FINANZA D'IMPRESA

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2020/2021)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Dettaglio ore: 
Lezione

Questo insegnamento è composto da:

Il corso affronta una selezione delle principali tematiche avanzate della finanza aziendale, focalizzandosi su alcuni “pilastri” di fondo:
la politica degli investimenti;
la politica dei finanziamenti;
la politica dei dividendi;
la valutazione delle imprese.
Verranno esaminate le logiche di valutazione, le variabili oggetto di analisi ed i principali algoritmi di calcolo per esprimere e stimare il valore delle imprese. Tale analisi verrà supportata dallo studio delle problematiche connesse alle scelte complesse di capital budgeting (con opzioni reali e in condizioni di incertezza) e dell’impatto delle decisioni di composizione della struttura finanziaria sulle decisioni strategiche ed il valore d’impresa.

Risultati di apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente sarà in grado di:
comprendere le principali variabili economico-finanziarie che servono per stimare il valore di un’impresa e la sua capacità di produrre ricchezza;
interpretare i risultati di formule ed algoritmi di calcolo in merito alla accettabilità o meno di una decisione di investimento o di finanziamento. Si pensi, ad esempio, all’opportunità o meno di sostituire il parco-veicoli della flotta aziendale, acquistare un nuovo macchinario per la catena di produzione ai fini della realizzazione di un nuovo prodotto, confrontare la convenienza di un’emissione di debito rispetto ad un’emissione di azioni, valutare un’operazione di natura straordinaria (es. una fusione o acquisizione).

Non sono previsti espliciti pre-requisiti. Una buona conoscenza delle tematiche di base di Principi di Finanza Aziendale, di Contabilità e Bilancio e di Matematica per l’Economia e la Finanza è, tuttavia, consigliata.
Nessuna propedeuticità è richiesta.

Elementi di base di capital budgeting (ripresa da corso base di Finanza Aziendale, 10 ore)
1.1 I criteri di scelta degli investimenti
1.2 La stima dei flussi di cassa
Temi avanzati di capital budgeting (6 ore)
2.1 Analisi di sensibilità
2.2 Analisi del punto di pareggio
Le opzioni reali e gli alberi delle decisioni (6 ore)
3.1 Il VAN esteso
3.2 La valutazione delle opzioni reali
La struttura finanziaria d’impresa (6 ore)
4.1 Le proposizioni di Modigliani-Miller
4.2 Il costo medio ponderato del capitale
4.3 L’effetto delle imposte societarie
4.4 Gli effetti del dissesto, dei conflitti di agenzia e delle asimmetrie informative
Il capital budgeting nell’impresa indebitata (6 ore)
5.1 Metodi di valutazione dei progetti di investimento nell’impresa indebitata
5.2 Lo scudo fiscale dell’indebitamento
5.3 Criteri di scelta delle fonti di finanziamento
Temi di approfondimento (6 ore)
6.1 La politica dei dividendi
6.2 Cenni di finanza aziendale internazionale
6.3 I principali metodi di valutazione d’azienda

L’insegnamento verrà erogato su complessive 40 ore di didattica frontale, di cui circa il 25% sotto forma di esercitazioni (all’interno del monte-ore complessivo).
Non sono previste forme di didattica integrativa.
Come previsto dalle linee guida di Ateneo la didattica frontale sarà fruibile anche a distanza e videoregistrata, con il supporto delle piattaforme in uso. Le informazioni per l’accesso alle lezioni a distanza e alle registrazioni verranno fornite con l’avvio dell’attività didattica.

L’esame in presenza si compone esclusivamente di una prova finale scritta, della durata di un’ora e mezza, articolata come segue:
3 domande di teoria a risposta aperta (max. 9 punti complessivi), per verificare le conoscenze teoriche e delle logiche fondamentali della Finanza Aziendale;
3 esercizi (max. 15 punti complessivi), per testare l’applicazione degli strumenti di valutazione dei progetti di investimenti e delle imprese;
4 quesiti a scelta multipla (max. 6 punti complessivi), per verificare le capacità di ragionamento.
Qualora, nel corso dell’a.a. 2020/21, per effetto delle misure di restrizione legate all’emergenza sanitaria, non sarà possibile sostenere esami in presenza, la prova finale verrà svolta tramite la piattaforma e-learning e sarà così strutturata:
15 quesiti a risposta chiusa (del tipo scelta multipla, completamento, calcolo, ecc.) da completare in 30 minuti, cui sono attribuiti un max. 15 punti complessivi;
2 esercizi da svolgere in modalità “carta & penna” da caricare sulla piattaforma e-learning per la valutazione, con un tempo a disposizione di 40 minuti, cui sono attribuiti un max. di 15 punti complessivi.

La valutazione finale sarà sempre espressa in 30esimi. Ai fini del superamento dell’esame è necessario conseguire una valutazione di almeno 18/30esimi. Lo studente può conseguire la lode nel caso in cui riporti un punteggio di 30/30esimi.
Non è prevista né possibile alcuna integrazione orale.
Non sono previste prove intermedie.

l materiale didattico obbligatorio è il seguente:
Per coloro che non hanno sostenuto l’esame di Finanza Aziendale A/Principi di Finanza Aziendale nel triennio o un esame equivalente (se provenienti da altro Ateneo), ai fini di inquadramento dei temi di capital budgeting: Brealey R.A., Myers S.C., Allen F. e Sandri S., “Principi di finanza aziendale”, McGraw-Hill, Milano, 2020, VIII edizione, capp. 2, 5 e 6.
Nota: I fondamenti del capital budgeting sono affrontati molto bene in ogni testo di base di Finanza Aziendale, facilmente reperibile presso la Biblioteca di Economia.
Per tutti gli studenti (frequentanti e non): Brealey R.A., Myers S.C., Allen F. e Sandri S., “Principi di finanza aziendale”, McGraw-Hill, Milano, 2020, VIII edizione.
Le parti obbligatorie verranno segnalate a lezione e pubblicate con avviso su e-learning (nel calendario delle lezioni).

Altro materiale obbligatorio (slide delle lezioni, esercitazioni e materiali di approfondimento) sarà progressivamente resto disponibile on line sulla piattaforma di e-learning.
Nessun altro materiale didattico (dispense, riassunti, ecc.) è autorizzato dal Docente.

Orario di ricevimento
Sede: Ufficio 20, I piano, sede del Dipartimento di Economia in Via Monte Generoso, 71 – Varese
Al momento il ricevimento studenti si svolge esclusivamente a distanza, mediante la piattaforma Microsoft Teams
Il calendario è disponibile e regolarmente aggiornato sulla pagina web docente (https://www.uninsubria.it/hpp/andrea.uselli). Gli studenti possono contattare il docente anche tramite posta elettronica per fissare, se necessario, un appuntamento in altra data/orario.

Accesso all’aula virtuale
Nella pagina di e-learning dell’insegnamento (https://elearning.uninsubria.it/course/view.php?id=10446, accessibile con le credenziali di Ateneo) saranno disponibili le informazioni per collegarsi all’aula virtuale per fruire delle lezioni a distanza, nel caso non sia possibile partecipare alle lezioni in presenza.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE