BIOLOGIA ANIMALE E VEGETALE-modulo di Biologia Animale

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in BIOTECNOLOGIE
 (A.A. 2019/2020)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ZOOLOGIA (BIO/05)
Attivita' formativa capogruppo: 
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Biologia animale è un modulo dell’insegnamento Biologia animale e vegetale.
Il corso si prefigge di fornire le conoscenze di base relative all'organizzazione, la biologia e l'evoluzione della vita animale. Verrà affrontato l'inscindibile rapporto tra forma e funzione, ai vari livelli di organizzazione e di complessità dell'individuo, da quello unicellulare ai più specializzati livelli multicellulari. I piani organizzativi e gli adattamenti principali di un campione rappresentativo della biodiversità animale saranno esaminati in un'ottica evolutiva.

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di descrivere i principali concetti, criteri e metodi relativamente al rapporto tra forma e funzione degli organismi animali, ed ai livelli di organizzazione e di complessità degli organismi. Dovrà inoltre avere acquisito adeguate conoscenze sull’importanza dell’evoluzione degli organismi e di competenze per l'analisi della biodiversità animale.

Sono richieste conoscenze di base sull'organizzazione della cellula e dei tessuti, le modalità di divisione cellulare ed i meccanismi di trasmissione dell'informazione genetica.

Organizzazione corporea e funzionale (18 h):
- l'architettura corporea degli animali (simmetrie, piani strutturali, dimensione)
- le funzioni vitali (alimentazione, apparati di distribuzione, escrezione, respirazione, locomozione, sistema nervoso e organi di senso, riproduzione, sviluppo embrionale)
Evoluzione della diversità animale (30 h):
- il modello concettuale dell’evoluzione (modello darwiniano, discendenza con modificazioni, fitness, selezione naturale, adattamenti)
- cenni sulla sintesi pre-biotica ed evoluzione delle prime forme viventi
- l'evoluzione della diversità animale (raggiungimento della condizione eucariote, passaggio alla pluricellularità)
- la classificazione degli esseri viventi
- la filogenesi animale tradizionale e la moderna filogenesi molecolare
- caratteristiche dei principali phyla: protozoi, poriferi, cnidari, ctenofori, platelminti, nematodi, rotiferi, molluschi, anellidi, artropodi, echinodermi, cordati

Il corso prevede lezioni frontali. La trattazione degli argomenti è svolta con l’ausilio di presentazioni proiettate in aula.

L'esame consiste in una prova scritta che prevede sia quesiti a risposta multipla sia domande con risposte libere sugli argomenti trattati durante il corso. Verrà valutata l'acquisizione da parte dello studente di conoscenze relative alle diverse forme animali dal punto di vista strutturale, funzionale e della sistematica. Nella valutazione si terrà conto della capacità di apprendimento, di consultazione ed elaborazione del materiale bibliografico, e della capacità di discutere e commentare in modo critico le conoscenze acquisite.
A discrezione del docente e in funzione delle necessità degli studenti verrà programmata una prova parziale in itinere.

L'esito finale dell'esame “Biologia animale e vegetale”, espresso in trentesimi, sarà calcolato come media dei voti conseguiti nei due moduli.

- Hickman et al., Zoologia, McGraw-Hill
- Casiraghi et al., Zoologia, UTET
- Argano et al., Zoologia generale e sistematica, Monduzzi
- Slide delle lezioni

Ricevimento previo appuntamento con il docente (gianluca.tettamanti@uninsubria.it).