IMPIANTI ELETTROMECCANICI, FORMAZIONE E SICUREZZA

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2020/2021)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
ELETTROTECNICA (ING-IND/31)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72
Dettaglio ore: 
Lezione (72 ore)

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso si propone di fornire agli studenti le nozioni relative alle principali direttive applicabili in materia di sicurezza elettrica di impianti e dispositivi negli ambienti di lavoro nonché le principali prove e verifiche per la sicurezza degli impianti elettrici. In particolare, verranno affrontati i rischi derivanti da sovratensioni e sovracorrenti (ad esempio: cortocircuiti, fulmini, archi elettrici, incedi di natura elettrica), l’analisi dei componenti utilizzabili ai fini della protezione delle persone e degli impianti (interruttori automatici, differenziali, magnetotermici, sezionatori, fusibili, SPD, AFDD). Verrà affrontata la valutazione dei rischi negli ambienti di lavoro connessi all’energia elettrica con focus su quelli derivanti da campi elettromagnetici e ambienti a rischio esplosione.
Verranno affrontati i principali schemi degli impianti elettrici inclusi i sistemi SELV, PELV, FELV e l’impianto di terra, nonché i principali tipi di guasti degli impianti elettrici e le misure per la protezione delle persone e degli impianti stessi.
Verranno fornite informazioni relativamente alla misura delle principali grandezze elettriche e sulle principali verifiche della rete elettrica. Elementi di power quality (es.: buchi di tensione, variazioni frequenza di rete, flicker, armoniche) e disturbi immessi in rete. Rifasamento.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:
1. Conoscere alcune delle principali direttive europee connesse all’ambiente industriale
2. avere conoscenze utili all’analisi del rischio elettrico negli ambienti di lavoro.
3. conoscere i principali guasti degli impianti elettrici
4. conoscere i pericoli relativi alle sovratensioni e sovracorrenti per persone e impianti
5. conoscere i principali accorgimenti e dispositivi utilizzati ai fini della protezione dal rischio elettrico, saperne leggere il datasheet
6. conoscere le verifiche e prove da effettuare ai fini della sicurezza elettrica
7. conoscere le principali misure elettriche
8. conoscere gli elementi principali di power quality e rifasamento e i disturbi che un’azienda può immettere in rete

Nessuno

DIRETTIVE (20h)
• norme italiane, europee e mondali
• Direttiva macchine. Direttiva bassa tensione. Direttive Atex. Direttiva ascensori. Direttiva compatibilità elettromagnetica per gli ambienti di lavoro. Esempi di applicazione.
• Valutazione dei rischi negli ambienti di lavoro connessi all’energia elettrica con focus su quelli derivanti da campi elettromagnetici e ambienti a rischio esplosione.
IMPIANTI ELETTRICI E SICUREZZA (32 h)
• Le norma CEI 64-8 e CEI-11. Classificazione ambienti di lavoro in base al rischio secondo la CEI 64-8. I rischi 'elettrici' secondo la 81/2008 e lavori sotto tensione. Requisiti per PES, PAV, PEI.
• Principali schemi degli impianti elettrici inclusi i sistemi SELV, PELV, FELV e l’impianto di terra, nonché i principali tipi di guasti degli impianti elettrici
• I transitori nei circuiti elettrici (circuiti RC, RL, e RLC). Sovratensioni, sovracorrenti e componenti per la protezione. Cortocircuiti. Arco elettrico. Fulmini. Criteri per la protezione dai fulmini e archi elettrici. Incendio di natura elettrica e innesco da corto circuito.
• componenti utilizzabili ai fini della protezione delle persone e degli impianti (interruttori automatici, differenziali, magnetotermici, sezionatori, fusibili, SPD, AFDD
• Rischi legati ai campi elettromagnetici.
MISURE (20 h)
• Principali misure elettriche (tensione, corrente, resistenza, potenza)
• Misure e verifiche per la sicurezza degli impianti.
• Misure di verifica dell’impianto di messa a terra.
• Valutazione del campo elettromagnetico a frequenze industriali e in alta frequenza
• Misure per la power quality e il rifasamento

Didattica frontale.
Seminari in aula tenuti da esperti provenienti da Enti e aziende
Questionari di autovalutazione in e-learning con moduli on line e materiale di approfondimento fornito dal docente.

La verifica dell’apprendimento è articolata in due prove, un quiz a risposta multipla relativo a tutto il programma (20 domande) e una prova orale relativa a tutto il programma.
Per superare l’esame, lo studente dovrà dimostrare adeguata conoscenza teorica degli argomenti trattati dimostrando padronanza degli argomenti e capacità di analisi. La prova orale valuterà la capacità di esporre in maniera appropriata le conoscenze acquisite. Nelle risposte si valuterà positivamente la completezza e la sintesi nella presentazione degli argomenti anche utilizzando schemi.).
Il punteggio del quiz si andrà a sommare al punteggio acquisito nella prova orale. Il superamento dell’esame è legato ad una valutazione minima di 18 trentesimi.

Il tempo per il quiz è fissato in 40 minuti.

Slide lezioni: scaricabili dal sito e-learning
Materiale segnalato dal docente e scaricabile da pagine internet o dal sito e-learning

Il Docente è a disposizione in aula prima e dopo le lezioni, nel suo ufficio o in Teams previo appuntamento mediante richiesta via e-mail (elisabetta.sieni@uninsubria.it)