CHIMICA AMBIENTALE

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2020/2021)

Docenti

Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI (CHIM/12)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

L’obiettivo principale dell’insegnamento è di fornire una solida preparazione per la comprensione dei principali processi chimici che avvengono nell'ambiente e dei fenomeni derivanti dall'alterazione ad opera dell'uomo dei processi ambientali bio-geo-chimici.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di:
• Conoscere e comprendere le principali caratteristiche dei comparti ambientali
• Conoscere e comprendere i principali aspetti della contaminazione ad opera di composti chimici nei diversi comparti ambientali ed I principali inquinanti organici e inorganici
• Conoscere e comprendere le opportune strategie di intervento per specifiche problematiche ambientali
• Dimostrare una consapevole autonomia di giudizio con riferimento alla valutazione ed interpretazione di problematiche di inquinamento chimico anche in relazione ad ambiti multidisciplinari che includano valutazioni eco-tossicologiche e relative al rischio derivante da esposizione alle sostanze chimiche

E’ richiesta la conoscenza delle basi di Chimica Generale e Inorganica e di Chimica Organica allo scopo di comprendere i processi chimici che avvengono nei diversi comparti ambientali, acquisire le competenze necessarie a comprendere le logiche di intervento in ambito ambientale, ed il funzionamento delle principali delle tecnologie di controllo ed abbattimento degli inquinanti

Il corso si articola in blocchi dedicati alla chimica delle acque, del suolo, dell'aria ed allo studio delle principali classi di contaminanti ambientali, di peso equivalente (indicativamente 10 ore dedicate a ciascun blocco), preceduti ed intervallati da argomenti ed approfondimenti di durata inferiore.

Introduzione alla chimica dell’ambiente: le principali problematiche dell’inquinamento chimico. Le trasformazioni dei composti chimici nei e tra i vari comparti ambientali: acqua-suolo-aria-biota.
Regolamento REACH. Cenni di Green Chemistry.
Il comparto acqua: proprietà chimico-fisiche dei sistemi acquosi. Chimica delle acque naturali. Potabilizzazione. Post trattamento delle acque reflue.
Il comparto suolo: caratteristiche chimico-fisiche della geosfera. Il suolo ed i suoi costituenti. Adsorbimento dei composti chimici e loro reattività: reazioni acido-base e di scambio ionico; reazioni di riduzione nei sedimenti. Fertilizzanti e nutrienti.
Il comparto aria: struttura e composizione dell’atmosfera. Reazioni di ossidazione di composti organici: reazioni con ossigeno, con radicali idrossile e nitrato, con ozono. Reazioni fotochimiche. Inquinanti inorganici gassosi: monossido di carbonio, anidride carbonica, ossidi di azoto; effetto serra e piogge acide. Inquinanti volatili organici naturali ed antropogenici: idrocarburi aromatici e non, alogenoalcani (CFC). Deplezione dell’ozono stratosferico. Smog fotochimico.
Principali inquinanti organici: pesticidi, idrocarburi policiclici aromatici (PAH), policlorobifenili (PCB), diossine, inquinanti emergenti: ritardanti di fiamma, perfluorurati, farmaci e cosmetici, nanoparticelle. Biodegradazioni: principali biotrasformazioni ad opera di microorganismi, loro ruolo nel disinquinamento.
Alternative in silico alla sperimentazione animale: Introduzione alle metodologie alternative alla sperimentazione animale, la strategia delle 3R, la modellistica QSAR con esempi di applicazione per la predizione di proprietà ed attività di inquinanti ambientali organici.

L'insegnamento è strutturato in 48 ore di didattica frontale (Varese). La frequenza alle lezioni frontali è facoltativa, consigliata, e la prova finale sarà uguale per gli studenti frequentanti e non frequentanti.

La verifica dell’apprendimento prevede una prova scritta della durata di 3 ore con 10 domande con risposta aperta.

La valutazione dell’esame avrà luogo in trentesimi e si considera superato al raggiungimento del voto 18/30. La valutazione terrà conto dello svolgimento globale della prova ed in modo particolare dei seguenti criteri:
• Pertinenza e correttezza delle risposte.
• Capacità di presentare, argomentare e sintetizzare le tematiche affrontate con un linguaggio appropriato
• Capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per il riconoscimento e la risoluzione di un problema inerente alle tematiche affrontate a lezione.

Lo studio basato sulle slides proposte a lezione deve essere necessariamente affiancato dalla consultazione dei testi di riferimento.

C. Baird M. Cann “Chimica Ambientale” Zanichelli, 2013 (obbligatorio)

Altri testi:
• B. Rindone “Introduzione alla Chimica Ambientale” Città Studi Edizioni, 1996
• S. E.Manahan “Chimica dell’Ambiente” Ed. It. Piccin, 2000
• C.J. Leeuwen, T,G. Vermeire “Risk Assessment of Chemicals: An Introduction” Springer, 2007

Slides del corso, e materiale aggiuntivo (articoli) disponibili sul sito e-learning.

Orario di Ricevimento: La docente è disponibile previo appuntamento concordato via e-mail o telefono nella sede di Varese (Via Dunant, 3, Piano Rosso).

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE