BIOFARMACI

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2019/2020)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
BIOCHIMICA (BIO/10)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
36
Dettaglio ore: 
Lezione (24 ore), Esercitazione (12 ore)

Presentazione
L’insegnamento di Progettazione di Biofarmaci rappresenta un corso nel quale le nozioni di chimica, chimica organica, biochimica ed enzimologia acquisite durante i corsi precedenti costituiscono la base per la comprensione del meccanismo d’azione e delle strategie di progettazione delle nuove generazioni di farmaci.
Obiettivi formativi
Il corso è orientato alla descrizione delle basi dell’azione dei farmaci (sia piccole molecole che macromolecole) e della funzione fisiologica/patologica dei loro bersagli, con particolare enfasi alla descrizione di nuovi classi di farmaci (ad esempio anticorpi e proteine terapeutiche). L’insegnamento si propone di offrire le basi per una dettagliata conoscenza delle strategie alla base della progettazione razionale di farmaci biotecnologici.
Conoscenza e capacità di comprensione:
- acquisire gli elementi fondamentali che riguardano la biodisponibilità e la funzione in generale dei farmaci
- possedere le informazioni necessarie per la comprensione delle basi molecolari dell’azione dei farmaci a livello dei loro bersagli
- conoscere i principali approcci per la progettazione di farmaci biotecnologici, anche di tipo computazionale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- saper individuare i principali fattori fondamentali nell’azione di un farmaco
- essere capaci di ipotizzare delle strategie e approcci (anche computazionali) per la progettazione di farmaci.
Autonomia di giudizio:
- abilità a comprendere e discutere criticamente sia i principi teorici che esempi tratti dalla letteratura riguardanti la progettazione di nuovi farmaci biotecnologici.
Abilità comunicative:
- dimostrare capacità di estrarre e sintetizzare le informazioni rilevanti
- dimostrare di saper comunicare in maniera efficace e utilizzando la corretta terminologia sia oralmente che in forma scritta
- dimostrare abilità di riassumere e presentare le informazioni in forma di una relazione scritta (anche in riferimento alle interazioni chimiche e alla descrizione di strutture di complessi macromolecolari).
Capacità di apprendimento:
- capacità di leggere, comprendere e commentare un testo scientifico relativo agli argomenti trattati durante l’insegnamento.

Conoscenze di Biochimica, Biochimica strutturale, Farmacologia e Chimica organica.

Lezioni (5 cfu, 40 ore):
Progettazione di biofarmaci, teoria ed esempi – 4 CFU (32 ore):
- Concetti base della farmacologia
- Elementi di biochimica strutturale delle proteine
- Rapporto struttura/funzione in proteine target di nuovi farmaci
- Introduzione sulla progettazione di nuovi farmaci: concetti di base
- Progettazione di nuovi farmaci
- Medicina molecolare, virus e farmaci antivirali
- Proteine terapeutiche
Ormoni
Fattori di coagulazione
Citochine
Interferoni
Anticorpi
- Modificazioni chimiche di proteine terapeutiche (PEGylation)
- Biosimilari
- Seminari di approfondimento
Metodologie computazionali per la progettazione di farmaci – 1 cfu (8 ore):
- Introduzione alle banche dati di interesse per la progettazione di farmaci.
- Introduzione ai tool computazionali per la progettazione di biofarmaci.
Esercitazione: simulazione della progettazione di un farmaco – 1 cfu (12 ore):
- Molecular modelling in structure-based drug design
- Descrizione di programmi per la visualizzazione al computer di complessi macromolecole-farmaci
- Utilizzo del docking molecolare per la comprensione della modalità di interazione farmaco-proteina

Lezioni frontali: 40 ore (5 CFU). Le lezioni sono supportate dalla proiezione di diapositive PPT.
Esercitazioni in aula informatica: 12 ore (1 CFU).

L’esame è volto a valutare le capacità raggiunte dallo studente in relazione a:
1. Conoscenza e comprensione delle basi teoriche dell’azione molecolare dei farmaci
2. Capacità di applicare le conoscenze acquisite per illustrare le basi teoriche degli approcci sperimentali per la progettazione dei farmaci descritti nel corso.
3. Capacità di estrarre informazione da un testo scientifico e di individuarne gli aspetti critici.
4. Possesso di conoscenze di base per la visualizzazione al computer e l’interpretazione di complessi proteina-farmaci
In dettaglio:
L’esame consiste in una prova scritta e in una relazione.
Nella prova scritta lo studente sarà chiamato a dimostrare le conoscenze teoriche relative alla progettazione di biofarmaci. L’esame consta di 4 domande aperte il cui risultato corrisponde ai 2/3 della valutazione finale.
Nella relazione lo studente dovrà riportare i risultati di una prova computazionale relativa alle esercitazioni; il risultato della relazione corrisponde a 1/3 della valutazione finale.
L’esito dell’esame sarà in trentesimi: la prova si ritiene superata con una votazione di almeno 18/30 in entrambe le prove.

Slide lezioni: scaricabili dal sito Elearning
Dispense e articoli (anche per la parte di laboratorio): scaricabili dal sito Elearning
Programmi open source/freeware scaricabili dalla rete.

Orario di ricevimento
Preferibilmente su appuntamento (mediante richieste via e-mail). I docenti rispondono solo alle e-mail firmate e provenienti dal dominio @uninsubria.it.
I docenti sono disponibili ad incontri di approfondimento o di chiarimento sugli argomenti trattati per gruppi di studenti.