STORIE DI SCIENZE E TECNOLOGIE DEL PRESENTE

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2020/2021)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE (M-STO/05)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
68
Dettaglio ore: 
Lezione (56 ore), Seminario (12 ore)

Il corso intende contestualizzare i diversi elementi inerenti alla storia delle discipline scientifiche nel corso dell’età contemporanea, tra l’Ottocento e il Novecento, in relazione alle applicazioni tecnologiche sviluppatesi fino ai nostri giorni. L’obiettivo dell’insegnamento è la ricostruzione e la comprensione critica di un percorso storico rivolto al confronto e all’interpretazione del presente, con particolare attenzione alle diverse tipologie e modalità di narrazione e di divulgazione della scienza, in un contesto multidisciplinare che include le storie del mondo contemporaneo, le moderne riflessioni filosofiche e le analisi geografiche sul rapporto tra uomo e ambiente.

I risultati attesi comprendono:

• conoscenza dei contenuti delle teorie scientifiche, dei metodi di indagine e del ruolo dei personaggi e delle istituzioni principali, collocati nei loro periodi storici e in un contesto interdisciplinare, con particolare attenzione al ruolo delle scienze fisiche, naturali e ambientali;

• conoscenza delle principali potenzialità e rischi delle applicazioni tecnologiche nella società contemporanea, particolarmente in ambito informatico;

• capacità di selezionare gli argomenti trattati, con autonomia di giudizio e senso critico, indicando e confrontando le differenti interpretazioni degli autori dei testi di riferimento,

• capacità di inquadrare e valutare figure di scienziati, opere, eventi e tematiche specifiche delle scienze e delle tecnologie in un contesto storico ben definito, con particolare attenzione ai riferimenti cronologici più significativi;

• capacità di affrontare lo studio con un approccio aperto alle interazioni interdisciplinari.

Non è previsto alcun prerequisito.

Il corso introduce gli elementi principali del percorso storico delle scienze e delle tecnologie in età contemporanea, dalla fine dell'Ottocento a oggi, anche attraverso la ricostruzione di “storie” che analizzano casi di studio particolarmente significativi e relativi ai rapporti tra scienze, discipline umanistiche, tipologie di comunicazione, manipolazioni, errori e falsificazioni. Saranno analizzati i rapporti tra scienze, tecniche, tecnologie ed attività industriali, nonché i rapporti tra scienze e politica, economia, religione, guerra, per giungere all'esame del ruolo sociale della scienza attraverso musei, accademie, università e laboratori. L’evoluzione delle tecnologie sarà analizzata in relazione agli sviluppi scientifici e al contesto sociale, politico, economico e culturale.

All'interno della parte generale del corso sono previste 12 ore di lezioni seminariali (docente: Alberto Vianelli) che riguarderanno approfondimenti su temi relativi alla nascita della genetica, al neodarwinismo, allo sviluppo della biologia molecolare, alle applicazioni dell'ingegneria genetica, alle questioni collegate agli organismi geneticamente modificati e alla storia dello studio di virus e vaccini.

Saranno trattati i seguenti argomenti:

Parte generale (indicativamente 48 ore):
- Introduzione al corso e definizioni di base
- Dalla scienza alle scienze: le rivoluzioni scientifiche e lo sviluppo delle discipline
- Dalle tecniche alle tecnologie: strumenti, macchine, invenzioni, brevetti
- La 'crisi' dell'Europa e il ruolo di scienze e tecnologie
- Il Darwinismo sociale
- Le origini dell'eugenica
- Lo studio della Terra e l'origine dell'uomo
- Mendel e la nascita della genetica (2 ore - seminario)
- Le scienze prima, durante e dopo la 'Grande Guerra'
- La grande epidemia di 'febbre spagnola'
- Il Neodarwinismo (1 ora - seminario)
- Le nuove scienze applicate: la chimica
- L'ascesa dei regimi totalitari e le scienze: dal fascismo al nazismo
- La seconda guerra mondiale: scienza, governo e tecnologie
- Il progetto Manhattan e la big science
- Il dopoguerra, la guerra fredda e il riarmo nucleare
- Le vie della ricerca scientifica nel secondo Novecento
- Ricerca, sviluppo, innovazione, organizzazione e finanziamento della ricerca
- La falsificazione della scienza: il caso Breuning
- Dalla chimica applicata alla nascita della biologia molecolare (2 ore - seminario)
- Ingegneria genetica, clonazione e organismi geneticamente modificati (3 ore - seminario)
- Tecnologie dell’innovazione: applicazioni, potenzialità, innovazioni
- Robot e cybernautica: automazione, informatica, intelligenza artificiale
- La scienza nell'era della conoscenza e l“uomo tecnologico”
- HIV e AIDS: storia di un'epidemia (2 ore - seminario)
- Virus e vaccini: dalla Sars a Covid (2 ore - seminario)

Parte monografica Storia, scienze, narrazione (indicativamente 20 ore)
- Storie di comunicazione e divulgazione della scienza: tra scienza popolare e fake news
- Le “due culture” e la narrazione della scienza: da Snow a Sokal
- I luoghi della scienza e la loro narrazione: musei, laboratori, università

Il corso si articola in un ciclo di 68 ore di lezioni frontali, comprensive di 12 ore di lezioni seminariali, distribuite nell'ambito della parte generale del corso al fine di approfondire tematiche specifiche. Saranno inoltre segnalati agli studenti convegni, conferenze e incontri di particolare interesse per le tematiche trattate a lezione. Nel corso delle lezioni frontali e dei seminari sarà costantemente incoraggiata l’interazione con gli studenti, attraverso momenti di discussione e analisi condivisa dei problemi affrontati, al fine di stimolare curiosità e vivacità intellettuale, oltre a sviluppare la capacità di analisi critica e l’approccio interdisciplinare.

L’esame consiste in un colloquio orale teso all'accertamento dell’acquisizione delle conoscenze e della corretta comprensione dei contenuti dei testi che andranno studiati integralmente.

Sui contenuti di base dei due testi di riferimento saranno formulate complessivamente due domande, con particolare attenzione alle capacità di selezione, approfondimento e collegamento degli argomenti nonché al loro inquadramento cronologico.

Inoltre sarà richiesta la conoscenza degli argomenti trattati a lezione, riassunti nel materiale didattico che sarà reso disponibile sulla pagina del corso nel sito e-learning nelle sezioni “Lezioni”, “Testi” e “Materiale Didattico” (una domanda).

Le risposte a queste prime tre domande dovranno dare un esito almeno sufficiente, affinché l’esame possa proseguire con una domanda sul testo di approfondimento a scelta e una domanda di accertamento della capacità di analisi critica interdisciplinare e di autonomia di giudizio sugli argomenti principali del corso.

Il voto finale, espresso in trentesimi, terrà conto dell’esattezza e della qualità delle risposte (70%), nonché dell’abilità comunicativa mostrata durante il colloquio (10%) e della capacità di motivare adeguatamente affermazioni, analisi e giudizi (20%).

Modalità di svolgimento degli appelli d’esame:
- l’appello si svolgerà seguendo l’ordine di iscrizione degli studenti a cui sarà richiesto di mostrare il tesserino universitario o altro documento di riconoscimento;
- in base al numero degli studenti iscritti e presenti all’appello, gli esami potranno proseguire anche nei giorni successivi in base al calendario e agli orari indicati dal docente;
- per eventuali motivi di lavoro, gli studenti possono richiedere via email al docente di anticipare o posticipare l’orario dell’esame, ma comunque entro la giornata o le giornate previste per l’appello.

E’ richiesto lo studio dei seguenti due testi di riferimento :

• Pietro GRECO, "La scienza e l’Europa. Il primo Novecento", Roma. L’Asino d’oro edizioni, 2018
• Pietro GRECO, "La scienza e l’Europa. Dal secondo dopoguerra a oggi", Roma. L’Asino d’oro edizioni, 2019

e di un testo di approfondimento a scelta dal seguente elenco:

• Angelo GUERRAGGIO, Pietro NASTASI, "L’Italia degli scienziati. 150 anni di storia nazionale", Milano, Bruno Mondadori, 2010
• John CORNWELL, "Gli scienziati di Hitler. La scienza, la guerra e il patto con il diavolo", Milano, Garzanti, 2003
• Giorgio ISRAEL, "Il Fascismo e la razza. La scienza italiana e le politiche razziali del regime", Bologna, Il Mulino, 2010
• Roberto MAIOCCHI, "Scienza e Fascismo", Roma, Carocci, 2004

• Francesco CASSATA, "Eugenetica senza tabù. Usi e abusi di un concetto", Torino, Einaudi, 2015
• Cristiana PULCINELLI, "AIDS. Breve Storia di una malattia che ha cambiato il mondo", Roma, Carocci, 2018
• Gina KOLATA, "Epidemia. Storia della grande influenza del 1918 e della ricerca di un virus", Milano, Mondadori, 2000
• Riccardo CHIABERGE, "1918: la grande epidemia. Quindici storie della febbre spagnola", Torino, UTET, 2016
• Laura SPINNEY, "1918. L'influenza spagnola. La pandemia che cambiò il mondo", Venezia, Marsilio, 2018

• Robert JUNGK, "Gli apprendisti stregoni. Dilemmi e contraddizioni degli scienziati nucleari", Milano, PGreco, 2015 (ristampa di "Gli apprendisti stregoni. Storia degli scienziati atomici", Torino, Einaudi: tutte le edizioni Einaudi dal 1958 al 1982 possono essere utilizzate).
• Lanfranco BELLONI, "Da Fermi a Rubbia. Storia e politica di un successo mondiale della scienza italiana", Milano, Rizzoli, 1987
• Simone TURCHETTI, "Il caso Pontecorvo. Fisica nucleare, politica e servizi di sicurezza nella guerra fredda", Milano, Sironi, 2007
• Andrea CANDELA, "Storia ambientale dell’energia nucleare. Gli anni della contestazione", Milano - Udine, Mimesis, 2017
• Paolo MAGIONAMI, "Gli anni della Luna 1950-1982: l’epoca d’oro della corsa allo spazio", Milano, Springer Italia, 2009
• Walter CUNNINGHAM, "I ragazzi della Luna", a cura di Giovanni Caprara, Milano, Mursia, 2009 [4a edizione, 2017]

• Giuseppe O. LONGO, "Il nuovo Golem: come il computer cambia la nostra cultura", Roma-Bari, Laterza, 20144 (disponibile anche ebook)
• Sam WILLIAMS, "Storia dell’intelligenza artificiale. La battaglia per la conquista della scienza del XXI secolo", Milano, Garzanti, 2003
• Luciano FLORIDI, "La quarta rivoluzione, come l’infosfera sta trasformando il mondo", Milano, Raffaello Cortina, 2017
• Luca TOMASSINI, "L’innovazione non chiede il permesso. Costruire il domani digitale", Milano, Franco Angeli, 2018.
• Massimo GAGGI, "Homo Premium. Come la tecnologia ci divide", Bari – Roma, Laterza, 2018

• Edoardo BONCINELLI, "Il posto della scienza, Realtà, miti, fantasmi", Milano, Mondadori, 2004
• Federico DI TROCCHIO, "Le bugie della scienza. Perché e come gli scienziati imbrogliano", Milano, Mondadori, 1993

• Guido SILVESTRI, "Il virus buono. Perchè il nemico della salute può diventare il nostro migliore alleato", Milano, Rizzoli, 2019
• Bernardino FANTINI, Fabrizio RUFO, "Il codice della vita. Una storia della genetica fra scienza e bioetica", Roma, Donzelli, 2017
• Anna MELDOLESI, "E l’uomo creò l’uomo. CRISPR e la rivoluzione dell’editing genetico", Torino, Bollati Boringhieri, 2017
• Roberto DEFEZ, "Il caso OGM. Il dibattito sugli organismi geneticamente modificati", Roma, Carocci, 2015

NB: è possibile concordare con il docente un testo di approfondimento a scelta non presente in questo elenco.

E' richiesto inoltre lo studio integrale del materiale didattico (slides delle lezioni e files di testo e multimediali) disponibile sulla pagina del corso nel sito e-learning (https://elearning.uninsubria.it/).

Orario di ricevimento:

Durante il primo semestre il docente riceverà gli studenti in videoconferenza tramite la piattaforma Microsoft Teams previo appuntamento concordato via email. Nel secondo semestre il docente riceverà presso il suo ufficio nella sede del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate, Campus Bizzozero, Padiglione Rossi, via O. Rossi 9 a Varese (piano terra), i venerdì dalle 18.00 alle 19.00, salvo le sospensioni ed eventuali cancellazioni indicate sul sito https://www.uninsubria.it/hpp/ezio.vaccari (si prega di controllare questa home page docente prima di recarsi al ricevimento).

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE