Università degli studi dell'Insubria

PATOLOGIA GENERALE E IMMUNOLOGIA

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2019/2020)

Docenti

L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Base
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
PATOLOGIA GENERALE (MED/04)
Crediti: 
2
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore minime di frequenza: 
38
Ore di attivita' frontale: 
30
Dettaglio ore: 
Lezione (30 ore)

L'insegnamento si propone di fornire i principi e le caratteristiche generali della Patologia Generale, dell’Immunologia, della Patologia Clinica e della Microbiologia e con esse la terminologia scientifica adeguata per la comunicazione di tali discipline.
Al termine del corso integrato lo studente sarà in grado di:
1) conoscere e comprendere i principi dell’immunità innata e acquisita, le loro dinamiche e il loro funzionamento in salute e in malattia;
2) di sviluppare capacità di comprensione e di descrizione dei meccanismi di resistenza al sistema immunitario che i diversi microrganismi patogeni mettono in atto;
3) conoscere e comprendere le caratteristiche delle principali malattie ereditarie, delle patologie che riducono l’efficienza dei meccanismi di difesa, e dell’infiammazione;
4) capire le nozioni della patologia cellulare, delle alterazioni della crescita e della differenziazione delle cellule, dell’amiloidosi, dell’encefalopatie spongiformi e della morte cellulare (necrosi, apoptosi e autofagia);
5) capire l’eziologia e la patogenesi dei tumori, le differenze tra i tumori benigni e maligni, i criteri di nomenclatura e di classificazione dei tumori, la loro gradazione e stadiazione, e lo studio degli oncogeni e dei geni oncosoppressori;
6) conoscere e comprendere le unità di misura, l’importanza della raccolta e della conservazione dei campioni biologici, la variabilità preanalitica, la sensibilità, la specificità e i valori predittivi;
7) conoscere e comprendere le caratteristiche dei principali marcatori circolanti di neoplasia, della classificazione e dell’impiego clinico dei marcatori tumorali, così come delle indicazioni all’uso di tali marcatori;
8) di sviluppare capacità di comprensione e di descrizione dei meccanismi di diagnostica in ematologia; del sistema coagulativo e fibrinolitico; della funzionalità epatica; del pancreas esocrino; delle proteine; della patologia cardiovascolare; del diabete e delle tiroiditi; della funzione renale; e associata al rimodellamento osseo;
9) capire le nozioni e i principi della vaccinazione; dell’infiammazione acuta e cronica, dei loro mediatori chimici, e delle manifestazioni sistemiche dell’infiammazione.
10) acquisire le conoscenze nell’ambito delle discipline che contribuiscono alla definizione della classe della Medicina Diagnostica e di Laboratorio, e di quelle utili alla caratterizzazione del percorso formativo comune alle diverse tipologie di formazione professionale nell’ambito Infermieristico ed Ostetrico;
11) acquisizione, con approfondite conoscenze, sulla morfologia, fisiologia, posizione tassonomica e genetica dei batteri e virus, e delle basi cellulari e molecolari nelle interazioni che essi stabiliscono tra loro o con le cellule dell’ospite, rappresentando tali interazioni modelli semplici per lo studio e la comprensione di processi biologici fondamentali;
12) acquisizione, con approfondite conoscenze, sulla morfologia, fisiologia, posizione tassonomica e genetica dei batteri e virus, e delle basi cellulari e molecolari nelle interazioni che essi stabiliscono tra loro o con le cellule dell’ospite, rappresentando tali interazioni modelli semplici per lo studio e la comprensione di processi biologici fondamentali.
Lo studente acquisirà, inoltre il corretto utilizzo della terminologia della patologia generale, patologia clinica dell'immunologia e della diagnostica di laboratorio in campo microbiologico.

Per la comprensione degli argomenti trattati nel corso sono necessarie conoscenze di base di biologia, citologia, istologia e genetica. Non ci sono vincoli di propedeuticità.

PATOLOGIA GENERALE E IMMUNOLOGIA

Le lezioni affronteranno i seguenti argomenti:
Caratteristiche generali del sistema immunitario. Le barriere fisico/chimiche esterne. Difese innate interne. Molecole e cellule dell’immunità innata. Il complemento (4h).
Il riconoscimento dell’antigene da parte dei linfociti T e B. La formazione dei recettori per gli antigeni sui linfociti. Presentazione dell’antigene ai linfociti T. Il Complesso Maggiore di Istocompatibilità e diverse sottopopolazioni di linfociti T helper (4h).
I linfociti B. Vari tipi e funzioni di anticorpi. Dinamiche dell’immunità acquisita e organi linfoidi primari e secondari (4h).
Malattie ereditarie o genetiche e malattie congenite non ereditarie. Cenni sulle immunodeficienze primarie. Immunodeficienze acquisite: l’infezione da HIV e AIDS (4h)
L’infiammazione acuta e cronica. Classificazione delle reazioni di ipersensibilità (sette tipi) (4h).
Eziologia e patogenesi dell’autoimmunità. L’amiloidosi o beta-fibrillosi: il morbo di Alzheimer, le encefalomieliti spongiformi e le malattie prioniche. I trapianti (4h).
Patologia cellulare, danno cellulare, autofagia e morte cellulare: necrosi e apoptosi. Adattamenti cellulari (2h).
Eziologia e patogenesi dei tumori. Tumori benigni e maligni. Gradazione e stadiazione. Principi fondamentali della cancerogenesi. Gli oncogeni e i geni oncosoppressori (4h).

PATOLOGIA CLINICA

Le lezioni affronteranno i seguenti argomenti:
Introduzione alla Medicina di laboratorio. La raccolta e la conservazione dei campioni biologici: la variabilità preanalitica. La sensibilità e la specificità (2h).
Caratteristiche dei principali marcatori circolanti di neoplasia, della classificazione e dell’impiego clinico dei marcatori tumorali (4h).
Proteine nella diagnostica e indicatori di patologia cardiovascolare (4h).
Diagnostica in ematologia: le anemie. Diagnostica del sistema coagulativo e fibrinolitico (6h).
I due principali tipi di flogosi: acuta e cronica e loro mediatori chimici (2h).
Diagnostica delle malattie endocrine: le tiroiditi e il diabete mellito (2h).
L’enzimologia clinica. Indici di funzionalità epatica. Diagnostica del pancreas esocrino. Le lipoproteine e lipidi plasmatici (4h).
Marcatori di rimodellamento osseo e diagnostica della funzione renale (4h).
I vaccini. Concetti base. (2h).

MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA

Le lezioni saranno frontali ed affronteranno i seguenti argomenti:
Storia della microbiologia dal come e quando è iniziato lo studio di questa disciplina, soffermandosi sulle principali scoperte, caratterizzate dalla ricerca, e i risvolti applicativi di tali scoperte. Studio degli elementi comparativi negli aspetti morfologici e fisiologici e biochimici tra cellula procariote ed eucariote. Struttura dei batteri e virus e i loro meccanismi di replicazione e coltivazione. Studio dell’interazione ospite-parassita che sono alla base del processo infettivo con particolare attenzione alla differenza tra infezione e malattia, e la conseguente risposta immunitaria. Tassonomia dei principali batteri e virus responsabili dei processi infettivi nell’uomo. Elementi base che riguardano la sterilizzazione e disinfezione, come forme di prevenzione nella genesi e controllo dell’infezione. Utilizzo dei più importanti farmaci (antibiotici) nella cura delle infezioni batteriche e i loro meccanismi d’azione e loro conseguenti effetti. Farmaco resistenza e meccanismi che ne regolano la loro efficacia, e il significato clinico dell’antibiogramma. Epidemiologia e prevenzione delle infezioni; Vaccini come strumento di prevenzione alle maggiori malattie. Le nuove frontiere della Microbiologia e gli aspetti innovativi nella diagnostica clinica.

Il corso di Patologia generale e Immunologia consiste di 30 ore di lezioni frontali (2 CFU).

Il corso di Patologia clinica consiste di 30 ore di lezioni frontali (2 CFU).

Il corso di Microbiologia e Microbiologia Clinica è articolato in lezioni frontali per un totale di 15 ore (1 CFU).

Tutte le lezioni saranno supportate dalla proiezione di diapositive in power point.

L’esame sarà scritto e consisterà in 3 domande aperte, per ogni modulo da risolvere in 45 minuti, nel quale lo studente sarà chiamato a dimostrare le conoscenze relative al programma svolto. L’obiettivo della prova d’esame è verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati, ovvero valutare il livello di conoscenza dello studente relativa al funzionamento delle cellule del sistema immunitario, delle sue molecole, di varie patologie immuno-mediate, dei trapianti, delle malattie genetiche, dell’infezione da HIV, dell’infiammazione acuta e cronica, della patologia cellulare, della morte cellulare: necrosi e apoptosi, degli adattamenti cellulari, e dell’eziologia e patogenesi dei tumori. L’esito dell’esame sarà in trentesimi e per superare l’esame, lo studente deve conseguire una votazione non inferiore a 18 (diciotto).
In particolare l’esame è volto a valutare le capacità raggiunte dallo studente in relazione a:
Patologia Generale e Immunologia:
1) conoscenze di base del sistema immunitario innato e adattativo, comprensione dei meccanismi cellulari e molecolari di sensibilizzazione e di attivazione immunitaria in risposta al riconoscimento di un patogeno e dei meccanismi di interazione e cooperazione tra sistema immunitario innato e adattativo nella risposta ai patogeni (peserà per 1/3 nella formulazione del voto finale);
2) comprensione e approfondimento delle dinamiche dei sette tipi di ipersensibilità, dell’autoimmunità e dell’infezione da HIV (peserà per 1/3 nella formulazione del voto finale);
3) conoscenze di base e comprensione dei meccanismi della patologia cellulare, della morte cellulare, adattamenti cellulari e della patogenesi dei tumori (peserà per 1/3 nella formulazione del voto finale).
Patologia Clinica:
1) conoscenze e comprensione della variabilità preanalitica, della sensibilità, della specificità e dei valori predittivi, così come dei principali marcatori circolanti di neoplasia, e delle proteine nella diagnostica e indicatori di patologia cardiovascolare (peserà per 1/3 nella formulazione del voto finale);
2) comprensione e approfondimento della diagnostica in ematologia, delle anemie, del sistema coagulativo e fibrinolitico, delle malattie endocrine: le tiroiditi e il diabete mellito, oltre che alla conoscenza dei principi dell’infiammazione, e dei due principali tipi di flogosi: acuta e cronica e loro mediatori chimici (peserà per 1/3 nella formulazione del voto finale);
3) conoscenze di base e comprensione dei meccanismi dell’enzimologia clinica, degli indici di funzionalità epatica, diagnostica del pancreas esocrino, delle lipoproteine e dei lipidi plasmatici, dei marcatori di rimodellamento osseo e diagnostica della funzione renale, e dei vaccini (peserà per 1/3 nella formulazione del voto finale).
Microbiologia e Microbiologia Clinica:
1) saper individuare gli aspetti fondamentali di una cellula procariote, della loro fisiologia, e della tassonomia con cui si essi classificano (peso di 1/3 nella sommatoria del punteggio finale);
2) conoscenza dei meccanismi infettivi con cui i batteri e virus interagiscono con l’ospite (peso di 1/3 nella sommatoria del punteggio finale);
3) i meccanismi d’azione degli antibiotici come cura contro le infezioni, e i meccanismi che ne determinano la farmaco resistenza. Particolare rilevanza agli aspetti diagnostici e clinici (peso di 1/3 nella sommatoria del punteggio finale).

PATOLOGIA GENERALE E IMMUNOLOGIA

V. Del Gobbo - Immunologia - Edizioni Piccin (4a Edizione, 2013).
G.M. Pontieri - Elementi di Patologia Generale - Per i corsi di Laurea in Professioni Sanitarie -Edizioni Piccin (4a Edizione, 2018).

PATOLOGIA CLINICA

M. Cioffi - Manuale di Diagnostica di Laboratorio - Edizioni Minerva (2010).

MICROBIOLOGIA e MICROBIOLOGIA CLINICA

Microbiologia Medica II edizione – Guido Antonelli- Massimo Clementi – Gianni Pozzi – Gian mari Rossolini – Casa Editrice Ambrosiana.
Color Atlas and textbook of Diagnostic Microbiology- International Edition seventh edition- Gary W. Procop, Deidre L. Church, Geraldine S. Hall, William M. Janda, Elmer W. Koneman.
Tutte le Slide delle lezioni: scaricabili dal sito E-learning di Ateneo.

Il docente di Patologia Generale e Immunologia e di Patologia Clinica è disponibile ad incontri di approfondimento o di chiarimento sugli argomenti trattati per singoli studenti o per gruppi di studenti. Ricevimento studenti previo appuntamento, da concordare via e-mail (lorenzo.mortara@uninsubria.it), presso il laboratorio di Immunologia e Patologia generale (1° piano), Padiglione ex Colonia Agricola, via Monte Generoso 71 (int. 3), Varese.

Il docente di Microbiologia è disponibile ad approfondire argomenti di particolare interesse, a chiarimenti sugli argomenti trattati laddove ci sia richiesta, sia per singoli studenti o per gruppi di studenti. Il docente si rende disponibile a ricevere gli studenti, previo appuntamento, da concordare via e-mail (francesco.tucci@asst-settelaghi.it), presso il laboratorio di Microbiologia - Ospedale di Circolo presso Day Center (1° piano), Varese.