende sostenere.

La partecipazione alle lezioni è caldamente raccomandata, ma si raccomanda lo studio attento del programma attraverso i testi di riferimento:
1. E. CASTAGNOLI, L. PECCATI, Matematica in azienda 1 (Calcolo finanziario con applicazioni), Milano, Egea, 2010.
2. E. CASTAGNOLI, M. CIGOLA, L. PECCATI, Probability. A Brief Introduction, Milano, Egea, 2009.

Il docente è disponibile a fornire chiarimenti al termine di ogni lezione oppure attraverso il ricevimento settimanale. Per la partecipazione al ricevimento è consigliato fissare un appuntamento inviando una mail all'indirizzo istituzionale del docente: matteo.rocca@uninsubria.it

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2021/2022

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: