STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA

A.A. di erogazione 2020/2021

 (A.A. 2020/2021)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA (L-ART/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
64
Dettaglio ore: 
Lezione (64 ore)

Il corso di Storia dell’Arte Contemporanea appartiene al gruppo di insegnamenti di area umanistica che caratterizzano il percorso di studi della laurea magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione.
Lo studente dovrà essere in grado di conoscere i lineamenti generali della storia dell’arte italiana, europea e internazionale dall’inizio del XX al XXI secolo, con particolare attenzione alle Avanguardie Storiche di primo Novecento, alle neo-avanguardie di secondo XX secolo e alle tendenze artistiche attuali. Centrali saranno le tematiche relative al mutamento occorso nei rapporti e nell’idea stessa di committenza e quelle inerenti alla percezione pubblica dell’arte e dell’artista, nonché alla genesi e all’imposizione delle dinamiche mercantili. Tra i risultati di apprendimento attesi si segnalano, pertanto: la capacità secondaria di lettura stilistica, specie alla luce della contrapposizione tra figurazione e istanze di astrazione/informale/concettuale; la comunicazione articolata con lessico di settore. L’abilità richiesta è quella comparativa, nel rispetto della corretta collocazione spazio-temporale e culturale dei fenomeni analizzati. Si tratta quindi di conoscere e comprendere l’opera (con particolare attenzione al dato stilistico), applicando tali dati allo spazio-tempo, giudicando con precisione il linguaggio della stessa per comunicarlo con esattezza terminologica.
Il bagaglio di conoscenze acquisite potrà concorrere, quindi, allo sviluppo delle generali capacità di sintesi e di elaborazione di informazioni e nozioni provenienti da fonti diverse.
Il corso prevede l’acquisizione di competenze trasversali, quali proprietà di linguaggio, abilità comunicative e sviluppo delle capacità comparative di giudizio.

Conoscenza generale della geografia e della storia europea e internazionale dei secoli citati.
Non sono obbligatorie, ma gradite, competenze di storia delle letterature europee.

Saranno affrontati i seguenti argomenti:
Introduzione metodologica.
Post-Impressionismo e Crisi di Fine Secolo.
Avanguardie Storiche
Wiener Sezession, Jugendstil, Art Nouveau, Liberty (con particolare attenzione al filone varesino), Art Déco.
Arte italiana fra le due Guerre mondiali: dalla Scuola romana al Movimento Arte Concreta (MAC).
Arte europea e internazionale fra le due Guerre mondiali: Precisionimso e Realismo statunitensi; Neue Sachlichkeit tedesca.
Scultura fra le due Guerre mondiali.
Il post-conflitto: Art Brut; Espressionismo Astratto, Scuola di New York, Color field painting e Astrazione Lirica; Gruppo CO.BR.A; Arte Nucleare e movimento Eaista; Movimento Spazialista; Estroflessione.
Junk Art e rilancio dadaista.
Pop Art anglosassone e ricezione italiana: la Scuola di Piazza del Popolo.
Arte Informale: astrattismo, informale e rilancio neo-espressionista; dal Fronte Nuovo delle Arti al Gruppo degli Otto; Orfismo; Informale materico, gestuale e segnico.
Arte Povera italiana.
Arte Concettuale: da Neo Dada alla Minimal Art.
Nouveau Réalisme francese.
Arte Cinetico-Programmata italiana e Optical Art internazionale.
Performance Art, Open-ended Art, Happening, Wiener Aktionismus, Installazione, Body Art, Video Art, Fluxus e Poesia Visiva.
Dalla Land Art all'arte “sostenibile”.
Neo-Espressionismo.
Transavanguardia italiana e “ritorno alla pittura”.
Dal Muralismo messicano al Graffitismo internazionale: Aerosol Art; Street Art; Graffiti-logo; Graffiti-writing; Graffiti-design; Culture jamming.
Pittura Analitica italiana.
Iperrealismo e fotorealismo.
Nozione di Post-Modern.
Anacronismo; Pittura colta; Ipermanierismo; Nuovi nuovi; Magico Primario; Metacosa.
Neo-neoespressionismo: Neuen Wilden tedeschi
Astrazione Povera italiana.
New Geo francese; oggettualismo; arte sintetica.
Nuovi futuristi e Neo-pop.
Young British Artists; Bad Painting; Dumb Art; New Neurotic Realism.
Il boom estremo-orientale.
Le tendenze attuali.

Il corso, in ottemperanza alle disposizioni vigenti, si svolgerà attraverso lezioni frontali con supporto della piattaforma Teams e registrate in audio con proiezione di slides in formato PPT, caricate sulla piattaforma e-learning, per un totale di 64 ore, tutte impartite dal docente titolare del corso, mantenendo, per quanto possibile, l’interazione fra docente e studenti. Alla fine di ciascuna lezione gli studenti possono richiedere chiarimenti e approfondimenti dei temi trattati, a seconda del tipo di lezione erogata, o in chat o inviando un’e-mail al docente.
L’ascolto delle lezioni caricate sulla piattaforma è vivamente consigliato per poter usufruire di quei riferimenti interdisciplinari (storia politica, geografia storica, storia della letteratura ecc.) e di interpretazione critica dei fenomeni che possono non essere pienamente esplicitati nei manuali disponibili e che verranno man mano proposti dal docente.

La verifica di apprendimento finale prevede un esame orale. Esso è articolato in tre domande, in parte di ampio respiro e in parte specifiche derivate dai contenuti dei testi indicati al punto 6 (es. Di quale tendenza artistica fa parte Mark Rothko? Che cosa si intende con l’accezione Nouveau Realisme e quali sono le sue caratteristiche? Di quale tendenza artistica è considerato anticipatore il Muralismo messicano?), che verteranno su argomenti dell’intero programma al fine di coprire tutto l’arco cronologico/ tematico affrontato. Si darà modo allo studente di effettuare collegamenti e rimandi. Tutte e tre le domande hanno lo stesso peso e sono valutate in trentesimi. Il voto finale è frutto della media delle stesse.
La valutazione di ciascuna risposta è determinata dal grado di acquisizione delle conoscenze attese, sulla base dei seguenti criteri, che tengono conto anche della abilità comunicativa caratterizzante il Corso di Laurea: livello di conoscenza e approfondimento della materia trattata, inclusa la corretta collocazione nel contesto storico e geografico in cui si sono verificati i fatti artistici ed architettonici discussi, la capacità di lettura formale come di valutazione critica, nonché di collegamento e confronto tra i diversi fenomeni artistici e architettonici affrontati, la padronanza espressiva e di linguaggio, manifestata con l’uso dell’appropriata terminologia trasmessa durante il corso.

I testi consigliati sono:

P. De Vecchi – L. Cerchiari, Arte nel tempo, Bompiani/Mondadori 1995 sgg,. per i capitoli corrispondenti al periodo indicato nelle varie e diversamente suddivise edizioni.
R. Barilli, L'arte contemporanea. Da Cézanne alle ultime tendenze, Feltrinelli 1988 sgg.
F. Poli, La scultura del Novecento forme plastiche, costruzioni, oggetti, installazioni ambientali, Laterza 2006.
R. Barilli, Prima e dopo il 2000. La ricerca artistica 1970-2005, Feltrinelli 2006.
J. Nigro Covre, I. Mitrano, Arte contemporanea: tra astrattismo e realismo (1918-1956), Carocci 2011.

Materiali didattici su piattaforma e-learning: tutte le slides presentate durante le lezioni. Formato utilizzato PPT per permettere anche l’audio supporto.

Ricevimento studenti. Utilizzo preferibile della piattaforma Teams, e, quando sarà possibile, presso l’ufficio del docente (Collegio Cattaneo, Via Jean Henry Dunant, 7 Varese), previo appuntamento via e-mail m.ferrario12@uninsubria.it (al massimo entro una settimana dalla richiesta).
Prima e dopo le lezioni sono sempre possibili contatti informali o prese di appuntamento.